Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
notiziarioLa Nera

Modena, esami taroccati per permessi di soggiorno: raffica di condanne

La Pressa
Logo LaPressa.it

Sede di esame erano una macelleria gestita da S.M. a Modena e la sala convegni di un hotel di Carpi prenotata di volta in volta da A.T.


Modena, esami taroccati per permessi di soggiorno: raffica di condanne
La Squadra Mobile ha avviato nel giugno 2018 una articolata attività investigativa che ha portato alla ricostruzione dell’esistenza di un gruppo di soggetti dediti alla commissione di reati quali corruzione e falsità ideologica consistente nell’emissione di “certificato di conoscenza della Lingua Italiana (CVCL) Livello CELI A2”” a soggetti stranieri al fine consentire loro di ottenere il permesso di soggiorno di lungo periodo.
Nello specifico l’ufficio immigrazione della Questura di Modena ha segnalato dubbie richieste di rilascio di permessi di soggiorno di lungo periodo da parte di soggetti stranieri che allegavano alla richiesta certificato CVCL rilasciato Università per gli Stranieri di Perugia ma che evidentemente non comprendevano la lingua italiana.
Da ulteriore verifiche è stato possibile individuare il Centro di formazione Diffusion Word srl, ovvero l’ente presso cui i soggetti stranieri richiedenti effettuavano gli esami per il conseguimento del rilascio dei certificati in commento. Dall’analisi dei tabulati è stato riscontrato che proprio in prossimità dei giorni delle sedute di esami fissate dall’Università per gli stranieri di Perugia, gli amministratori L.F. di 42 anni e P.S. di 48 anni del centro di formazione linguistica contattavano più volte due soggetti stranieri presenti sul territorio modenese.

Ed ancora, è emerso che gli amministratori, residente a Venezia, in prossimità delle date di esami da tenersi a Modena si spostavano da Venezia a questa provincia, incontrandosi con i due soggetti stranieri. I due soggetti stranieri residenti a Modena sono S.R. nato in Marocco di 60 anni e A.T. nato in Tunisia di 46 anni, entrambi gestori di negozi di vicinato, come tali apparentemente estranei all’attività di formazione.
Proprio grazie all’analisi dei tabulati telefonici è stato, possibile individuare i luoghi individuati quali sede di esame, ovvero una macelleria gestita da S.M. a Modena e la sala convegni di un hotel di Carpi prenotata di volta in volta da A.T.

L’attività di captazione ambientale e video ha consentito di verificare cosa effettivamente accadesse durante gli esami.
Il 23 luglio 2018, alla sessione di esame tenutasi a Carpi, si vede chiaramente che tutti i candidati dopo aver ricevuto il plico sigillato contenente la prova di esame contestualmente tiravano fuori dalle proprie tasche un foglio manoscritto sul quale erano riportate esattamente tutte le risposte di quella prova di esame. Il tutto, alla presenza degli esaminatori presenti nelle aule, questi ultimi, anche addetti alla vigilanza del regolare svolgimento della prova.
Terminata la prova di esame, gli investigatori al fine di ottenere ulteriori riscontri a quanto emerso dall’attività tecnica, hanno proceduto a recuperare, e successivamente ricomporre, dai cestini della spazzatura della sede proprio gli appunti occultati dagli stranieri che sono effettivamente risultati delle vere e proprie schede precompilate riportanti le risposte esatte di quella prova di esame.

A Modena, in occasione di una delle sessioni di esame, il data 24 luglio, in occasione degli esami è stato esperito un servizio di OCP a seguito del quale è emerso che nella mattinata l’Amministratore si reca presso la macelleria di S.M. ed insieme entrano nell’esercizio commerciale adibito ad aula di esami. In realtà, quello che hanno fin da subito riscontrato gli operatori è che in realtà non si è mai tenuto alcun esame poiché gli stranieri entravano uno alla volta all’interno del locale per pochi minuiti e subito dopo lasciavano la macelleria.

Da ulteriori intercettazioni è emerso effettivamente che i soggetti stranieri si recavano a sostenere gli esami ma previamente ricevevano dai predetti S.M. e A.T. le schede di esame precompilate che i predetti a loro volta ricevevano nei giorni che precedono l’esame dall’Amministratore. Ogni candidato per poter ottenere il certificato CVCL CELI1 - A2 pagava circa 500 euro, somma di gran lunga superiore al prezzo standard di 35 Euro tasse inclusa.

Ricostruito il quadro al fine di ottenere un ultimo riscontro hanno ideato, per la sessione di esami del 19 novembre 2019, un espediente consistente nella sostituzione dei plichi sigillati con un nuovo plico, contenente quindi una nuova prova di esame. Quello che è emerso è stato sostanzialmente un numero di bocciati del 100% a differenza delle precedenti sessioni dove il numero di promossi era stato del 98/100%.
Cinque le misure cautelari scattate il 21 marzo 2019: è anche emersa una cifra di circa 200.000 euro oltre a diversi immobili, tra cui anche strutture ricettive, riconducibili alla società Diffusion World srl.
Il sostituto procuratore Graziano ha avanzato richiesta di sequestro per equivalente degli importi sopra riportati e contestualmente ha emesso avviso di conclusione delle indagini preliminari delegando questa squadra mobile all’esecuzione di detti avvisi per 16 indagati.

Oggi il Gip del Tribunale di Modena, Andrea Romito, in sede di abbreviato, si è pronunciato disponendo:
- la condanna alla pena di anni 6 di reclusione per l’amministratore L.F. e per la moglie, P.S., ordinando contestualmente la confisca di euro 91.250, quale profitto dei reati di corruzione, ed ancora, la confisca delle quote delle 6 società satellite della Diffusion World.
- la condanna di anni 2 e mesi 10 di reclusione per P.S. la vigilatrice che certificava le sessioni di esame;
- la condanna alla pena di mesi 8 di reclusione per W.J colui che reclutava cittadini cinesi per sostenere gli esami;
- la condanna alla pena di mesi 6 di reclusione di T.A. e O.K. ovvero due cittadini stranieri, rispettivamente Tunisini e Marocchini che pur non avendo titolo ottenevano il permesso di soggiorno;
- alla pena di anni due di reclusione L.H. e A.A. rispettivamente nigeriana e marocchino che hanno fatto sostenere gli esami facendosi sostituire da altre persone.

Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Mivebo
Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:161496
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:107305
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:69065
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:62372
Primario di Baggiovara: 'Esiste un dramma dei pazienti No Covid'
Societa'
23 Novembre 2020 - 17:35- Visite:54348
Modena, l'allarme Ausl: 'Circolazione virale alta: proteggetevi'
Societa'
15 Novembre 2020 - 18:12- Visite:51226
La Nera - Articoli Recenti
Con l'auto nel canale, in tre ..
Sono riusciti ad uscire dall'abitacolo prima che sprofondasse completamente. Incidente ..
16 Maggio 2021 - 09:37- Visite:1029
Biella, muore dopo il vaccino Johnson..
I familiari della vittima, un 61enne di Vallemosso, si sono rivolti ai carabinieri che hanno..
16 Maggio 2021 - 07:11- Visite:8790
Carpi, l'amico lo assume per ..
Dalle incisioni rinvenute nell’anello, hanno avuto il via alcuni accertamenti che a ..
15 Maggio 2021 - 11:00- Visite:710
Festa di nozze di nozze: giovane ..
L'eco della tragedia in via Fossa a Magreta di Formigine ha attraversato l'Italia. Il ..
14 Maggio 2021 - 22:11- Visite:92
Leggi tutti gli Articoli
 

La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati ..
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33- Visite:164870
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli ..
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00- Visite:62774
Bibbiano, minore usata come 'cavia' ..
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14- Visite:48380
A1, incidente mortale a Modena: la ..
Lutto nell'intero mondo dell'autotrasporto. Tanti i colleghi di Andrea Sellitto che hanno ..
03 Maggio 2020 - 06:20- Visite:41097