'Discarica Finale, dati Arpae smentiti, ecco perchè'
Società Dolce: fare insieme
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLa Provincia

'Discarica Finale, dati Arpae smentiti, ecco perchè'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Considerazioni e conclusioni di Maurizio Poletti, presidente del Comitato 'Ora Tocca a noi'


'Discarica Finale, dati Arpae smentiti, ecco perchè'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il fatto che i valori di vari contaminanti rilevati nelle acque sotterranee negli anni 2008-2010 fossero sensibilmente più bassi rispetto ai valori degli stessi contaminanti riscontrati negli anni successivi, smentisce in modo categorico la tesi portata avanti da Arpae secondo cui questi inquinanti sarebbero di origine naturale.
Evidentemente se il livello degli inquinanti è aumentato in modo così esorbitante dal 2008 ad oggi, è chiaro che deve essere intervenuta una causa esterna ad alterare lo stato qualitativo delle acque sotterranee e questa causa esterna sono le discariche Hera-Feronia. È un ragionamento logico e diretto che porta a questa conclusione.

Altra prova della responsabilità delle discariche Hera-Feronia in questo gravissimo inquinamento, è il fatto che all'indomani dell'adozione da parte di Arpae dei cosiddetti Valori di Fondo per vari inquinanti ritenuti 'di origine naturale', gli stessi inquinanti come Ferro, Manganese e Solfati hanno superato anche questi nuovi limiti.

Anche in questo caso vi è una sonora smentita delle tesi di Arpae, di fatto viene a cadere la teoria dell'attribuzione dei valori di fondo naturale per gli inquinanti non conformi alle CSC e la dimostrazione oggettiva di questo è  che a maggio 2023 i livelli degli inquinanti hanno superato anche i nuovi limiti peraltro ben più alti, stabiliti dai valori di fondo introdotti da Arpae.
C'è poi un altro fatto grave ed inquietante. Non si comprende per quale motivo nella relazione del 2023 redatta da Feronia, così come nelle relazioni precedenti, non venga mai considerata la presenza del Bario che è stato riscontrato in concentrazioni superiori ai limiti di legge delle CSC (Concentrazione soglia di contaminazione). È altresi incomprensibile il fatto che anche Arpae non abbia mai chiesto spiegazioni in merito e non abbia mai preso provvedimenti a fronte degli accertati superamenti di legge.


Già al primo accertamento della prima sostanza con valore di concentrazione superiore alla  relativa CSC, Arpae avrebbe dovuto attivare d'ufficio le procedure per gli obblighi di bonifica come previsto dall'art. 244 del D.Lgs 152/06, cosa mai avvenuta ne' nei primi riscontrati sforamenti di legge (anno 2008), nè in tutte le successive e numerosissime occasioni di riscontro di superamenti delle CSC per diverse sostanze e per migliaia di casi.

Tutto ciò ha portato ad una situazione attuale di persistenti fenomeni di contaminazione della falda, sia nella parte più superficiale che nell'aquifero profondo. In base ai dati analizzati siamo di fronte ad una situazione di degrado e di inquinamento delle acque sotterranee che è continuativa nel tempo ed in progressivo peggioramento.

Maurizio Poletti - Portavoce Osservatorio civico 'Ora tocca a noi'

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

e-work Spa
La Provincia - Articoli Recenti
Maranello, Luigi Zironi si conferma sindaco
Il primo cittadino uscente ha ottenuto il 59,67% dei consensi. Nulla da fare per Barbara ..
10 Giugno 2024 - 20:56
Savignano, Enrico Tagliavini confermato sindaco
In termini assoluti Tagliavini ha ottenuto 3081 voti contro i 1226 di Pettinella
10 Giugno 2024 - 20:51
Pievepelago, Corrado Ferroni ancora sindaco per una manciata di voti
Ferroni alle elezioni incassa 473 voti (37,21%), superando Italo Nesti 421 (33,12%) e ..
10 Giugno 2024 - 20:47
Formigine, stravince il centrosinistra: Elisa Parenti è sindaco
La Parenti evita dunque il ballottaggio una possibilità che la candidatura della Sarracino,..
10 Giugno 2024 - 20:45
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48