Carenza dei medici, l'Ausl: 'Impegnati nel reperimento di personale'
Società Dolce: fare insieme
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLa Provincia

Carenza dei medici, l'Ausl: 'Impegnati nel reperimento di personale'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Le azioni di reclutamento in corso sono finalizzate a rafforzare la dotazione di personale medico specialistico dell’Ospedale di Mirandola'


Carenza dei medici, l'Ausl: 'Impegnati nel reperimento di personale'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Su quanto pubblicato questa mattina dal nostro giornale, La Pressa, sulla carenza dei medici emergenza-urgenza e sulla messa a rischio dei livelli essenziali di assistenza, interviene l'Ausl di Modena.
 
'Le azioni di reclutamento in corso sono finalizzate a rafforzare la dotazione di personale medico specialistico dell’Ospedale di Mirandola, in particolare del Pronto Soccorso, con l’obiettivo di superare definitivamente il ricorso alle cooperative mediche esterne. In un quadro di carenza cronica di personale sanitario su tutto il territorio nazionale, l’Ausl di Modena si è attivata da tempo con numerosi bandi di selezione (tempo indeterminato, tempo determinato, “emergenza Covid”, libero professionali etc..) rivolti sia a medici specialisti che e medici in formazione specialistica.  E’ proprio grazie all’impiego di questi professionisti che l’Ospedale di Mirandola ha potuto, negli ultimi mesi, ridurre il ricorso ai turni garantiti dalle cooperative mediche' - fa sapere l'azienda.

'Tra le procedure che, si auspica, porteranno effetti concreti sull’incremento della dotazione di personale medico è prevista, già all’inizio del 2024, una nuova selezione concorsuale a tempo indeterminato per l’assunzione di personale specialistico in Emergenza-Urgenza, che punta al riequilibrio delle risorse mediche nell’ambito dei PS aziendali, con un’ attenzione particolare a quelli di Area Nord per la quale, ad oggi, è previsto il supporto della  cooperativa. Proprio in questo solco si inserisce la pubblicazione dell’avviso urgente per la ricerca di tre medici da destinare al PS di Mirandola, per consolidare il pool medico di questo servizio e proiettarlo rapidamente al superamento dell’aiuto esterno. L’Ausl di Modena conferma il proprio impegno anche nel reperimento di personale medico specialistico dell’Unità Operativa di Ginecologia dell’Ospedale di Mirandola: sono previste nei primi mesi del 2024  due nuove assunzioni a tempo indeterminato che giocheranno un ruolo fondamentale per realizzare, anche in questo contesto, l’obiettivo di superamento del supporto sanitario garantito dalla cooperativa'.

'Per quanto riguarda il ricorso ai medici specializzandi nei nuovi Cau di Castelfranco e Finale Emilia, si ricorda che per far fronte all’emergenza epidemiologica da Covid, nel 2020 è stata pubblicata una norma che ha riconosciuto la possibilità, ai laureati in medicina e chirurgia abilitati, di assumere - anche durante la loro iscrizione ai corsi di specializzazione o ai corsi di formazione specifica in medicina generale -  incarichi provvisori o di sostituzione di medico di medicina generale convenzionati con il Servizio sanitario nazionale; ciò fino al 31/12/2023. Tale norma è sempre stata prorogata di anno in anno, inserita nel cosiddetto decreto “Milleproroghe” che il Governo approva generalmente negli ultimi giorni del mese di dicembre. L’Azienda USL di Modena (così come tante Aziende sanitarie italiane) in attesa di conoscere i contenuti del decreto “Milleproroghe” per l’anno 2024, ha inserito nei contratti di incarico provvisorio la scadenza al 31/12/2023, pur disponendo sin da subito la proroga di tali incarichi per ulteriori tre mesi a garanzia dei professionisti e prevedendo ulteriori soluzioni se necessarie (cioè fino al 31/03/2024). Pertanto, se la norma nazionale che riguarda gli incarichi provvisori agli specializzandi sarà prorogata, i medici in servizio nei Cau (come anche nella Continuità assistenziale - ex guardia medica) avranno l’incarico anche per tutto il 2024. E’ importante anche precisare che, nel frattempo, la Regione Emilia-Romagna ha avviato le procedure per l’assegnazione degli incarichi a tempo indeterminato per la copertura degli incarichi vacanti di medico del ruolo unico ad attività oraria, tra i quali rientrano le assegnazioni per i Cau di Castelfranco, Finale e Fanano. Tali procedure si concluderanno verosimilmente all’inizio della prossima primavera e potranno concorrere tutti i medici'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Onoranze funebri Gibellini
La Provincia - Articoli Recenti
Mirandola, controlli polizia locale: 38 sanzioni
Donnarumma (assessore alla Sicurezza): 'Abbiamo implementato i controlli su Mirandola e ..
08 Luglio 2024 - 12:30
Carpi, le promesse scritte nella sabbia e i predestinati di lusso
Giovanni Taurasi caso emblematico: in giunta ha visto andare il promissato Giuliano ..
07 Luglio 2024 - 21:53
Cade in un dirupo: difficile operazione di soccorso e recupero in notturna a Montecreto
Operazione complicata per il Soccorso Alpino Regionale. Un uomo, dopo essersi perso con la ..
07 Luglio 2024 - 16:33
Castello matildico a Montebaranzone, via a seconda campagna di scavi
Da lunedì 8 luglio, per quattro settimane, una dozzina di archeologi continueranno le ..
06 Luglio 2024 - 10:11
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48