Acof onoranze funebri
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Acof onoranze funebri
notiziarioLettere al Direttore

Commissione legalità Reggio svuotata: serve stagione nuova dell’antimafia

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ripulire alcune stanze ormai chiuse e autoreferenziali, da vecchie ruggini, formalismi e slogan di facciata


Commissione legalità Reggio svuotata: serve stagione nuova dell’antimafia
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Sono stati diversi i soggetti che nelle scorse settimane hanno lasciato la consulta sulla legalità di Reggio Emilia (Commissione mista per la legalità). Era già accaduto a Brescello e, similmente, anche a Reggio alcune associazioni hanno lasciato, come Agende Rosse, mentre altre, a Brescello, sono decadute dall'incarico perché non hanno mai partecipato alle sedute, penso a Unindustria, Cna di Reggio Emilia e Uil. Di fronte a un tale sgretolamento è impossibile non chiedersi se abbia ancora un senso l'esistenza di simili organismi o se viceversa non siano solamente salotti utili ad avere un po' di visibilità e che si svuotano perdendo di attrattività.

D'altra parte questi risultati indeboliscono il concetto stesso di lotta alla criminalità organizzata: se la Commissione non funziona non è certo abbandonandola che si risolve il problema, bensì cercando di cambiare le cose e riempiendo di significato strutture che ad oggi appaiono come scatole vuote.

Chi fa parte di questi enti? Che funzione hanno? Che tipo di obiettivo si prefiggono?

A Brescello sono stata la prima a denunciare le infiltrazioni ndranghetiste che hanno portato allo scioglimento del Comune, ma per farlo ho pagato un prezzo altissimo non solo in termini di minacce mafiose in senso stretto (per le quali vi sono sentenze definitive di condanna), ma anche, e questo forse fa ancor più male, in termini di isolamento e di indifferenza da parte di coloro che avrebbero dovuto essere dalla parte giusta, quella della legalità.

Per restituire un valore a questi strumenti istituzionali credo occorra puntare prima di tutto su una vera trasparenza rendendo le Consulte e le Commissioni case di vetro affinchè siano esse stesse specchio di ciò che predicano. Vorrei dunque conoscere l'attività e i finanziamenti ricevuti dallo sportello della legalità di Reggio Emilia.

Quante denunce vi sono state? Quanti soldi sono stati investiti? D'altro canto, attraverso l'associazione Dioghenes, di cui oggi faccio parte, vogliamo essere al fianco delle persone che denunciano o che hanno denunciato senza farle sentire sole come è successo a me.
Se denunciare significa prendere un appuntamento in Comune e andare a parlare con un impiegato sconosciuto, spesso comprensibilmente indaffarato su altri temi, non basterà mai la dose di coraggio per motivare le persone a uscire di casa.

Puntiamo a una vera rete, uniamo le forze sane della società per dare un significato vero alla parola legalità, ognuno coi propri mezzi e coi propri carismi. Con Dioghenes ci prefiggiamo questo e siamo pronti a dialogare e collaborare con Comuni, altri enti e singoli cittadini. La lotta alla criminalità organizzata richiede il coraggio di camminare verso una stagione nuova prendendo come preziosa eredità le moltissime cose buone fatte nel passato, ma ripulendo alcune stanze ormai chiuse e autoreferenziali, da vecchie ruggini, formalismi e slogan di facciata che nulla hanno più a che vedere col coraggio di chi dice no, oggi come ieri e come sempre, al cancro mafioso.

Catia Silva

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Italpizza

Mivebo
Lettere al Direttore - Articoli Recenti
A Modena candidarsi nel centrodestra ..
A mio avviso sono queste le cose che ci aiutano a capire la vera natura della realtà ..
17 Aprile 2024 - 18:51
Poliambulatorio a Windsor Park: ..
E intanto manca una, almeno, Casa della Comunità, integrata con i percorsi ..
15 Aprile 2024 - 16:12
Sanità Modena, i Cau? Ennesimo spot ..
Non posso essere io, utente, a decidere se recarmi al Cau oppure al Pronto Soccorso. Cosa ..
10 Aprile 2024 - 09:57
Caso Aimag, Bassoli: 'Io non ho ..
'Ma, in attesa che Siena ci spieghi come piegare la politica carpigiana alle sue volontà, ..
09 Aprile 2024 - 12:05
Lettere al Direttore - Articoli più letti
Io, vittima del green pass: qualcuno ..
Resistere per poter raccontare alle future generazioni che anche nelle avversità, se pure ..
16 Febbraio 2022 - 21:48
Follia green pass, a 760mila ragazzi ..
Vietato ad esempio andare a mangiare una pizza con gli amici, andare al cinema, andare al ..
25 Gennaio 2022 - 14:45
Sono a rischio trombosi: nessuna ..
L'Aulss di competenza mi ha comunicato che il medico di base mi ha cancellato dalla lista ..
14 Febbraio 2022 - 14:46
'Sperimentazione vaccini finisce nel ..
L'ex primario Pronto soccorso Modena: 'Chi sono quei terrapiattisti che impediscono ..
24 Luglio 2021 - 16:36