Società Dolce: fare insieme
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLettere al Direttore

Effetti collaterali del Covid e promesse disattese

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dobbiamo sperare che i fondi destinati alla sanità nel Recovery Plan vengano adoperati anche per sviluppare progetti innovativi


Effetti collaterali del Covid e promesse disattese

Nel Recovery Plan salgono le risorse per la sanità: si calcola che saranno fino a 18 miliardi rispetto ai 9 previsti inizialmente. Sembrerebbe una buona notizia se non fosse che la sanità italiana ha dimostrato proprio in occasione della pandemia non poche criticità, scarsa organizzazione e anche sprechi di denaro pubblico. Il Covid 19 è stato, ed è ancora, un vero flagello le cui conseguenze non sono solo i numeri dei morti e dei contagi per il virus. Causa Covid il sistema ospedaliero italiano è entrato in crisi e non riesce a effettuare visite e controlli a molti pazienti con patologie anche molto gravi. La soluzione a questo problema è per molti casi la telemedicina. In molti paesi la medicina a distanza è da tempo applicata e da uno studio inglese del 2012, si è dimostrato che la telemedicina porterebbe ad un risparmio dell'8% della spesa sanitaria e a circa il 45% in meno di decessi. Ci sono paesi in cui la validità della medicina digitale è già conclamata e radicata da decenni. In Italia invece ogni tentativo è stato affidato a piccoli gruppi di medici che hanno poi dovuto abbandonare il progetto per mancanza di finanziamenti e di appoggio da parte delle amministrazioni sanitarie. Nel 2007 Bologna aderì ad un progetto europeo di telemedicina per cardiopatici. Si assicurava ai pazienti, fra le altre cose, elettrocardiogramma e misurazione della pressione. Tutto ebbe fine tre anni dopo perchè la Regione non fu in grado di assicurare al progetto personale formato a tale pratica. Uno dei paesi più all'avanguardia è certamente Israele che può vantare una delle sanità migliori al mondo. In Israele è possibile, per esempio, per le donne in gravidanza effettuare una scansione ecografica del feto con lo smartphone, inviare i dati e ottenere in tempo reale un feedback dal proprio medico. Nell'aprile del 2019 RelArte organizzò il convegno 'Pratica Medica e Deontologia Professionale. Medici in trincea'. Proprio in quella occasione fra i temi legati alla sanità, i relatori Prof. Cavicchi, Dott. Giovanardi e Prof. Mairov (Giovanardi e Mairov con esperienza sul campo proprio in Israele) esposero chiaramente tutti i benefici della telemedicina sia in termini sanitari sia in termini economici. A novembre del 2019, a pochi giorni dalle elezioni regionali, partecipai all'incontro pubblico “La Regione per le persone: #sanità, #welfare #servizi sociali”: relatori erano il consigliere regionale Giuseppe Boschini, presidente della Commissione regionale sulla tutela dei minori, e Francesca Maletti, ex assessora alle Politiche sociali del Comune di Modena. Boschini interrogato sulla introduzione della telemedicina, assicurò che era uno dei temi di primaria importanza che la nuova amministrazione avrebbe affrontato e messo in atto. Qualche giorno più tardi (in piena campagna elettorale) incontrai il Governatore Bonaccini per le vie del centro di Modena, il quale ribadì l'intenzione di sviluppare il progetto della medicina a distanza.
Che dire? Il Convegno di RelArte fu snobbato dalle autorità sanitarie del territorio e le promesse di Boschini e Bonaccini evidentemente non sono state mantenute. Eppure la telemedicina proprio in occasione di questa pandemia avrebbe facilitato non poco la pratica dei controlli e delle visite, alleggerendo le strutture ospedaliere e il lavoro dei medici di base.
Cosa dobbiamo augurarci? Dobbiamo sperare che i fondi destinati alla sanità nel Recovery Plan vengano adoperati anche per sviluppare progetti innovativi attraverso l'uso delle nuove tecnologie, che vengano impiegati per la formazione del personale sanitario e a formare anche gli amministratori spesso troppo politicizzati, che servano a ripensare il sistema sanitario con un'ottica più internazionale e moderna, senza sprechi di denaro e senza asservimenti a logiche di potere. Non sprechiamo anche questa occasione.
A dicembre il Presidente Mattarella ha conferito alla nostra regione il Premio nazionale per l’Innovazione “Premio dei Premi”. In quella occasione il Governatore scriveva: 'Riconoscimento nazionale importante al nostro impegno per un territorio che diventi 100% digitale'. Speriamo ...
Anna Beatrice Borrelli


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Simoni

Lettere al Direttore - Articoli Recenti
Posti riservati, Policlinico replica:..
L’Azienda Ospedaliero – Universitaria riceve il 5% del totale mensile incassato dalle ..
04 Ottobre 2021 - 11:10- Visite:633
Modena arrogante e malcurata, lo dico..
Penso allo stato pietoso e ignobile delle strade urbane e i vergognosi ingressi alle ..
03 Ottobre 2021 - 11:17- Visite:11660
Modena, odissea per poter adottare un..
Per quale motivo il 28/03/2021 il setter è stato ritenuto idoneo a vivere in famiglia, ..
01 Ottobre 2021 - 14:37- Visite:2105
Policlinico di Modena, continua ..
Dopo la rimozione il malato deve chiamare un taxi e pagare 30 euro per farsi portare ..
30 Settembre 2021 - 18:16- Visite:5146
Lettere al Direttore - Articoli più letti
Ex primario Ps Modena: 'Covid, ecco ..
Daniele Giovanardi entra nel dettaglio dei farmaci da adottare. Clorochina (Plaquenil) al ..
06 Novembre 2020 - 20:51- Visite:47718
‘Caro Burioni, non sono un babbeo: ..
L’ex primario Pronto soccorso Modena: ‘Al contrario di altri colleghi non mi faccio ..
04 Luglio 2021 - 22:13- Visite:43192
Covid, allarme dal pronto soccorso di..
Purtroppo in questo momento non sono i posti in terapia intensiva a scarseggiare, ma quelli ..
29 Ottobre 2020 - 06:04- Visite:41062
Ex primario Pronto Soccorso Modena: ..
'Se un medico non visita pazienti Covid a domicilio è perfettamente in regola, se visita ma..
29 Giugno 2021 - 15:02- Visite:36685