Italpizza
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Italpizza
notiziarioLa Provincia

Grandinata Finale, sindaco chiede al Governo Stato emergenza nazionale

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Palestre e scuole inagibili e si sta provvedendo alla conta dei danni, sicuramente superiori a 1,5 milioni di euro'


Grandinata Finale, sindaco chiede al Governo Stato emergenza nazionale
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Ieri il sindaco di Finale Emilia Claudio Poletti, ha inviato, tramite posta certificata, una lettera al presidente del Consiglio Giorgia Meloni e al commissario alla ricostruzione post alluvione Francesco Paolo Figliuolo, per chiedere il riconoscimento dello stato di emergenza nazionale.
'Gentile Presidente del Consiglio – inizia la lettera del primo cittadino di Finale Emilia - sono il sindaco di un comune emiliano che fu epicentro del sisma del 20 maggio 2012, i cui cittadini conoscono bene il significato di ‘emergenza’ e ‘ricostruzione’. Due termini che, con gli eventi climatici del 22 luglio scorso, sono tornati in grande evidenza: non che fossero mai stati dimenticati, visto che nel nostro territorio siamo ancora impegnati in una ricostruzione post terremoto piuttosto complicata, soprattutto per quanto riguarda la parte pubblica. Ora la grave situazione causata dal recente maltempo rischia di rendere ancora più difficile la già problematica situazione in cui ci troviamo'.

Il sindaco ha poi brevemente ricordato come, nel territorio di Finale Emilia e nei comuni vicini, alla grandinata di sabato 22 luglio che ha provocato enormi danni, abbia fatto seguito un nuovo temporale nella serata del 4 agosto che ha aggravato ulteriormente la situazione già molto compromessa in numerosi edifici del patrimonio comunale, in particolare palestre e scuole. Strutture che oggi sono inagibili e per le quali si sta provvedendo alla conta dei danni, sicuramente superiori a 1,5 milioni di euro. 'Fondi che l’amministrazione comunale non ha nelle proprie disponibilità – si legge nella lettera del sindaco - e che possono arrivare solo con il riconoscimento, da parte del Suo Governo, dello Stato di Emergenza Nazionale anche per questi territori emiliani così martoriati, negli ultimi anni, da fenomeni naturali estremi.

Anche i privati cittadini e le imprese sono alle prese con danni ingenti: famiglie rimaste senza mezzi di trasporto, case e aziende con tetti, vetrate, tapparelle, cappotti termici e pannelli fotovoltaici danneggiati'.

Pur potendo contare, in un certo numero di casi, su coperture assicurative che riconoscono rimborsi, sottolinea Poletti, resta il timore che molte delle vittime di questi eventi atmosferici possano non essere in grado di sopperire con proprie risorse al pieno recupero delle abitazioni e delle strutture aziendali danneggiate. 'Con questa lettera – conclude la missiva del sindaco - mi affianco alle tante richieste, che immagino Le siano arrivate, affinché, attraverso il riconoscimento dello Stato di Emergenza Nazionale, sia possibile arrivare in tempi brevi a disporre di fondi per il patrimonio pubblico e di adeguati ristori per i cittadini, le aziende, le associazioni vittime di danni'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

GIFFI NOLEGGI
Articoli Correlati
'Discarica Finale, dati Arpae smentiti, ecco perchè'
La Provincia
24 Gennaio 2024 - 00:01
'Discarica di Finale Emilia: l'inquinamento interessa un vasto ..
Lettere al Direttore
15 Gennaio 2024 - 00:18

La Provincia - Articoli Recenti
Voto a Fiorano, il centrodestra unito..
A sostenere il suo nome Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e le liste civiche Uniti per..
18 Febbraio 2024 - 07:11
Formigine, comparto ex Maletti di ..
Previsto insediamento di 78 nuove famiglie in altrettanti alloggi di cui 18 in edilizia ..
17 Febbraio 2024 - 13:25
Primo prelievo di cornee ..
La famiglia di un 47enne deceduto nella struttura ha acconsentito alla donazione
17 Febbraio 2024 - 13:14
A Magreta arriva Calenda: Mezzetti e ..
L'incontro si è aperto con un minuto di silenzio in omaggio ad Alexei Navalny. Tra i ..
17 Febbraio 2024 - 12:33
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ..
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48