Casamonica, per la Cassazione è mafia: nel 2012 dal comandante Iacovelli un colpo al clan
Società Dolce: fare insieme
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLa Provincia

Casamonica, per la Cassazione è mafia: nel 2012 dal comandante Iacovelli un colpo al clan

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'ex comandante della compagnia di Carpi si era distinto per la maxi operazione che nel 2012 portò all’arresto di 38 esponenti del clan Casamonica


Casamonica, per la Cassazione è mafia: nel 2012 dal comandante Iacovelli un colpo al clan
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

I Casamonica sono mafia. Lo dice la Cassazione in una sentenza di oggi, ribadendo l'associazione mafiosa per il clan romano nell'ambito del maxiprocesso al gruppo criminale romano che vede imputate una trentina di persone. La Suprema Corte ha accolto il ricorso del pg riconoscendo nei confronti di alcuni capi anche l'aggravante dell'associazione armata. Per loro è stato disposto un nuovo processo di appello per la rideterminazione della pena.

Sono passati due anni da quando il comandante dei carabinieri Alessandro Iacovelli ha lasciato Carpi dopo aver guidato la compagnia per cinque anni.
E prima di sbarcare a Carpi, Iacovelli - oggi di nuovo in servizio presso il Comando provinciale dei carabinieri di Roma - operò nel Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Castel Gandolfo. Proprio in quel contesto si era distinto per la maxi operazione che nel 2012 portò all’arresto di 38 esponenti del clan Casamonica con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. Operazione per la quale ricevette il plauso, tra gli altri, anche dell’allora sindaco di Roma Alemanno.

Nella foto una immagine di Iacovelli, qualche anno fa, a San Felice sul Panaro insieme ad alcuni cittadini alle prese con la ricostruzione post-sisma del 2012

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

e-work Spa
La Provincia - Articoli Recenti
Record di affluenza a Fiumalbo per il candidato unico Alessio Nizzi
Eletto per la prima volta nel 2019, sostenuto in primis dalla Lega, Nizzi ha ottenuto così ..
10 Giugno 2024 - 08:08
Europee a Carpi: vola il Pd, doppiata Fdi. Righi punta a vincere al primo turno
Con questi numeri Riccardo Righi vede la vittoria al primo turno, ma molto dipenderà dai ..
10 Giugno 2024 - 08:02
Europee a Sassuolo, testa a testa tra Pd e Fdi. Menani trema
Con questi numeri non è scontata la conferma al primo turno di Francesco Menani, sostenuto ..
10 Giugno 2024 - 07:49
Europee a Mirandola, Pd nettamente primo partito: probabile ballottaggio
Con questi numeri è probabile immaginare un ballottaggio tra Letizia Budri e Carlo Bassoli,..
10 Giugno 2024 - 07:21
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48