Italpizza
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Italpizza
notiziarioLa Provincia

Campogalliano, mille firme contro la nuova gestione rifiuti: 'Ma il sindaco tira dritto'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Ci sono diversi modi di attuare questo servizio pubblico e riteniamo che la strada scelta sia tra le peggiori sia in termini qualitativi che organizzativi'


Campogalliano, mille firme contro la nuova gestione rifiuti: 'Ma il sindaco tira dritto'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Mille firme per evidenziare il malcontento rispetto al nuovo tipo di gestione e raccolta dei rifiuti urbani attuata nel Comune di Campogalliano. Nonostante l'enorme numero di firme raccolte (Campogalliano conta meno di 9mila abitanti), la petizione denominata 'Bidonopoli' non ha ricevuto alcun segnale positivo e di accoglimento delle richieste da parte del sindaco Paola Guerzoni.
'Il malcontento riscontrato tra i nostri concittadini è molto elevato, in generale con l’avvio di questa nuova raccolta porta a porta tutti rilevano un peggioramento del servizio. Ci teniamo a precisare che conosciamo la recente normativa e le indicazioni che derivano dalle leggi italiane ed europee in merito alla gestione dei rifiuti urbani, a cui anche questo Comune aderisce. Non essendo noi contrari alla raccolta differenziata (anzi siamo favorevoli) contestiamo però il metodo prescelto dall’Amministrazione Comunale e da Aimag in modo unilaterale.

Ci sono diversi modi di attuare questo servizio pubblico e riteniamo che la strada scelta sia tra le peggiori sia in termini qualitativi che organizzativi nei confronti della cittadinanza' - si legge nella petizione.

'Chiediamo il ripristino quanto prima delle aree pubbliche dedicate ai bidoni o cassonetti per la carta, il vetro, la plastica e gli sfalci come avviene tuttora nei comuni limitrofi del reggiano e non solo, compresa l’installazione di bidoni rossi (sanitari) dotati di un’eventuale tessera magnetica personale per l’apertura. Pur mantenendo per alcuni casi la raccolta porta a porta della plastica si chiede di fornire all’utente un bidone apposito o sacchi di plastica opachi e non trasparenti per tutelare la privacy personale - si legge ancora nel testo sottoscritto da mille persone -. Per la frazione organica chiediamo che la raccolta porta a porta venga aumentata ad almeno 3 volte la settimana, anche nelle zone foresi.

Crediamo che il passaggio con cadenza settimanale (e non quindicinale) per lo svuotamento dell’indifferenziato (senza costi aggiuntivi) risolverebbe moltissimi problemi legati all’igiene e agli odori, inoltre si richiede la possibilità di avere bidoni più piccoli in tutte le zone del comune. Chiediamo che sia risolta l’annosa questione dei giorni e degli orari di apertura dell’isola ecologica, altamente insufficienti e poco duttili ai bisogni reali dei cittadini. Chiediamo l’abolizione delle sanzioni e del pagamento per gli scarichi aggiuntivi dell’indifferenziato, comprese le segnalazioni di Aimag con tono intimidatorio in caso di conferimento errato. I cittadini vanno educati e tutelati non sanzionati, quindi che nessun riferimento a sanzioni sia introdotto nel regolamento rifiuti (escluse quelle per morosità di pagamento dei tributi ovviamente) di questo comune'.

La replica
Nella sua lunga replica scritta il sindaco ha rispedito al mittente tutte le richieste. Una decisione che il comitato promotore della petizione ha duramente criticato.
'In pratica va tutto bene, secondo l’Amministrazione, la raccolta, così organizzata, viene fatta per il nostro bene ovviamente - scrivono i promotori -. Sull’aumento del numero di scarichi indifferenziata il sindaco ribadisce addirittura come questo sistema sia studiato per stimolarci a differenziare meglio. Si nega l'aumento dell'abbandono dei rifiuti così come la presenza di problemi di igiene e sulle sanzioni si afferma di fatto che senza multe i cittadini non obbediscono (l’educazione, da sola, non basta se un numero significativo di persone non accetta di attivarsi nell’interesse collettivo). Nonostante questa risposta noi non ci fermiamo. Le elezioni ci saranno tra non molto e il malcontento riguarda tutta la provincia: si sta costituendo un coordinamento provinciale sul tema raccolta differenziata e quasi in tutti i comuni sono partite delle raccolte firme. Ci sono poi Comuni, Sassuolo nella fattispecie, dove all’interno dello stesso consiglio comunale è stato presentato e approvato anche dal sindaco un ordine del giorno dove si manifestano le forti perplessità per l’avvio di questa raccolta'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

GIFFI NOLEGGI

La Provincia - Articoli Recenti
Neve di primavera, imbiancata anche ..
Accumuli già dai 700 metri, 30 centimetri a Frassinoro e nell'alto Frignano. Le ..
22 Aprile 2024 - 08:29
Spaccio ed evasione dai domiciliari: ..
I Carabinieri hanno fermato un 21enne marocchino, agli arresti domiciliari dal febbraio ..
21 Aprile 2024 - 19:10
Formigine, 200 metri di bandiera ..
La manifestazione per la Pace è stata organizzata da Alleanza Verdi Sinistra Reti Civiche ..
21 Aprile 2024 - 08:12
'A Castelfranco Emilia ..
La candidata sindaco di Fratelli d'Italia e Lega, Rosanna Righini: 'Banchetti elettorali ..
20 Aprile 2024 - 19:08
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ..
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48