GIFFI NOLEGGI
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
notiziarioLa Nera

Picchia la moglie perché convertita al cristianesimo

La Pressa
Logo LaPressa.it

E' un 43enne marocchino, residente a Soliera. Autore di maltrattamenti e violenze continuate nei confronti della donna, picchiata anche insieme al figlio


Picchia la moglie perché convertita al cristianesimo
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Nel gennaio scorso, alla semplice richiesta della moglie di acquistare le scarpe al figlio, le aveva inferto un pugno alla schiena e al figlio minore che era intervenuto in difesa della madre, uno schiaffo in faccia, affermando: ''Ora hai visto chi comanda?'. Uno dei tanti episodi di violenza continuata negli anni e perpetrata nei confronti della moglie (ora ex) da parte di un 43enne marocchino, residente a Soliera. L'uomo è stato raggiunto dai Carabinieri di Carpi che gli hanno notificato l'atto di chiusura delle indagini preliminari svolte nei suoi confronti, sui casi di violenza denunciati dalla donna che per anni ha subito la furia e le vessazioni dell'uomo. Ripetute a cadenza periodica, con carattere (descrivono gli inquirenti), di abitualità ed intensità tale da sottoporla a forti sofferenze  oltre che fisiche anche psichiche, perchè provocate da un costante atteggiamento di disprezzo, anche alla presenza del figlio minore.

E ciò che rende se non più grave sicuramente inquietante, il movente religioso dietro ai comportamenti violenti. L'uomo non avrebbe sopportato la conversione al cristianesimo della moglie e, più in generale, le sue richieste di libertà ed indipendenza.

Una situazione non più sopportabile per la donna che dopo il pugno ricevuto davanti al figlio aveva deciso di dire basta ed uscire di casa. Per vivere lontano dall'uomo, si era trasferita a casa di un conoscente verso il quale si è indirizzata la furia del marito. Verso chi la ospitava minacce di morte, sia direttamente sia attraverso telefonate. Episodi che hanno fatto scattare il trasferimento della donna e del figlio in  una struttura protetta

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Whatsapp
La Nera - Articoli Recenti
Modena, boato e rogo in via Padre ..
La polizia di stato ha fatto allontanare preventivamente alcune persone presenti nelle ..
22 Febbraio 2024 - 18:14
Rapina all'Unicredit di Modena: ..
Decisiva è stata l'immediata analisi delle immagini riprese dalle telecamere comunali dei ..
22 Febbraio 2024 - 18:04
Modena, rapinano un 14enne: ..
Un utente anonimo aveva trasmesso un video, acquisito sui social, relativo ad ..
22 Febbraio 2024 - 11:51
Schianto a Cortile di Carpi: muore ..
Era alla guida della sua auto quando, per cause ancora da accertare è finito fuori strada, ..
22 Febbraio 2024 - 10:50
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati ..
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli ..
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00
Bibbiano, minore usata come 'cavia' ..
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ..
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39