Italpizza
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Italpizza
notiziarioLa Provincia

Prefettura di Modena: 'Migranti, a Montefiorino 40 richiedenti asilo'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Gli stranieri provengono dal Gambia, Senegal, Camerun, Mali, Sudan, Guinea, Costa d’Avorio e Burkina Faso'


Prefettura di Modena: 'Migranti, a Montefiorino 40 richiedenti asilo'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Come noto, negli ultimi mesi si è notevolmente intensificato il fenomeno degli sbarchi di migranti sulle coste dell’Italia meridionale. Tale fenomeno ha determinato un deciso incremento dei trasferimenti disposti dal Ministero dell’Interno di richiedenti asilo in tutto il territorio nazionale. La dislocazione in questa provincia, a partire dall’inizio dell’anno, di circa 1.600 migranti ha reso necessario incrementare il sistema di accoglienza, anche attraverso la attivazione di nuove strutture da parte degli enti gestori con i quali la Prefettura ha stipulato apposite convenzioni. La disponibilità e la straordinaria generosità degli Enti locali, della Curia, del mondo dell’associazionismo e del volontariato hanno consentito che in provincia di Modena ad oggi si sia riusciti ad assicurare ai richiedenti asilo una accoglienza dignitosa, scongiurando la predisposizione di tendopoli.

In tale ambito, grazie alla fattiva collaborazione del Sindaco di Montefiorino, con il quale il Prefetto Camporota ha sin da subito avviato una interlocuzione, e alla disponibilità delle suore della Congregazione Figlie della Provvidenza per le Sordomute, è stata individuata in quel territorio una struttura idonea ad accogliere i migranti giunti a seguito degli sbarchi'. Così la prefetture replica alle questioni poste da Stefano Corti e Riccardo Coriani.

'Sulla base di tali presupposti e dopo un sopralluogo dei Vigili del Fuoco, l’11 settembre scorso il centro di accoglienza straordinaria per cittadini stranieri adulti richiedenti la protezione internazionale è stato attivato. Gli inserimenti dei migranti sono stati effettuati gradualmente, dall’ 11 settembre fino al 29 settembre 2023, data in cui si è raggiunta la quota di quaranta richiedenti asilo. Gli stranieri provengono dal Gambia, Senegal, Camerun, Mali, Sudan, Guinea, Costa d’Avorio e Burkina Faso.

Le stanze della struttura sono occupate ciascuna da 2 migranti, tranne che in tre stanze più grandi occupate da tre persone. Ogni stanza ha il suo bagno e in generale vi sono ampi spazi comuni. L’organizzazione del Centro di Montefiorino prevede la presenza fissa di un operatore, che dorme in struttura, e la preparazione dei pasti sul posto. Per la gestione del centro, oltre alle varie figure previste dal contratto (psicologo, assistente sociale, operatore legale, direttore), è stata specificatamente individuata ed assunta un’ulteriore operatrice proveniente dal territorio di Montefiorino con esperienza pluriennale nel campo sociale. E’ in via di attivazione la rete internet che consentirà di avviare le lezioni di italiano in modalità a distanza, in attesa di individuare operatori del territorio che possano essere destinati alle attività di insegnamento. Tutti gli ospiti hanno ottenuto il codice STP per ricevere le prestazioni sanitarie dovute in caso di necessità, in attesa di poter formalizzare la domanda di protezione internazionale presso la Questura di Modena, ricevere il permesso di soggiorno per richiesta asilo e poter fare l’iscrizione al sistema sanitario nazionale'.

'Sono stati avviati, inoltre, positivi contatti con la locale parrocchia per l’organizzazione di attività di intrattenimento e socializzazione con gli ospiti. Per quanto riguarda i paventati rischi per l’ordine e sicurezza pubblica, ad oggi non sono state segnalate particolari problematiche. In ogni caso sono state attivate le necessarie interlocuzioni con l’Arma dei Carabinieri'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

GIFFI NOLEGGI

La Provincia - Articoli Recenti
Spaccio e consumo di droga: un ..
L'arrestato è un 30enne marocchino, con diversi precedenti. Nel suo appartamento di ..
16 Febbraio 2024 - 19:05
No del M5S carpigiano ad accordo col ..
Attacco alla Medici: 'Chi non si identifica con nostra visione e valori, sceglie ..
15 Febbraio 2024 - 18:38
Spilamberto, morta a 98 anni Lucia ..
A ricordare la mamma è anche Luciano Guerri che, prima di affiancare in sala Simone ha ..
15 Febbraio 2024 - 17:03
Fiorano, festa per i 104 anni di ..
Oriele Casolari è nata a Prignano sulla Secchia il 15 febbraio 1920, abita a Fiorano ..
15 Febbraio 2024 - 15:44
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ..
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48