La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
notiziarioLa Provincia

San Felice, viaggio nella ricostruzione post sisma: l'eredità di Silvestri

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il sindaco Alberto Silvestri si avvia alla scadenza del mandato. Viaggio nella San Felice piegata dalle scosse del sisma 2012: attività produttive e scuole sono completamente rinate. Manca la ricostruzione degli edifici pubblici


San Felice, viaggio nella ricostruzione post sisma: l'eredità di Silvestri

Quando si parla di ricostruzione della Bassa si parte quasi sempre dai numeri. E i numeri di San Felice oggettivamente fotografano una realtà che a quasi sette anni dalle scosse è rinata: almeno sul piano produttivo e delle scuole. La ricostruzione delle imprese è completata e l'edilizia scolastica pure (con l'unico grosso neo dell'aula magna del nuovo polo scolastico ancora ridotta a scheletro per il fallimento della azienda costruttrice). 


Il nuovo polo scolastico creato da zero all'indomani del sisma


Il cantiere dell'aula magna bloccato

I contributi Sfinge alle attività produttive ammontano per il Comune di San Felice al 30 novembre 2018 complessivamente a 168 milioni per 267 interventi di cui 110 milioni già erogati. Per quanto riguarda le abitazioni private parliamo di un centinaio di famiglie ancora fuori casa su circa 800 interventi in tutto per un totale di 187 milioni concessi per 628 interventi e 137 milioni liquidati.


Gli uffici del nuovo Municipio di San Felice attrezzati per affrontare le pratiche della ricostruzione

Ma i numeri non bastano a fotografare un paese ancora segnato fortemente dal terremoto nel centro storico, ma ripartito sul piano produttivo e del lavoro. Perchè se il Teatro, il Municipio, la Rocca, il Duomo sono ancora lì a ricordare le terribili scosse del 20 e 29 maggio, la zona industriale è davvero più forte di prima per usare uno slogan (abusato) dal commissario alla ricostruzione Stefano Bonaccini.


Il teatro di San Felice


La Rocca


Il Duomo

Il viaggio nella zona industriale racconta di aziende completamente ricostruite, di un terremoto che invece di cancellare realtà produttive ha contribuito ad accelerarne la parabola: è vero, a volte portandole a chiudere, ma spesso in modo positivo.
C'è la Zincol, il colosso Omr, la Ster il cui capannone è stato completamente rifatto, la Corob, la Ferropol che ha raddoppiato la produzione, Italfrutta, la Re-ta. E poi c'è la Meta, luogo simbolo della tragedia e anche delle inchieste giudiziarie, nel cui stabilimento morirono tre persone, oggi ricostruita. E ancora la International paper, rifiorita in poco tempo dalle macerie, la Agritecnica. Ma c'è anche il capannone di Bianchini costruzioni sotto sequestro e i cui proprietari sono stati condannati in primo grado al processo Aemilia. C'è la Phoenix, azienda del biomedicale arrivata a San Felice dopo il terremoto e c'è l'ex Acetificio Pontiroli oggi in espansione sotto il marchio di Acetum


Lo stabilimento Meta oggi


Il capannone di Bianchini sotto sequestro

Una ricostruzione che sul piano sociale racconta non solo di scuole nuove realizzate a pochi mesi dalle scosse, ma di  microresidenze anziani Asp, di un Centro diurno disabili realizzato con donazioni di privati e del Nuovo Picchio, centro per le gravi disabilità pronto per la inaugurazione. Con la grande area agricola che ospitò i Map ancora lì, lasciata libera ed attrezzata quasi a esorcizzare la paura. Per un bisogno di protezione.


Il cantiere del Nuovo Picchio


L'area che ospitò i Map


Una immagine del centro storico

E' questa ricostruzione che attende di essere completata che il sindaco Alberto Silvestri lascia in eredità alla scadenza del suo secondo mandato.

'La rinascita delle attività produttive è stata possibile grazie all'impegno degli imprenditori e la ricostruzione delle scuole è stata frutto di una intuizione positiva dell'allora commissario Errani che decise scientemente di mettere le scuole al primo posto - spiega Silvestri -. L'amministrazione comunale ha fatto la sua parte, forse avremmo forse potuto fare di più sul versante delle opere pubbliche, per la Rocca abbiamo avuto l'ok al progetto mentre teatro e municipio attendono ancora la fine della progettazione, ma consegnamo una eredità positiva, credo, a chi sarà chiamato a sostituirci'.

Il nome del candidato sindaco Pd in vista di maggio non è ancora emerso, ma Silvestri si dice pronto a dare una mano se servirà 'solo se me lo chiederanno e con il vincolo di non avere alcun incarico'. Del resto, eletto la prima volta col 44% Silvestri venne confermato al secondo mandato col 63%, ma ora il vento nazionale è cambiato e per il Pd non è scontata la conferma. 'Non credo in ogni caso le opposizioni punteranno su limiti nella ricostruzione - afferma Silvestri -. In questi anni hanno completamente delegato l'amministrazione la gestione della ricostruzione, non penso abbiano elementi per criticare'.

Infine il macro tema delle infiltrazioni mafiose e della criminalità organizzata. Bianchini è stato simbolo del processo Aemilia. Da sindaco Silvestri quanto ha potuto toccare con mano il radicamento della criminalità nel nostro territorio? 'Aemilia ci ha lasciato una fotografia drammatica e la consapevolezza che la nostra fiducia sulla presenza di anticorpi andava completamente ripensata. Qui la criminalità ha tessuto rapporti principalmente con le imprese ma questo non significa che le istituzioni debbano sentirsi al riparo. Onestamente devo dire che la procedura della ricostruzione con tracciabilità e trasparenza ci offre un buon grado di garanzia di sicurezza. In ogni caso il lavoro delle forze dell'ordine e della magistratura sono fondamentali e l'amministrazione in questa si è impegnata a fare rete'.

Giuseppe Leonelli







Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Giuseppe Leonelli
Giuseppe Leonelli

Direttore responsabile della Pressa.it.
Nato a Pavullo nel 1980, ha collaborato alla Gazzetta di Modena e lavorato al Resto del Carlino nelle redazioni di Modena e Rimini. E' stato ..   Continua >>


 
 

Articoli Correlati
Rintracciata la mamma scomparsa col figlio: è in Romania
La Provincia
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:33511
Orrore di Bibbiano, onlus coinvolta è la stessa della Bassa modenese
La Provincia
27 Giugno 2019 - 15:22- Visite:32409
Case riposo provincia di Modena: i dati che certificano una apocalisse
Societa'
21 Aprile 2020 - 09:04- Visite:24803
La mappa dei nuovi contagi: 33 a Modena città, 10 a Carpi
Societa'
18 Marzo 2020 - 18:47- Visite:16113
Coronavirus, la mappa dei contagi: 21 casi a Modena e 9 a Maranello
La Provincia
16 Marzo 2020 - 18:11- Visite:15640
Lutto nel giornalismo modenese. E' morto Alberto Setti
La Provincia
08 Aprile 2020 - 11:42- Visite:14287
La Provincia - Articoli Recenti
Covid, nuovi contagi a Fiorano, ..
Dei 5 positivi uno è relativo a un rientro dall’estero, uno al caso della modenese in ..
05 Agosto 2020 - 18:50- Visite:7228
Scout modenese si perde al Cerreto: ..
Ha diciannove anni e sta bene, ritrovato a mezzanotte nel Vallone dell'Inferno. Si era ..
05 Agosto 2020 - 09:50- Visite:440
Abbattimento pioppi a Carpi, i Verdi:..
'Comprendiamo l'operato di una amministrazione che non può esitare riguardo la sicurezza ..
04 Agosto 2020 - 22:20- Visite:460
Covid, un nuovo contagiato nel ..
I sei pazienti (tutti i casi sono sintomatici) sono residenti a Carpi, Modena (4 casi) e ..
04 Agosto 2020 - 19:18- Visite:6273


La Provincia - Articoli più letti


Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:155512
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48- Visite:37739
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:33511
Orrore di Bibbiano, onlus coinvolta ..
Trincia: 'Arrestato Claudio Foti, responsabile del Centro Hansel e Gretel, lo stesso da cui ..
27 Giugno 2019 - 15:22- Visite:32409