La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
notiziarioLa Provincia

San Cesario, ecco la relazione Arpae sulle emissioni Far Pro

La Pressa
Logo LaPressa.it

Rinascita locale: 'Questo però è un inizio, ora si passa al tavolo tecnico che dovrà individuare le soluzioni agognate dai cittadini'


San Cesario, ecco la relazione Arpae sulle emissioni Far Pro

'Salutiamo, insieme al comitato “Soccorso al Territorio”, il seppur tardivo arrivo da Arpae della relazione dati sul cosiddetto progetto “naso elettronico”,   uno dei nostri capisaldi in sede di protesta, ricordando che l’amministrazione di San Cesario contrariamente ai proclami attuali, ha sempre manifestato ostracismo e avversione sulla questione, arrivando di tacciare di fascismo una semplice richiesta di firma sulla petizione proposta ad un loro assessore, Paola Vezzelli. Auspichiamo almeno adesso una unità di intenti, le puzze non sono politiche, sono solamente puzze'. Così in una nota Mirko Zanoli di Rinascita Locale interviene sul tema delle emissioni odorigine a San Cesario alla luce della recente relazione Arpae.
'Questo però è un inizio, ora si passa al tavolo tecnico che dovrà individuare le soluzioni agognate dai cittadini sancesaresi vessati da oltre quarant’anni dai terrificanti miasmi in oggetto. La lista civica “Rinascita Locale” è altresì preoccupata per la tempistica, temiamo il profilarsi dell’ennesima estate di puzze insopportabili'.

Ma ecco cosa si legge nelle conclusioni della relazione Arpae relativamente al monitoraggio di giugno, luglio e agosto 2018. Le riportiamo in modo pressochè integrale.

Sulla base di specifica richiesta dei Comuni di Spilamberto e San Cesario sul Panaro, inerente la problematica delle emissioni odorigene nei comuni stessi, e in considerazione della presenza di attività produttive di potenziale interesse presenti in prossimità delle aree residenziali in esame, vengono individuate come oggetto di indagine le aziende Far Pro Modena Spa e Frantoio Fondovalle Srl. Il progetto di studio sulle fonti odorigene impattanti sull’area residenziale dei Comuni di San Cesario sul Panaro e Spilamberto si è sviluppato attraverso una serie di attività integrate tra loro, che hanno previsto la raccolta sistematica delle segnalazioni da parte di volontari residenti, abbinata a rilevamenti in continuo con sistema olfattivo elettronico (naso elettronico), analisi chimiche nei centri abitati, analisi olfattometriche e rilevamenti meteorologici specifici. La fase preliminare del progetto (progettazione delle indagini, analisi olfattometriche e addestramento naso elettronico con le sorgenti di odore significative) si è svolta nei mesi di aprile e maggio 2018, mentre l’indagine vera e propria con la raccolta delle segnalazioni, le analisi chimiche nei centri abitati e l’utilizzo del sistema olfattivo elettronico si è svolta nei mesi di giugno, luglio e agosto 2018.

I punti di campionamento all’interno degli impianti sono stati scelti sulla base delle conoscenze inerenti ai cicli produttivi e delle informazioni acquisite in sede di sopralluogo e progettazione delle indagini. In particolare sono state scelte, per la Far Pro Modena Spa, le emissioni convogliate E2 (aria ambiente di lavoro + mulini macinazione), E3 (generatore di vapore +combustione), le emissioni dei Silos, le emissioni areali e diffuse dell’impianto di depurazione delle acque reflue e di altre zone di lavorazione. Per il Frantoio Fondovalle Srl, è stata scelta l’emissione convogliata (E1) derivante dalla depurazione dei fumi provenienti dalle diverse fasi di lavorazione della produzione di conglomerati bituminosi e che, dopo le recenti modifiche impiantistiche che hanno determinato la compartimentazione di tutto il ciclo produttivo (compresa la zona di carico/scarico), risulta essere la sorgente principale. Dagli esiti delle analisi olfattometriche, dalle segnalazioni di odore eseguite dai residenti nel periodo compreso tra il 14 giugno 2018 ed il 26 agosto 2018, dai dati meteorologici, dalle indagini chimiche nei centri abitati, dai rilievi effettuati con il sistema olfattivo elettronico e dalle simulazioni modellistiche effettuate, è possibile formulare le seguenti considerazioni.
Analisi olfattometriche
Le sorgenti più significative in assoluto in termini di concentrazione e flusso di odore (UO/s), sono risultate essere l’emissione E2 (aria ambiente di lavoro + mulini macinazione) della ditta FAR PRO MODENA Spa e l’emissione E1 (essiccazione inerti con recupero fresato + miscelazione + trasporto + carico conglomerato) della ditta FRANTOIO FONDOVALLE Srl, entrambe caratterizzate da elevate portate emissive e concentrazioni di odore. Significativa, ma di minore entità, risulta comunque essere l’emissione E3 (generatore di vapore +combustione) della ditta FAR PRO MODENA Spa; le emissioni derivanti dalle diverse aree del depuratore, sulla base dei riscontri ottenuti, sembrano essere poco significative.

Nei 74 giorni di monitoraggio compresi tra il 14 giugno 2018 al 26 agosto 2018, sono stati segnalati episodi di odore in 63 giorni diversi. Sono state segnalate circa 347 ore di odore mentre si sono avute segnalazioni contemporaneamente da più cittadini per circa 117 ore di odore: in tali momenti, presumibilmente l’odore era ben percepibile nell’abitato di San Cesario. Un esame sommario delle tabelle riassuntive mostra come tutte le segnalazioni si concentrino nelle prime ore della giornata (prevalentemente nella fascia oraria 06:00-09:00) e nelle ore serali (prevalentemente nella fascia oraria 19:00-24:00) mentre sono presenti segnalazioni più sporadiche nelle ore centrali della giornata. Considerando tutti gli episodi di maleodorazione segnalati, le ore di odore sono pertanto risultate pari al 19,5% del tempo complessivo di indagine mentre le segnalazioni effettuate contemporaneamente da più cittadini (indice di una presumibile ragionevole certezza del fenomeno) sono risultate pari al 6,6% del tempo totale, in entrambi i casi superiore alla soglia di attenzione prevista dalla DGR Lombardia. Sulla base di quanto riscontrato è pertanto ragionevole ritenere non trascurabile la problematica in oggetto ed è pertanto risultato giustificato il ricorso ad approfondimenti conoscitivi con rilievi meteorologici e naso elettronico.

Rilievi con sistema olfattivo elettronico
I rilevamenti utili alle indagini hanno coperto il periodo compreso tra il 18 giugno al 21 agosto 2018. Nella maggior parte dei giorni in cui sono risultati attivi i rilevamenti con naso elettronico, specificatamente in 62 giorni su 65 giorni totali, si rileva una qualità dell’aria associabile prevalentemente a fondi ambientali inodori (etichetta AIR), anche se in queste giornate non mancano i riconoscimenti di durata non trascurabile (anche di alcune ore) associati alle sorgenti degli impianti. In alcune giornate di monitoraggio il naso elettronico assegna significative percentuali di riconoscimento alle sorgenti dei due impianti indagati.
Nel periodo di monitoraggio complessivo, i riconoscimenti che il naso elettronico assegna alle sorgenti degli impianti coprono l’8,7% circa del periodo. Il 7,8% derivante dalle emissioni della ditta Far Pro Modena Spa e lo 0,9% derivante dall’emissione E1 della ditta Frantoio Fondovalle Srl. Analoga elaborazione svolta per le ore in cui viene segnalato odore, mostra che i riconoscimenti che il naso elettronico assegna alle sorgenti degli impianti coprono l’8,3% circa del periodo temporale di monitoraggio. Il 6,9% derivante dalle emissioni della ditta Far Pro Modena Spa e l’1,4% derivante dall’emissione E1 della ditta Frantoio Fondovalle Srl.

Considerando l'insieme delle rilevazioni effettuate dal naso elettronico, nell'intero periodo di indagine, è ragionevole ipotizzare come la problematica possa essere ricondotta alle emissioni convogliate della ditta Far Pro Modena Spa; particolarmente frequenti sono i riconoscimenti ascrivibili alle emissioni E3 ed E2. L’emissione E1 del Frantoio Fondovalle Srl viene riconosciuta un numero limitato di volte, mentre i riconoscimenti ascrivibili ai silos di stoccaggio o alle emissioni diffuse della ditta Far Pro Modena Spa sono decisamente poco frequenti.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Cumuli di vetro, così Società autostrade se ne lava le mani'
Politica
20 Maggio 2017 - 06:58- Visite:11869
San Cesario: cassonetti ancora a fuoco nella notte
La Nera
28 Aprile 2017 - 08:18- Visite:10753
Cave e dintorni: i benefici che i Comuni concedono ai cavatori
La Provincia
09 Maggio 2017 - 07:44- Visite:6026
Addio Eleonora, lettera al compagno Vittorio
La Provincia
09 Aprile 2019 - 10:03- Visite:5707
San Cesario, schianto mortale: muore una ragazza di 20 anni
La Nera
03 Aprile 2019 - 08:25- Visite:5636
Modena, il baratro tra benestanti e nuovi schiavi: dirigenti e rider
Il Punto
05 Aprile 2018 - 00:15- Visite:5636
La Provincia - Articoli Recenti
Serramazzoni, martedì riapre scuola ..
Unica condizione riportare i bambini frequentanti al di sotto della soglie dei 100 alunni. ..
13 Dicembre 2019 - 18:02- Visite:849
Pavullo, colti a spacciare, prendono ..
Un 41 enne gambiano, spacciatore, bloccato insieme alla coppia di clienti italiani composta ..
13 Dicembre 2019 - 12:58- Visite:116
Campogalliano, cibi conservati senza ..
Sono state contestate violazioni amministrative per circa 2000 euro e diffidato il ..
13 Dicembre 2019 - 10:42- Visite:224
Ospedale Pavullo, quella visita ..
Corti (Lega): 'I pavullesi ricordano benissimo quando la ricandidata Pd, a giugno 2018, ..
13 Dicembre 2019 - 10:16- Visite:1759


La Provincia - Articoli più letti


Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:151172
Orrore di Bibbiano, onlus coinvolta ..
Trincia: 'Arrestato Claudio Foti, responsabile del Centro Hansel e Gretel, lo stesso da cui ..
27 Giugno 2019 - 15:22- Visite:29673
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:29179
'Rifiuti Spilamberto, l'ipocrisia ..
Intervento della capogruppo M5S Anderlini: 'Quanto tempo perso in inutili e costose ..
23 Ottobre 2017 - 10:12- Visite:18012