La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
notiziarioLa Provincia

'Neonato morto: col punto nascite di Pavullo aperto, rischio ridotto'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Parla il ginecologo Locatelli (Forza Italia): 'La paziente con distacco di placenta ha dovuto subire una corsa in ambulanza tra curve e buche'


'Neonato morto: col punto nascite di Pavullo aperto, rischio ridotto'

Ho aspettato alcuni giorni prima di esprimere le mie opinioni sulla tragica vicenda della morte del bambino di Pavullo per distacco di placenta. Ho potuto così leggere e ascoltare tutto quanto è stato scritto e detto e ho valutato l’accaduto senza rischiare un giudizio affrettato.

Tali valutazioni vengono dettate dalla mia importante esperienza di ginecologo.

In primis tutta la mia vicinanza a questa mamma e alla sua famiglia. Sicuramente sia l’intervento del 118 sia quello dei colleghi di Sassuolo sono stati tempestivi e competenti. Quello che mi preoccupa sono le valutazioni date da amministratori e tecnici, che per difendere scelte politiche disastrose, danno giustificazioni improbabili sull’accaduto. Il distacco di placenta è una patologia molto grave che richiede un intervento il più rapido possibile, nell’interesse della vita delle mamme e dei bambini. Come si può sostenere quindi che, se la partoriente fosse stata operata all’Ospedale di Pavullo, dove poteva arrivare in 10 minuti, l’esito del parto sarebbe stato lo stesso? Forse si! Ma il rischio si sarebbe ridotto moltissimo. E poi, la paziente con  distacco di placenta, non ha sicuramente tratto giovamento  in una corsa in ambulanza fra curve e buche.

Ci si ostina a voler giustificare quanto successo, sostenendo il rispetto del protocollo. In medicina quasi mai uno più uno fa due per cui i protocolli non devono essere mai rigidi, ma interpretati a seconda delle situazioni.

Anche i politici hanno fatto dichiarazioni che lasciano a desiderare. I consiglieri provinciali di Uniamoci, Caiumi e Platis si sono limitati a fare un’interrogazione per sapere “cosa non ha funzionato”; la consigliera regionale Gibertoni  del M5S, che ovviamente non sa di medicina, consiglia di fare i parti semplici a Pavullo e quelli complessi a Sassuolo, come se si potesse sapere prima qual è quello facile e quello complicato. Le dichiarazioni più o meno opportune di politici e tecnici sono comunque tutte all’insegna dell’autoreferenzialità e della presunzione di non essere passibili di errore.

Tutto questo conferma l’errore della chiusura dei Punti Nascita in zone disagiate, in questo caso di Pavullo, dove operava un equipe molto esperta e preparata; lo dimostra il fatto che sul totale dei parti avevano solo il 12,5% di tagli cesarei.

Fabrizio Locatelli - coordinatore provinciale eletti di Forza Italia


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:76525
Lgbt, la legge è stata approvata dopo 51 ore di dibattito: asse ..
Politica
27 Luglio 2019 - 06:19- Visite:48687
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
La Nera
18 Febbraio 2018 - 22:39- Visite:38553
Case riposo provincia di Modena: i dati che certificano una apocalisse
Societa'
21 Aprile 2020 - 09:04- Visite:25215
'Bibbiano è la pagina peggiore della storia della nostra Repubblica'
Politica
03 Ottobre 2019 - 18:18- Visite:25183
La mappa dei contagi: 11 nuovi casi a Carpi, 14 a Formigine
La Provincia
27 Marzo 2020 - 18:49- Visite:24887
La Provincia - Articoli Recenti
Carpi, spacciavano Mefedrone: due ..
Un carpigiano di 46anni e un mantovano di 35 avevano allestito in un appartamento a Carpi ..
13 Settembre 2020 - 11:05- Visite:125
Emiliana Rottami, scintille in ..
Zanoli: 'Zuffi non ha dato seguito per ben sette mesi ad un parere urgente e vincolante di ..
12 Settembre 2020 - 18:55- Visite:521
Covid, 18 contagi a Modena. 'Due in ..
I nuovi casi sono avvenuti a Carpi, Maranello, Mirandola, Sassuolo, Spilamberto e Modena ..
12 Settembre 2020 - 16:44- Visite:2045
Frassinoro, 24enne del Gambia occupa ..
L'uomo, senza fissa dimora e con precedenti di polizia, si era abusivamente introdotto nella..
12 Settembre 2020 - 14:48- Visite:826


La Provincia - Articoli più letti


Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:156065
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48- Visite:38364
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:34188
Orrore di Bibbiano, onlus coinvolta ..
Trincia: 'Arrestato Claudio Foti, responsabile del Centro Hansel e Gretel, lo stesso da cui ..
27 Giugno 2019 - 15:22- Visite:32797