Elezioni a Carpi, Simone Morelli di nuovo ago della bilancia
Società Dolce: fare insieme
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLa Provincia

Elezioni a Carpi, Simone Morelli di nuovo ago della bilancia

La Pressa
Logo LaPressa.it

Laddove vincesse Taurasi, Morelli andrebbe con la sua lista in appoggio a Taurasi stesso, se Righi vincesse le primarie Morelli potrebbe candidarsi col centrodestra


Elezioni a Carpi, Simone Morelli di nuovo ago della bilancia
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

“Fratelli d’Italia non ha un progetto che sia uno per Carpi” al contrario del Pd; “capisco che, per chi è più abituato ad avere un Capo che a confrontarsi per migliorare, possa apparire strano”. Così Daniela Depietri, segretario del Pd di Carpi, risponde alle polemiche di questi giorni in relazione alle scaramucce fra i due candidati alle primarie, l’architetto assessore Riccardo Righi e il dipendente pubblico Giovanni Taurasi – il preferito dalla Depietri.

Da un punto di vista oggettivo e razionale, la Depietri ha ragione. Il centrodestra carpigiano, a 4 mesi dal voto, non ha ancora espresso neanche un’idea di candidato. Che non fosse la “Moglie del Capo”, ovvero Annalisa Arletti, il cui curriculum è di indubbio valore, ma che paga comunque il prezzo politico di essere la moglie di Michele Barcaiuolo. A sua volta dato tra i possibili candidati a Modena.

E oltre alle polemiche non si vedono proposte. Sistema che ha funzionato benissimo per Salvini nel 2018 e per la Meloni nel 2022, beninteso. Ma che sul locale non ha mai portato grandi risultati.

Ma la politica non è solo razionalità e oggettività. E se il centrodestra tace è perché in realtà c’è dietro un ragionamento molto più tattico. Al momento sono 3 le liste civiche di opposizione carpigiane pronte al lancio: oltre alla solita Carpi Futura, ci saranno la lista “Barbie”, di Annalisa Bonaretti e del gruppo Facebook Sei Di Carpi Se; e la lista “Bella Carpi” di Fabrizio Stermieri di Voce di Carpi, sulla quale dovrebbe convergere anche Mauro D’Orazi. C’è poi l’incognita perenne rappresentata dall’imprenditore “social” Nicola Camurri. E in più Forza Italia, con Massimo Barbi e Michele De Rosa, ha già sollevato forti perplessità sulla gestione autocratica di FDI, e potrebbe correre da sola o con una delle civiche.

Mentre la Lega, rappresentata da Giulio Bonzanini ma rimasta senza un gruppo operativo sul territorio, molto difficilmente potrà esprimere una lista propria. Con questo affollamento e con queste divisioni il centrodestra - specie se con un candidato sconosciuto ai più come la Arletti - rischia di non arrivare nemmeno al ballottaggio. Per questo Barcaiuolo avrebbe in mano la carta che spariglia: Simone Morelli.

Secondo i bene informati, l’ex vicesindaco, uscito pulito sia legalmente che moralmente dalle vicende giudiziarie e rinfrancato nello spirito, sarebbe da tempo già pronto con una lista propria e avrebbe anche già contattato gli stampatori per i manifesti. Sarebbe anche stato visto in incontri conviviali con esponenti di spicco del Pd e con lo stesso Taurasi – conterraneo di radici. Condizionali d’obbligo, specie in politica. Però una cosa è certa: se c’è anche solo una minima possibilità per il centrodestra di strappare il comune al Pd, è attraverso Morelli. E contro Righi – perché Morelli e Taurasi pescano nello stesso bacino elettorale.

Per questo Barcaiuolo sta aspettando l’esito delle primarie del Pd. Laddove vincesse Taurasi, Morelli andrebbe con la sua lista in appoggio a Taurasi – magari facendo da vicesindaco. Laddove vincesse invece Righi, Morelli potrebbe tentare il colpaccio e vincere il Comune, con il centrodestra in appoggio.

Eli Gold

Eli Gold
Eli Gold

Dietro allo pseudonimo 'Eli Gold' un noto personaggio modenese che racconterà una Modena senza filtri. La responsabilità di quanto pubblicato da 'Eli' ricade solo sul dirett..   Continua >>



Mivebo

e-work Spa
La Provincia - Articoli Recenti
Campogalliano, il centrosinistra vince le elezioni: Tebasti è sindaco
La lista civica 'Progetto Campogalliano' di Cesare De Paoli (16,5%) ha superato il ..
10 Giugno 2024 - 16:42
A Bastiglia Francesca Silvestri eletta per la terza volta col 70%
Nulla da fare per Vandelli. Risultato in linea con quello di 5 anni fa quando la Silvestri ..
10 Giugno 2024 - 16:17
Riolunato, il nuovo sindaco è Lorenzo Checchi
In termini assoluti nel piccolo Comune dell'Appennino Checchi ha vinto con 266 voti contro ..
10 Giugno 2024 - 16:10
A Ravarino vince centrosinistra: Maurizia Rebecchi si conferma sindaco
La candidata del centrosinistra ha vinto le elezioni amministrative col 76,5%
10 Giugno 2024 - 16:01
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48