Teatro Michelangelo Modena
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Teatro Michelangelo Modena
notiziarioLa Provincia

L'infermiere di comunità arriva (anche) a Pavullo

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dopo Lama Mocogno e Polinago il progetto l’apertura di ambulatori a gestione infermieristica in collegamento con i medici di famiglia. Ecco come funziona


L'infermiere di comunità arriva (anche) a Pavullo

E’ partito recentemente a Lama Mocogno e Polinago il progetto ‘Infermieristica di Comunità’ dell’Azienda USL di Modena. Il programma prevede l’apertura di ambulatori a gestione infermieristica con personale di supporto ed in stretta connessione con i Medici di Medicina Generale. L’obiettivo è garantire una presenza e una presa in carico continuativa e proattiva nella comunità di riferimento, facilitando il percorso di vicinanza al cittadino in un’ottica di continuità dell’assistenza. Il progetto si rivolge, in particolare, a cittadini che vivono in aree più lontane rispetto all’Ospedale di Pavullo. Gli infermieri lavoreranno in stretta connessione con i Medici di Medicina Generale di riferimento. Inoltre, rappresentano la figura professionale di riferimento, che assicura l’assistenza infermieristica ai diversi livelli di complessità in collaborazione con tutti i professionisti attivi nella comunità.


In aggiunta a ciò, l’operatore sanitario sarà coinvolto in attività di promozione, prevenzione e gestione partecipativa dei processi di salute individuali, familiari e di comunità all’interno del sistema dell’assistenza sanitaria territoriale. Attualmente il servizio attivato sui due Comuni sta aiutando a coprire la carenza di Medici di Medicina Generale, nell’attesa che l’Ausl individui nuovi professionisti disponibili ad operare sul territorio.

L’accesso

L’attività a Lama Mocogno si svolge tutti i martedì, dalle ore 14 alle ore 19, presso l’ambulatorio del Medico di Continuità Assistenziale in via XXIV Maggio 11. A Polinago, invece, il servizio è aperto tutti i venerdì, dalle ore 10 alle ore 12, presso la sede AVAP in via Orazio Vecchi 1. In entrambe le sedi un infermiere e un Oss riceveranno gli utenti affetti da patologie croniche, come concordato con i Medici di Medicina Generale nel Piano Personalizzato (PAI). Sono gli infermieri a chiamare attivamente la persona ed avviare gli interventi di medicina di iniziativa previsti dal PAI (ad es. educazione terapeutica sui corretti stili di vita, sulla programmazione del follow-up, consapevolezza e sulle competenze nell’uso dei farmaci, sull’assistenza domiciliare), in collaborazione con i medici specialisti (ad esempio, diabetologo, psichiatra, cardiologo, pneumologo), con gli assistenti sociali e con le associazioni di volontariato.

Nei prossimi mesi l’Infermieristica di Comunità verrà attivata anche su altri Comuni della montagna.

“Con questo progetto affrontiamo un cambiamento culturale, un processo graduale, ma i cui risultati, come le evidenze ci dimostrano, saranno di elevato valore – afferma Daniela Altariva, Dirigente delle Professioni Sanitarie dell’Ospedale e Distretto di Pavullo -. Il cittadino potrà in futuro beneficiare degli effetti di quello che a livello internazionale è considerato un modello all’avanguardia”.

“L’infermiere di Comunità” – dichiara Michela Camatti, Responsabile Case della Salute del Distretto di Pavullo – diviene il riferimento per una popolazione geograficamente definita e conosciuta e sarà, in sinergia con il medico curante, la figura sanitaria qualificata che si occuperà dell’intero gruppo familiare, spaziando dagli stili di vita, alle cure di fine vita, avvalendosi quando necessario di colleghi esperti in ambiti specifici; ma anche il facilitatore delle risposte sanitarie, per il singolo, la famiglia e la collettività a cui si riferisce”.

“La nostra percezione in questo primo periodo di attivazione del servizio, è che i pazienti sono molto felici di avere una figura sanitaria fissa di riferimento – aggiunge una delle infermiere coinvolte nel progetto, Stefania Fognani -. Si sentono sicuri, meno soli per i percorsi sanitari, entusiasti di avere un’educazione terapeutica”.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
La Nera
18 Febbraio 2018 - 22:39- Visite:43348
Case riposo provincia di Modena: i dati che certificano una apocalisse
Societa'
21 Aprile 2020 - 09:04- Visite:28229
La mappa dei contagi: 11 nuovi casi a Carpi, 14 a Formigine
La Provincia
27 Marzo 2020 - 18:49- Visite:26331
Piena del Panaro: cede un pilone a Ponte Samone di Pavullo
La Provincia
06 Dicembre 2020 - 10:50- Visite:24237
La mappa de nuovi contagi: 17 casi a Carpi, 15 a Modena, 7 a Fiorano
La Provincia
19 Marzo 2020 - 18:09- Visite:19698
'Neonato morto: col punto nascite di Pavullo aperto, rischio ridotto'
La Provincia
02 Novembre 2017 - 20:41- Visite:19031

La Provincia - Articoli Recenti
Risarcimenti alluvione e sicurezza ..
Seduta del Consiglio Comunale di Nonantola tematica aperta alla cittadinanza a un anno ..
27 Novembre 2021 - 02:47- Visite:53
Covid a scuola, rientra allarme a ..
Nella scuola primaria Andreoli di San Possidonio si sono registrati 29 contagi
26 Novembre 2021 - 21:21- Visite:248
Covid Modena, 239 contagi e due ..
I sintomatici sono 122, gli asintomatici 117. Due le persone ricoverate in Reparto
26 Novembre 2021 - 17:47- Visite:1755
Covid, 16 contagi alle Medie Frassoni..
Ad oggi sono 16 le positività riscontrate, in due classi, sul totale di 40 studenti ..
26 Novembre 2021 - 12:55- Visite:871
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183074
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:161454
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48- Visite:44105
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:39695