Italpizza
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Italpizza
notiziarioLa Provincia

Giornata della Libertà, Carpi celebra la caduta del Muro di Berlino

La Pressa
Logo LaPressa.it

Insieme al sindaco, il presidente del Consiglio comunale Carlo Alberto Fontanesi, l’assessore Davide Dalle Ave e l’ex consigliere comunale Roberto Benatti


Giornata della Libertà, Carpi celebra la caduta del Muro di Berlino
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Carpi ha ricordato oggi, giovedì 9 novembre, in concomitanza con la “Giornata della Libertà”, il 34esimo anniversario dell’apertura delle frontiere fra il settore sovietico e i settori occidentali di Berlino, episodio passato alla storia come “caduta del Muro di Berlino” (effettivamente smantellato l’anno dopo).
Dopo un minuto di silenzio, il sindaco Alberto Bellelli ha deposto una corona di fiori al monumento dedicato al “Muro” realizzato dal maestro Adolfo Lugli nel parco “Sandro Pertini” in via Bollitoria. Con lui il presidente del Consiglio comunale Carlo Alberto Fontanesi, l’assessore alla cultura Davide Dalle Ave e l’ex consigliere comunale Roberto Benatti.

'Oggi qui onoriamo l’impegno preso dal Consiglio comunale di inserire questa giornata in quello che è un fittissimo calendario della Memoria nel nostro territorio – commenta Bellelli – Vogliamo ricordare le vittime coinvolte nel tentativo di oltrepassare quel “Muro”, ma in un qualche modo anche celebrare la felicità di quelle piazze che festeggiavano una libertà ritrovata.

Quel 1989 cambiò il mondo, credo sia un’occasione per riflettere su quella che qualcuno definisce una “transizione mai chiusa”. La fine delle ideologie ha infatti coinciso, da un lato, con la grande opportunità per tutti quanti noi di essere liberi e onesti intellettualmente, ma in contemporanea ha trascinato via con sé anche alcuni valori che hanno di fatto reso il dibattito attuale più barbaro e nostalgico. Nessuna nostalgia del passato, anzi. Ma serve rinnovare un patto che coinvolga tutti nell’immaginare che il mondo futuro possa essere migliore ragionando di temi come la Pace, purtroppo negata in questo momento, e il rispetto reciproco'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

GIFFI NOLEGGI

La Provincia - Articoli Recenti
Vignola, incendio in appartamento: ..
Recuperate dai vigili del fuoco e affidate alle cure dei sanitari per accertamenti
16 Febbraio 2024 - 23:28
Spaccio e consumo di droga: un ..
L'arrestato è un 30enne marocchino, con diversi precedenti. Nel suo appartamento di ..
16 Febbraio 2024 - 19:05
No del M5S carpigiano ad accordo col ..
Attacco alla Medici: 'Chi non si identifica con nostra visione e valori, sceglie ..
15 Febbraio 2024 - 18:38
Spilamberto, morta a 98 anni Lucia ..
A ricordare la mamma è anche Luciano Guerri che, prima di affiancare in sala Simone ha ..
15 Febbraio 2024 - 17:03
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ..
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48