Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
notiziarioLa Provincia

Spaccio: due arresti ai parchi Novi Sad e XXII aprile

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ma si chiude con l'intervento per una rissa davanti ad una tabaccheria a Castelfranco la giornata dei Carabinieri da un capo all'altro della provincia


Spaccio: due arresti ai parchi Novi Sad e XXII aprile

Si sono presi a pugni nel corso di una lite generata mentre in fila in attesa di accedere in tabaccheria due uomini, un 41enne italiano ed un 27enne marocchino. La Polizia Municipale di Castelfranco per placare gli animi dei due ha chiesto l'ausilio dei Carabinieri che giunti sul posto hanno sedato la lite. Denunce da entrambi e medicazioni all'ospedale. Fatto che conclude una giornata nella quale l'attività dei Carabinieri ha portato a San Felice sul Panaro alla denuncia per ricettazione di un un 29enne italiano, già conosciuto dai militari in quanto gli era stata da tempo revocata la patente di guida. Sottoposto ad un accurato controllo e perquisizione, è stato trovato in possesso di una dose di eroina. La perquisizione, estesa dai carabinieri anche all’abitazione di San Felice, ha permesso di rinvenire, nel cortile della sua casa una Fiat punto risultata rubata a Bomporto il 17 dicembre scorso sulla quale era stata apposta una targa posteriore risultata rubata ieri mattina a Cavezzo. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari e l’uomo denunciato per ricettazione e guida senza patente.

Sempre a San Felice alle ore 18 i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di un servizio esterno, hanno fermato, controllato ed arrestato un 29 enne italiano. Doveva scontare condanna a quattro anni di reclusione.

Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Carpi hanno tratto in arresto un 59enne di origini bolognesi, raggiunto da un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dal Tribunale di Milano. L’uomo doveva scontare un cumulo di pena residua di quattro anni e 10 mesi di reclusione per i reati di truffa, appropriazione indebita, possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli, simulazione di reato e ricettazione. I fatti sono stati commessi in provincia di Modena, Bologna e Milano dal 2012 al 2015. L’uomo è stato tradotto dai carabinieri, alla Casa Circondariale di Modena per l’espiazione della pena.

A Modena i Carabinieri hanno arrestato uno spacciatore al parco NOVI-SAD. Alle 19.30 i Carabinieri della Stazione di Modena Principale, nel corso di uno specifico servizio antidroga, hanno tratto in arresto un 27enne marocchino, detentore di 35 grammi di hashish già divisi in dosi, evidentemente preconfezionati per essere spacciati. I militari, che avevano notato il fare sospetto, si sono avvicinati. Alla loro vista il giovane è fuggito in bicicletta cercando di allontanarsi, gettando per terra la droga. E’ stato tuttavia inseguito e fermato poco distante da altro personale. In quel frangente, per tentare la fuga, si è divincolato opponendo resistenza. Il giovane marocchino, irregolare in Italia e già noto alle forse di polizia per reati analoghi, è stato arrestato e dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

L’altro ieri, sempre nel corso delle ore serali, i Carabinieri della Stazione di Modena Principale, nel corso di servizio predisposto nel Parco XXII aprile dove un 34enne nigeriano è stato denunciato alla Procura della Repubblica, sorpreso nell’atto di cedere una dose di cocaina ad un 42enne modenese.

In tema di attività di contrasto alla diffusione delle droghe, l’Arma di Modena è costantemente impegnata, ne è dimostrazione evidente che tre interventi con arresti, denunce e sequestri sono stati eseguiti negli ultimi cinque giorni, nella città. Già lunedì scorso, infatti, i militari avevano tratto in arresto un 30enne spacciatore tunisino, colto in flagranza di spaccio di una dose di cocaina ad un giovane italiano.

Sempre per droga, la mattina del 19 gennaio i carabinieri della Stazione di Bomporto, a seguito di articolata attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Modena, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare - agli arresti domiciliari - nei confronti di un 22enne italiano. Le indagini, iniziate nel marzo 2020, hanno permesso di documentare numerose cessioni di marijuana (oltre 800), delle quali almeno 200 verso minori, episodi di spaccio che sarebbero avvenuti dal novembre 2018 al dicembre 2020. Il reato contestato è quello di spaccio di stupefacenti, con le aggravanti di aver effettuato cessioni nei confronti di persone minorenni nei parchi del paese, anche in quelli luoghi ubicati in prossimità di scuole.

Nella foto di Andrea Rughetti Polizia Municipale e Carabinieri intervenuti per la lite di due uomini davanti ad una tabaccheria


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Il sindacato dei carabinieri: ‘Green pass legge inaccettabile’
Politica
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:174603
Rintracciata la mamma scomparsa col figlio: è in Romania
La Provincia
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:39168
La mappa dei contagi nel modenese: a Prignano muore donna di 50 anni
Societa'
28 Marzo 2020 - 18:20- Visite:38869
Orrore di Bibbiano, onlus coinvolta è la stessa della Bassa modenese
La Provincia
27 Giugno 2019 - 15:22- Visite:36637
Case riposo provincia di Modena: i dati che certificano una apocalisse
Societa'
21 Aprile 2020 - 09:04- Visite:27874
'Castelvetro, i miei cani avvelenati e uccisi nel cortile di casa'
La Provincia
21 Agosto 2020 - 12:05- Visite:22504

La Provincia - Articoli Recenti
Droga: giovani nei guai a Carpi e ..
A Carpi su 50 giovani controllati 11 erano in possesso di hashish e marijuana. Tutti ..
11 Ottobre 2021 - 20:17- Visite:266
Nuove discariche e salute: conferenza..
L'incontro verrà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook de La Pressa e poi visibile sul..
11 Ottobre 2021 - 17:15- Visite:250
San Felice festeggia i 101 anni del ..
'Siamo orgogliosi di lei e del prestigio che con la sua vita eccezionale di imprenditore e ..
11 Ottobre 2021 - 17:05- Visite:261
Carpi sempre più ferma e in ..
Un territorio in cui manca la sicurezza personale del cittadino (vittima di una crescente ..
11 Ottobre 2021 - 16:54- Visite:645
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:175494
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:161021
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48- Visite:43551
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:39168