Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Società Dolce: fare insieme
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
notiziarioLettere al Direttore

Coronavirus: a Modena i casi sospetti... vanno al Pronto soccorso

La Pressa
Logo LaPressa.it

Come è possibile che a Modena si inviti il sospetto infetto da Coronavirus a recarsi al già sovraffollato Pronto Soccorso mettendo a repentaglio altri pazienti?


Coronavirus: a Modena i casi sospetti... vanno al Pronto soccorso

Uno dei cavalli di battaglia di Bonaccini nella recente campagna elettorale è stato sicuramente il tema della sanità. I modenesi in particolare, nelle ultime elezioni regionali, hanno voluto premiare questo modello di sanità contribuendo copiosamente alla rielezione del Presidente. Quasi contemporaneamente ai festeggiamenti per la rielezione, scoppia il caso Coronavirus.

Una pandemia di vaste proporzioni che l'attuale Governo e il Ministro Speranza si affrettano a fronteggiare istituendo un gruppo di coordinamento per monitoraggio e collegamento delle Asl. Viene inviata dal Ministero una lettera alle Aziende sanitarie e Dipartimenti di Sanità con i protocolli da seguire. Allora un normale cittadino è portato a pensare che in tutto il territorio nazionale il protocollo sia lo stesso. E invece no. A Modena un sospetto caso di infezione da Coronavirus viene invitato a recarsi al Pronto Soccorso dove dopo i dovuti accertamenti e analisi (che vengono svolte in un laboratorio specializzato al Sant'Orsola di Bologna) si decide se e quando rimandare il paziente al reparto Malattie infettive.


Nel frattempo però il paziente con sospetta infezione da Coronavirus ha inopinatamente condiviso il suo tempo con gli altri pazienti del Pronto Soccorso. Se si pensa che il Pronto Soccorso del Policlinico di Modena è anche Pronto Soccorso pediatrico, allora un normale cittadino si chiede se tutto ciò sia da 'protocollo' e se non sia alquanto inopportuno. Quel cittadino allora vuole informarsi e chiama il Pronto Soccorso del Policlinico modenese. Risponde un operatore sanitario che gli conferma che per 'sospetta infezione da virus' deve recarsi al Pronto Soccorso. Non contento il cittadino sempre più perplesso si collega al sito della Regione Emilia Romagna. Vi trova solo qualche riga laconica di rassicurazione e l'indicazione di collegarsi al Sito del Ministero della Salute. Sempre lo stesso cittadino vuole vedere se per caso in altre regioni la situazione sia identica. Si collega con il sito della Regione Lombardia e legge:
-  I medici (di ASST, IRCCS, case di cura accreditate, ospedali classificati, medici di famiglia, etc) per i pazienti che rientrano nella definizione di caso sospetto  devono segnalare il caso all'ATS (Agenzia di Tutela della Salute) di competenza e attraverso procedure informatiche specifiche, gestendo il paziente in stretto raccordo con i referenti delle 'malattie infettive'. 
- La richiesta di soccorso proveniente da un cittadino o dal medico curante, attraverso il Numero Unico Regionale 112, verrà processata dalla Sala Operativa Regionale di Emergenza e Urgenza (SOREU) di AREU, che organizzerà il trasporto presso l'ospedale dotato di U.O. di Malattie infettive (vedi elenco) ritenuto più idoneo
-  Per ogni dubbio occorre rivolgersi al proprio medico curante, NON andare autonomamente in un pronto soccorso, ma se necessario, chiamare il Numero 112, attraverso il quale saranno attivati i percorsi necessari'.

Il cittadino modenese è ormai completamente disorientato e definitivamente preoccupato. Come è possibile che a Modena si inviti il sospetto infetto da Coronavirus a recarsi al già sovraffollato Pronto Soccorso mettendo a repentaglio la vita di altri pazienti e in Lombardia invece si fa riferimento alle strutture per le malattie infettive?
Dinanzi ad una epidemia di tale portata e gravità la prevenzione e gli accertamenti di rito non dovrebbero essere uguali per tutti i cittadini italiani?   Vuoi vedere che la sanità di Bonaccini non è 'eccellente' quanto la sanità di Fontana? 
 
Anna Beatrice Borrelli



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Società Dolce: fare insieme

Lettere al Direttore - Articoli Recenti
Modena, controllo Pacemaker: ..
Quest'anno scopro che bisogna andare a casa senza l'appuntamento e telefonare al numero ..
29 Luglio 2022 - 09:59
La famiglia di mia moglie vive a ..
Questo fallimento di strategia, sul quale si continua a insistere, nasce da un concetto ..
30 Giugno 2022 - 12:38
Cognento, quella fontana è rotta da ..
Ultima segnalazione di maggio 2022 nella quale chiedevo una risposta è stata annullata dal ..
10 Giugno 2022 - 00:55
Figli esclusi dallo sport per la ..
Chi ha aderito con convinzione a norme che hanno calpestato diritto e Costituzione, ha agito..
04 Giugno 2022 - 15:37
Lettere al Direttore - Articoli più letti
Io, vittima del green pass: qualcuno ..
Resistere per poter raccontare alle future generazioni che anche nelle avversità, se pure ..
16 Febbraio 2022 - 21:48
Follia green pass, a 760mila ragazzi ..
Vietato ad esempio andare a mangiare una pizza con gli amici, andare al cinema, andare al ..
25 Gennaio 2022 - 14:45
Sono a rischio trombosi: nessuna ..
L'Aulss di competenza mi ha comunicato che il medico di base mi ha cancellato dalla lista ..
14 Febbraio 2022 - 14:46
Ex primario Ps Modena: 'Covid, ecco ..
Daniele Giovanardi entra nel dettaglio dei farmaci da adottare. Clorochina (Plaquenil) al ..
06 Novembre 2020 - 20:51