Abbandono rifiuti: 160 sanzioni a Fiorano
Società Dolce: fare insieme
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLa Provincia

Abbandono rifiuti: 160 sanzioni a Fiorano

La Pressa
Logo LaPressa.it

Sindaco: 'Ci tengo a far sapere che i proventi delle sanzioni vanno tutti a diminuire l’importo delle bollette e cioè vengono utilizzati per pagare il servizio'


Abbandono rifiuti: 160 sanzioni a Fiorano
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

A fine settembre erano 160 le sanzioni comminate dalla Polizia locale di Fiorano Modenese per abbandono di rifiuti. Tuttavia l'attività sanzionatoria è solo una piccola parte degli sforzi fatti dal Comune e dal gestore del servizio in termini organizzativi, partecipativi e formativi per aiutare i cittadini ad adottare con consapevolezza la raccolta differenziata, tra cui anche il potenziamento del ritiro a chiamata di rifiuti ingombranti, confermando che il contrasto all’abbandono dei rifiuti tiene insieme la gestione e il monitoraggio, la sensibilizzazione e la deterrenza. Tutte attività che hanno prodotti ottimi risultati in termini di percentuali di differenziazione, 83% (dato medio da inizio anno a fine agosto 2023).
Le 160 violazioni contestate sono il risultato degli accertamenti fatti tramite cinque fotocamere, le cosiddette “fototrappole”, installate sul territorio comunale fioranese al fine di contrastare il fenomeno dell’abbandono rifiuti.

Tre di queste sono utilizzate per il controllo degli ingressi delle isole ecologiche, dove è considerato abbandono anche il lasciare rifiuti davanti al cancello negli orari di chiusura della struttura. Le restanti due sono impiegate a rotazione nei luoghi dove gli abbandoni avvengono più frequentemente, in base alle valutazioni della Polizia Locale, dell’Ufficio Ambiente ed alle segnalazioni.
A queste sanzioni si aggiungono una decina di accertamenti fatti dal gestore del servizio, Hera Spa, per abbandoni presso le batterie di contenitori. Si tratta di un numero per ora limitato di verbali perché, in accordo con il Comune di Fiorano Modenese, Hera ha lasciato alcuni mesi di tempo per consentire ai cittadini di abituarsi al nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti, partito a inizio anno, prima di cominciare a comminare sanzioni.

'La grande maggioranza dei cittadini sta affrontando con serietà il nuovo sistema di raccolta rifiuti, con buoni risultati complessivi, e di questo siamo fieri.

– sottolinea il sindaco di Fiorano Modenese, Francesco Tosi (nella foto) - Purtroppo c’è ancora chi non ha ritirato il tesserino per aprire il cassonetto, nonostante i solleciti, e registriamo infatti degli abbandoni di sacchetti  fuori dal  cassonetto. Ormai sono passati diversi mesi dall’avviamento di questo tipo di raccolta, per cui ora non si può, purtroppo, non ricorrere a delle sanzioni per chi non rispetta le regole e il decoro del territorio. Questa è la ragione per  cui queste trasgressioni e forme di maleducazione vengono ora sanzionate. Avevamo detto fin dall’inizio che avremmo atteso alcuni mesi che la gente familiarizzasse col nuovo sistema ma che, a un certo punto, se proprio un cittadino non capisce le parole, si sarebbe proceduto con le multe, nell’interesse di tutti. Ci tengo a far sapere che i proventi delle sanzioni vanno tutti a diminuire l’importo delle bollette e cioè vengono utilizzati per pagare il servizio, a beneficio dunque di tutti i cittadini oltre che dell’ambiente'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo
Articoli Correlati
Fiorano: a fuoco un capannone, danni ma nessun ferito
La Provincia
05 Giugno 2024 - 09:02
Fiorano: dal 20 maggio chiude svincolo SP467 pedemontana
La Provincia
19 Maggio 2024 - 15:13

e-work Spa
La Provincia - Articoli Recenti
Choc a Mirandola, la Bellco conferma ufficialmente i 300 esuberi
'Dei 500 lavoratori attualmente impiegati, circa 300 saranno in esubero. Bellco ha informato..
12 Giugno 2024 - 17:43
Formigine, tenta rapina in un supermercato: arrestato 54enne
Disposto nei confronti della persona la misura cautelare dell’obbligo di firma per tre ..
12 Giugno 2024 - 17:28
Sindaco Fiorano, il passaggio di testimone tra Tosi e Biagini
'Vicesindaco, durante il primo mandato Tosi, Marco Biagini ha 38 anni, è sposato e papà di..
12 Giugno 2024 - 17:25
Castelvetro, festa per 100 anni di Elisa Manfredini
E' la madre di Lorenzo Fiorentini, uno dei due competitor di Poppi alla carica di sindaco ..
12 Giugno 2024 - 15:01
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48