Terrore a Rovereto: esplode una palazzina per una fuga di gas
Società Dolce: fare insieme
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLa Provincia

Terrore a Rovereto: esplode una palazzina per una fuga di gas

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nove persone coinvolte, nessuna in pericolo di vita. Una signora anziana è stata estratta dalle macerie dai Vigili del Fuoco. In ospedale per accertamenti altri 4 componenti di una famiglia residenti nell'immobile e altri 4 residenti in edifici adiacenti colpiti e danneggiati dall'onda d'urto. Il punto, sul posto, con l'Ingegnere dei Vigili del Fuoco di Modena Fabio Baracchi, e le voci dei residenti negli edifici colpiti e danneggiati dalla devastante onda d'urto


  • Terrore a Rovereto: esplode una palazzina per una fuga di gas
  • Terrore a Rovereto: esplode una palazzina per una fuga di gas
  • Terrore a Rovereto: esplode una palazzina per una fuga di gas
  • Terrore a Rovereto: esplode una palazzina per una fuga di gas
  • Terrore a Rovereto: esplode una palazzina per una fuga di gas
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Violentissima esplosione questa notte a Rovereto di Novi. L'esplosione di una bombola, che non si esclude possa essera stata generata anche da un auto parcheggiata nell'edificio, o una fuga di gas, all'origine della violenta esplosione e dell'incendio avvenuto alle 4.20 della notte e che ha distrutto una palazzina di due piani in via Marri. In quel momento nell'edificio si trovavano una anziana donna, che i Vigili del Fuoco hanno estratto dalle macerie ancora cosciente e senza avere riportato gravi conseguenze, e altre 4 persone componenti di una famiglia che viveva nella parte di casa che non è crollata. Ricoverati per accertamenti insieme ad altre 4 persone residenti negli edifici circostanti maggiormente colpiti dall'onda d'urto.



Svegliati come tutti residenti della frazione da un boato fortissimo e da una onda d'urto che ha sfondato le finestre e le porte anche degli edifici in un raggio di 100 metri intorno al punto dell'esplosione.

Diversi dei quali inagibili. In quelli nelle immediate vicinanze che si affacciano sulla parallela via Chiesa sud anche i giardini e i cortili, comprese le recizioni, sono stati devastati, in alcuni tratti rasi al suolo, dall'onda d'urto. Il cancello di accesso della palazzina crollata è stato scaraventato dall'altra parte della via, conficcandosi nella palazzina di fronte. 
La forza dell'onda d'urto, incanalata tra due schiere di palazzi, è stata talmente violenta da trascinare i detriti fino oltre alla strada principale, via Chiesa, abbattendo una cancellata e frantumando i vetri del palazzo di fronte. Disagi anche alla viabilità e al trasporto pubblico. 



Nel video seguente, le testimonianze dei residenti negli edifici adiacenti e colpiti e danneggiati dalla devastante onda d'urto


Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, intervenuti con cinque squadre, da tutta l'area nord oltre che da Modena e da Bologna, i carabinieri con una unità cinofila, il team Usar, la polizia locale, i sanitari del 118 e la protezione civile per escludere la presenza di altre persone coinvolte.

Nel pomeriggio tutte le persone trasportare all'ospedale per accertamenti sono state dimesse. Solo l'anziana signora recuperata dalle macerie è ancora ricoverata ma non corre pericolo di vita.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Onoranze funebri Gibellini
La Provincia - Articoli Recenti
Carpi, le promesse scritte nella sabbia e i predestinati di lusso
Giovanni Taurasi caso emblematico: in giunta ha visto andare il promissato Giuliano ..
07 Luglio 2024 - 21:53
Cade in un dirupo: difficile operazione di soccorso e recupero in notturna a Montecreto
Operazione complicata per il Soccorso Alpino Regionale. Un uomo, dopo essersi perso con la ..
07 Luglio 2024 - 16:33
Castello matildico a Montebaranzone, via a seconda campagna di scavi
Da lunedì 8 luglio, per quattro settimane, una dozzina di archeologi continueranno le ..
06 Luglio 2024 - 10:11
Gli appuntamenti del fine settimana a Modena e provincia
Da Modena a Soliera, da Spezzano a Castelnuovo, dove si celebra il tortellone
05 Luglio 2024 - 20:00
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48