La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
notiziarioLa Provincia

Scuole Serramazzoni, un nodo eterno. E ora il Covid complica tutto

La Pressa
Logo LaPressa.it

E' lecito chiedersi se la nuova costruzione non dovrà subire una nuova variazione in corso di progettazione per rispettare le esigenze dettate dal coronavirus


Scuole Serramazzoni, un nodo eterno. E ora il Covid complica tutto

Il fronte scuole a Serramazzoni non conosce fine anche se cominciano a delinearsi i risvolti di qui a breve. Partiamo dall’esistente, cioè dal blocco 1 della scuola dell’infanzia. Il vecchio asilo infatti, è risalente agli anni sessanta ed è stato dichiarato inagibile a novembre 2019, dopo che diversi esposti già dal 2018 erano stati portati davanti alla procura per il rischio sismico da parte di genitori che temevano per l’incolumità dei propri figli. La dichiarata inagibilità ha creato un conseguente problema sulla parte nuova dell’edificio, costruita in legno nel 2004 ma che, per ragioni di sicurezza, lo scorso autunno ha subito uno stop di tre settimane di attività, per sopravvenuta assenza di una via di fuga, proprio presente nel blocco 1, che sanciva il limite di 100 bimbi all’interno della struttura. Problema risolto col trasferimento di 21 bambini al polo scolastico di San Dalmazio, tuttavia il comune si è impegnato a garantire la sicurezza della parte in legno, ragion per cui si è optato per la demolizione dell’ala in muratura, il blocco 1. La giunta ha così approvato l’operazione, che costerà 175.000 euro, che rientrerà nell’aggiornamento del piano delle opere pubbliche e che sé previsto sarà eseguito entro settembre. La parte in muratura, separata da quella in legno da un giunto sismico, sarà abbattuta a colpi di ruspa ma con la massima attenzione, per non rischiare “l’effetto di una progressiva caduta incontrollata”, come riportato nella relazione tecnica.

Ma non è finita qui. Se da una parte si avviano le procedure per demolire, fanno passi avanti quelle per costruire il nuovo polo scolastico. E’ stata infatti presentata da parte degli Ingegneri Riuniti di Modena, vincitori del bando per l'opera nell’ambito dell'associazione temporanea di imprese (Ati) composta con la Vitre Studio Ingegneria di Thiene (Vicenza) il primo rendering della scuola primaria nella frazione di Ligorzano, dove ora sorge il campo sportivo della Bastiglia, accanto al nuovo stadio. Rispetto allo studio di fattibilità dell’aprile 2019  secondo quanto riportato sulla pagina del progetto sul sito degli stessi Ingegneri Riuniti “Lo studio del lotto e delle esigenze della comunità hanno portato il team di progetto in accordo con l’amministrazione comunale, a rivedere la strategia distributiva del progetto preliminare ed a studiare soluzioni alternative, senza modificare volumetrie e proporzioni. Il progetto approvato garantisce una fruizione più flessibile degli spazi, adeguatamente dimensionati per ospitare in futuro anche un incremento degli alunni, grazie ad uno studio attento degli spazi e dei percorsi. E’ stato ottimizzato lo spazio mensa ed i locali adibiti al porzionamento dei pasti, i servizi igienici e gli spazi connettivi, che diventano luoghi di incontro e condivisione, e non più meri passaggi. Un occhio di riguardo è stato dato alla sicurezza, migliorando i percorsi di esodo e i pacchetti costruttivi. Inoltre le tecnologie edilizie scelte permetteranno un maggiore comfort a fronte di minimi costi di manutenzione, nel rispetto della normativa sui Criteri Ambientali Minimi e dei principi di ecosostenibilità e risparmio energetico. Il controllo del progetto in fase esecutiva è affidato allo sviluppo di oggetti “intelligenti” nell’ambito di modelli federati REVIT e alla verifica delle interferenze tra i vari componenti (clash detection)”. Il tutto per una spesa di 2.250.000 euro, con i lavori che devono essere aggiudicati entro dicembre. Poi seguirà il progetto delle scuole medie, con l'obiettivo di inaugurare entrambe a settembre 2021.

Viene tuttavia da chiedersi se questo però non finisca per scontrarsi con la realtà emergente dal Covid-19. Sul tavolo del ministero dell’istruzione infatti c’è il problema dell’edilizia scolastica che, se come si va delineando lo scenario, dovremo convivere col virus, non è adeguata alla situazione che si verrà a creare. Non che a Serramazzoni sia prevista una particolare crescita demografica o un particolare afflusso scolastico, ma è lecito chiedersi se la nuova costruzione non dovrà subire una nuova variazione in corso di progettazione per via del fatto che, dovendo convivere col Covid-19, occorrerà ripensare le aule per garantire il numero adeguato di alunni per classe e la distanza adeguata tra i ragazzi.

Stefano Bonacorsi


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Stefano Bonacorsi
Stefano Bonacorsi

Modenese nel senso di montanaro, laureato in giurisprudenza, imprenditore artigiano, corrispondente, blogger e, più raramente, performer. Di fede cristiana, mi piace dire che sono ..   Continua >>


 

Articoli Correlati
Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia Romagna dati peggiori d'Italia
Societa'
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:122197
Coronavirus, scuole tutte chiuse in Emilia Romagna per altri 8 giorni
Societa'
29 Febbraio 2020 - 08:00- Visite:47707
Covid a Modena, 13 sanitari contagiati al Policlinico e a Baggiovara
Societa'
13 Marzo 2020 - 22:16- Visite:38267
Coronavirus, da domani tutte le scuole chiuse in Emilia Romagna
Societa'
23 Febbraio 2020 - 16:53- Visite:32319
'Terapia al plasma, perchè Emilia Romagna la vieta nei suoi ..
Societa'
07 Maggio 2020 - 22:13- Visite:31783
Covid, ennesima ordinanza: Bonaccini chiude i supermercati la domenica
Societa'
21 Marzo 2020 - 15:13- Visite:22928
La Provincia - Articoli Recenti
Emiliana Rottami, scintille in ..
Zanoli: 'Zuffi non ha dato seguito per ben sette mesi ad un parere urgente e vincolante di ..
12 Settembre 2020 - 18:55- Visite:339
Covid, 18 contagi a Modena. 'Due in ..
I nuovi casi sono avvenuti a Carpi, Maranello, Mirandola, Sassuolo, Spilamberto e Modena ..
12 Settembre 2020 - 16:44- Visite:1702
Frassinoro, 24enne del Gambia occupa ..
L'uomo, senza fissa dimora e con precedenti di polizia, si era abusivamente introdotto nella..
12 Settembre 2020 - 14:48- Visite:574
Covid, nuovi casi a Maranello, ..
Contagi anche a Campogalliano, Camposanto, Carpi, Castelfranco, Castelvetro, Formigine. Otto..
11 Settembre 2020 - 17:27- Visite:4905


La Provincia - Articoli più letti


Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:156056
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48- Visite:38360
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:34179
Orrore di Bibbiano, onlus coinvolta ..
Trincia: 'Arrestato Claudio Foti, responsabile del Centro Hansel e Gretel, lo stesso da cui ..
27 Giugno 2019 - 15:22- Visite:32797