Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
notiziarioLa Provincia

'Istituire il marchio Zocca'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Mozione dei consiglieri di minoranza, Alessandro Baccolini per la Lega e il centrodestra e Aldo Preci, Roberta Leoni e Michela Bortolini per Insieme per Zocca


'Istituire il marchio Zocca'

Chiedono all'unisono l'istituzione del marchio Zocca. Lo hanno fatto i consiglieri di minoranza, Alessandro Baccolini per la Lega e il centrodestra e Aldo Preci, Roberta Leoni e Michela Bortolini per 'Insieme per Zocca', in una mozione rivolta alla giunta comunale.

 

'Nel nostro territorio, caratterizzato da basso inquinamento, vi è la presenza di numerosi produttori scrupolosi che propongono sul mercato prodotti genuini e salutari, ponendo la giusta attenzione e la dovuta cura ai metodi di produzione- spiegano i consiglieri - Da tempo è necessaria una migliore valorizzazione di tali produzioni coinvolgendo i produttori e gli esercenti locali, generando una rete, quindi una commercializzazione di prodotti in grado di attirare nuovo turismo, sostenendo e stimolando le attività economiche già esistenti e promuovendo la nascita di nuove realtà'.

 

 Secondo i consiglieri uno strumento di notevole importanza per andare in questa direzione è la certificazione e la promozione di più prodotti possibili del territorio,  con l’introduzione di un marchio, regolamentato da statuto, appositi disciplinari ed organismo di controllo. Tale valorizzazione gratificherebbe anche economicamente i produttori, mentre il marchio garantirebbe ai consumatori la qualità e l’identificazione della zona di produzione (grazie alla tracciabilità). Con l’istituzione del marchio i produttori potrebbero avere un giusto profitto in seguito alla certificazione dei loro prodotti genuini, ma ne trarrebbe giovamento anche l’economia locale che avrebbe l’occasione di intercettare sempre più fruitori, grazie ad una maggiore visibilità. La buona riuscita del progetto avrebbe molteplici benefici, tra questi: un disincentivo allo spopolamento della montagna, un deterrente all’abbandono dei terreni, un ambiente più curato, uno stimolo ai produttori a proporre sempre più prodotti ricercati, un incentivo al turismo che desidera prodotti naturali e biologici. Tra i vantaggi ci sono inoltre da menzionare una migliore notorietà del territorio ed una utile caratterizzazione per le altre iniziative che interessano i prodotti locali. Da sottolineare altresì che il marchio potrà poi estendere la propria tutela a merce di diversa natura, andando oltre ai prodotti dei settori agricoli-zootecnici e delle attività connesse. Il circolo virtuoso che verrebbe a crearsi creerebbe naturalmente anche più posti di lavoro. Gli enti pubblici potrebbero fare tanto sul tema in oggetto, anche per dare inizio a questo progetto, ad esempio registrando il marchio con relativo logo, promuovendolo tramite un sostegno economico una tantum (eventualmente prefissato), sollecitando alla partecipazione i produttori locali ed organizzando incontri tra le parti interessate.Una volta che il progetto sarà indipendente, consolidato e competitivo, l’ente pubblico potrà eventualmente anche diminuire il proprio intervento. Il patrocinio e la collaborazione iniziale del Comune di Zocca sarebbero comunque necessari ed infonderebbero fiducia nei primi consumatori. Lo sviluppo conseguente di punti vendita potrebbe avvenire in modo naturale a seguito della manifestazione di interesse dei produttori e degli esercenti. In alternativa potrebbe essere anche l’ente pubblico a collaborare,individuando un ambiente adeguato in cui realizzare il punto vendita principale. 

 

Una volta avviato il progetto, i produttori interessati avranno la facoltà diorganizzarsi al meglio. 

In ogni caso dovranno essere coinvolti preliminarmente gli esercenti già esistenti per valutare le loro eventuali disponibilità ,anche solo a riservare piccoli spazi all’internodei loro spazi di vendita. Tutto ciò dovrà naturalmente sottostare ad opportuni regolamenti. Alla Conferenza regionale per la montagna 2016 dell’Emilia Romagna è stato anche sottolineato come nelle nostre zone montane permangano criticità e necessità quali: i problemi legati allo spopolamento, il dissesto idrogeologico, il sostegno all’agricoltura di montagna e alle sue produzioni agroalimentari, la riconoscibilità ed il giusto ritorno economico per ciò che viene prodotto nelle zone montane con costi superiori rispetto alla pianura'.

E così impegnano il sindaco e la giunta ad adottare opportuni indirizzi di governo per 'la registrazione del marchio, destinare adeguate risorse alla sua promozione iniziale e per rendere possibile quanto sopra riportato affinché il Comune di Zocca si attivi tempestivamente per mettere in pratica i relativi provvedimenti, adoperandosi nelle sedi opportune'.

Michela Rastelli

 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Economia
24 Marzo 2021 - 23:47- Visite:30249
Servizio postale a rischio nell’Appennino modenese
Politica
18 Ottobre 2017 - 18:03- Visite:12109
No della Regione alle zone franche montane
La Provincia
16 Maggio 2017 - 17:36- Visite:11634
Zocca, richiedenti asilo in hotel e la LN chiede chiarezza sui numeri
Politica
24 Maggio 2017 - 14:05- Visite:11254
Guarda come girano...
Le Vignette di Paride
09 Ottobre 2017 - 10:40- Visite:10736
Covid: nuovi contagi a Soliera, Zocca, Formigine e Modena città
La Provincia
30 Luglio 2020 - 18:29- Visite:9976

La Provincia - Articoli Recenti
Covid, 28 contagi a Modena: muoiono ..
I sintomatici sono 17, gli asintomatici 11. Quattro le persone ricoverate in Reparto
06 Ottobre 2021 - 17:19- Visite:3957
Cartello al collo ai non vaccinati: ..
Garuti (Lega): 'Avrebbe avuto la possibilità di scusarsi per una dichiarazione tanto ..
06 Ottobre 2021 - 11:10- Visite:1016
Covid Modena, dodici le classi ..
Una nei servizi educativi 0-3, 7 nella scuola dell’infanzia, 3 nella scuola primaria, 1 ..
05 Ottobre 2021 - 16:52- Visite:1323
Covid, 20 contagi a Modena e un ..
I sintomatici sono 14, gli asintomatici sono 6. Una persona è stata ricoverata in Reparto
05 Ottobre 2021 - 16:48- Visite:1659
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:174529
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:160958
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48- Visite:43479
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:39071