Siglato il patto di amicizia tra Carpi e Bòyarka, in Ucraina
Scelgo Goldoni Elezioni comunali San Felice sul Panaro
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Scelgo Goldoni Elezioni comunali San Felice sul Panaro
notiziarioLa Provincia

Siglato il patto di amicizia tra Carpi e Bòyarka, in Ucraina

La Pressa
Logo LaPressa.it

A siglarlo sono stati Alberto Bellelli, sindaco della città dei Pio, e il suo collega Oleksander Zarubin


Siglato il patto di amicizia tra Carpi e Bòyarka, in Ucraina
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Pace e cooperazione umanitaria, cultura e istruzione, sociale e sviluppo economico: sono alcuni ambiti nei quali si svilupperà la collaborazione fra il Comune di Carpi e la città ucraina di Bòyarka, a seguito del “Patto di Amicizia e Collaborazione” sottoscritto ieri.
A siglarlo sono stati Alberto Bellelli, sindaco della città dei Pio, e il suo collega Oleksander Zarubin, primo cittadino della Comunità territoriale urbana di Bòyarka, giunto oggi con due deputate regionali, Olena Polivanova e Alina Grygorieva.

'La nostra – ha affermato Bellelli – è una terra di solidarietà e quindi stiamo già ragionando al futuro, il patto di amicizia si fonda anche sull’idea che la pace, che speriamo arrivi il prima possibile, porti anche la ricostruzione. Alla delegazione ho parlato della nostra post-terremoto, esperienza che Carpi potrà portare a Bòyarka, anche in termini tecnici.

E mi permetto di consigliare al mio successore, chiunque sia, di portare là aziende e associazioni di categoria carpigiane nel primo viaggio possibile finita la guerra'.

Drammatica la testimonianza di Zarubin: 'Abbiamo bisogno anche per i profughi che arrivano nel nostro territorio da Est (Donetsk e Lugansk). Abbiamo bisogno di ricostruzione per gli ospedali, le scuole e gli asili. Se riuscite ad aiutarci nella ricostruzione vi saremo eternamente grati. Vi ringrazio soprattutto perché siete europei, e speriamo di diventarlo anche noi. Probabilmente io e Lei, Sindaco Bellelli, quando finirà questa guerra non saremo più primi cittadini, ma saremmo legati come persone e spero che anche l’amicizia con Carpi continui'.

L’accordo, triennale, suggella un percorso avviato all’inizio del 2023, quando il Consiglio comunale approvò all’unanimità un ordine del giorno presentato dallo stesso Sindaco con tutti i capigruppo, aderendo all’appello nazionale lanciato a suo tempo dall’ALI, la Lega delle “Autonomie Locali Italiane”.

L’iter si è poi sviluppato attraverso video-collegamenti fra le due amministrazioni, compresi i rispettivi Consigli comunali, e i dovuti passaggi con Regione Emilia-Romagna e Governo.

La scelta di Bòyarka, che confina con la capitale Kiev, era avvenuta in seguito a consultazioni con associazioni carpigiane che avevano già rapporti con cittadine ucraine: è stata suggerita dall'associazione “Mriya” (“Sogno”), animata da cittadini italiani e ucraini residenti a Carpi, che allo scoppio del conflitto si sono attivati per dare aiuto e creare un legame anche culturale e di conoscenza reciproca tra le due comunità.
Già l’estate scorsa, un gruppo di ragazzi della città oggi “gemellata” era stato ospitato da famiglie e associazioni carpigiane, permettendo loro di vivere un periodo di tranquillità lontano dalla tragedia della guerra.
Altri settori d’intervento del “Patto” saranno ambiente, sport e turismo, 'attraverso lo scambio di attività, programmi e progetti volti a rafforzare i legami di amicizia fra le rispettive comunità' si legge nel testo dell’accordo.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

GIFFI NOLEGGI

MIRANDOLA CARLO BASSOLI SINDACO
La Provincia - Articoli Recenti
A 12 anni dal sisma riapre il Duomo di Finale Emilia
L'importo complessivo delle opere, finanziato dalla Regione Emilia Romagna, è pari a 6 ..
20 Maggio 2024 - 12:42
Incidenti a Mirandola e Spilamberto: vigili del fuoco mobilitati
A Spilamberto con divaricatore e cesoie idrauliche è stata aperta la portiera, liberato il ..
20 Maggio 2024 - 11:37
Castelfranco Emilia: due arresti per evasione
I carabinieri hanno fermato un uomo che poteva uscire di casa solo per andare a lavorare, un..
20 Maggio 2024 - 00:29
Mirandola, il Pd: 'La Budri viola la par condicio'. Ma nel 2019 i Dem fecero lo stesso
'Maino Benatti, così come altri membri dell’amministrazione (pure candidati), ..
19 Maggio 2024 - 18:27
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48