Fiorano, allagata la sede della associazione Amici della musica
Società Dolce: fare insieme
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLa Provincia

Fiorano, allagata la sede della associazione Amici della musica

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il seminterrato di Villa Cuoghi, dove ha sede l’associazione, ha avuto una pesante infiltrazione a seguito di una perdita segnalata in via Gramsci


Fiorano, allagata la sede della associazione Amici della musica
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Natale amaro per l’associazione di promozione sociale “Amici della Musica Nino Rota” di Fiorano Modenese, la quale, nella mattinata di Santo Stefano, si è svegliata con la sede allagata. Il seminterrato di Villa Cuoghi, dove ha sede l’associazione, ha avuto una pesante infiltrazione a seguito di una perdita segnalata in via Gramsci, dove è ubicata la villa.

L’associazione di promozione sociale Amici della Musica Nino Rota, è attiva sul territorio fioranese dalla fine degli anni ottanta ed è uno dei motori culturali della città di Fiorano Modenese e non solo. Attiva soprattutto nel campo musicale negli anni ha visto nascere al suo interno cori, ensamble di musica classica, jazz e musica contemporanea. All’interno degli spazi associativi sono presenti una scuola di musica, per tutti generi e vengono tenute anche lezioni concerto, conferenze e e presentazioni di libri.

A oggi, fanno parte dei progetti dell’associazione l’ensemble classico “Nino Rota” la banda musicale “Flos Frugi” e sono in partenza un nuovo ensemble, un progetto di coro più una serie di iniziative volte a far conoscere la musica e tutto ciò che ruota attorno a questo mondo. Purtroppo però, visto questo allagamento le attività rischiano di subire uno stop e non si sa quando potranno ripartire.

Il consiglio direttivo dell’associazione denuncia l’incuria da parte del comune, proprietario della villa «Da mesi segnaliamo che c’è una perdita nelle tubature adiacenti alla villa, quando ci siamo accorti che c’erano delle perdite nella botola dei contatori dell’acqua e, successivamente, quando quel problema sembrava risolto, ci siamo accorti che, sul lato di via Gramsci della nostra sede, il muro era bagnato. Prontamente abbiamo segnalato il problema perché già negli anni passati avevamo avuto problemi di infiltrazioni».

Già, perché non è la prima volta che la sede dell’Associazione Nino Rota ha a che fare con infiltrazioni d’acqua più o meno pesanti. Se inizialmente potevano sembrare infiltrazioni insignificanti, col tempo i problemi sono aumentati. «Nel 2022, a seguito dell’ennesimo allagamento dovuto a delle infiltrazioni, abbiamo risistemato la sede senza chiedere nulla al comune». Come però avviene per il papa, che morto uno se ne fa un altro, risolto un problema ne sorge un altro. «Il comune ha un portale per le segnalazioni, per cui quando si verifica un problema lo segnaliamo lì. Di tanto in tanto, l’infiltrazione “storica” torna a dare problemi, ma non drammatici come è stato in passato, tuttavia sembra non ci sia l’intenzione, da parte delle strutture competenti di andare a fondo per la risoluzione del problema. Stessa cosa per quanto accaduto oggi, anche perché questo non è il “solito” problema, ma una perdita che si è verificata sempre all’interno della struttura di Villa Cuoghi e che ha danneggiato anche il nostro seminterrato, che al momento è inutilizzabile»

La frustrazione è maggiore sapendo che il problema era segnalato da tempo «Quando abbiamo iniziato a segnalare il muro bagnato del seminterrato sul lato che da su via Gramsci era fine aprile, ci sono stati interventi di Hera, però non risolutivi tanto che abbiamo sollecitato sempre tramite il portale per capire dove fosse l’origine del problema, senza capire però se le responsabilità fossero del Comune o di Hera, dato che sottolineavamo che il problema passava dalla botola dei contatori che sono in cortile a un altro snodo di tubi, sempre interni al cortile ma posizionati sul muro esterno. Arrivati a ottobre senza una risposta, abbiamo scritto email e provato a chiamare direttamente gli uffici competenti, senza però ricevere risposta».

E si arriva a oggi, con una chiamata da parte di un’altra associazione che ha sede nella villa che, su segnalazione di un cittadino ha rilevato la perdita.

«Il punto è che principalmente, queste infiltrazioni causano danni a un bene storico del comune, una villa che ha anche ospitato il municipio a inizio novecento, oltre al fatto che si verifica uno spreco d’acqua. Certo abbiamo piacere ad avere la sede in questa villa, e l’abbiamo da più di trent’anni, tuttavia l’impressione è che non interessi nemmeno il patrimonio storico che Villa Cuoghi rappresenta per Fiorano».

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

e-work Spa
La Provincia - Articoli Recenti
Maranello, Luigi Zironi si conferma sindaco
Il primo cittadino uscente ha ottenuto il 59,67% dei consensi. Nulla da fare per Barbara ..
10 Giugno 2024 - 20:56
Savignano, Enrico Tagliavini confermato sindaco
In termini assoluti Tagliavini ha ottenuto 3081 voti contro i 1226 di Pettinella
10 Giugno 2024 - 20:51
Pievepelago, Corrado Ferroni ancora sindaco per una manciata di voti
Ferroni alle elezioni incassa 473 voti (37,21%), superando Italo Nesti 421 (33,12%) e ..
10 Giugno 2024 - 20:47
Formigine, stravince il centrosinistra: Elisa Parenti è sindaco
La Parenti evita dunque il ballottaggio una possibilità che la candidatura della Sarracino,..
10 Giugno 2024 - 20:45
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48