Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Società Dolce: fare insieme
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
notiziarioLettere al Direttore

Free Walking Tour: 'Ecco chi siamo e cosa facciamo'

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'Associazione Same Same Travel chiarisce in una nota la propria posizione rispetto all'acceso dibattito che, partendo da un articolo de La Pressa, ha coinvolto i promotori dell'iniziativa e riguardato il delicato tema delle 'professioni' legate ai tour operator e alle guide turistiche


Free Walking Tour: 'Ecco chi siamo e cosa facciamo'

A distanza di un mese (era il 22 maggio quando sulla base dei quesiti e delle segnalazioni di alcune guide turistiche abilitate e certificate con patentino dalla Regione Emilia Romagna La Pressa pubblicava un primo articolo su Free Walking Tour Modena e successivamente la nota ufficiale di Confguide Emilia-Romagna, il sindacato della guide turistiche aderente a Confcommercio ), riceviamo e pubblichiamo in forma integrale, e con lo stesso spazio riservato al primo articolo, la nota stampa inviata dall'Associazione Same Same, organizzatrice dei Free Walking Tour a Modena.

'Nelle scorse settimane l’iniziativa Free Walking Tour Modena è stata vittima di una campagna mediatica diffamatoria (si veda comunicato precedente sull’omonima pagina facebook), e più volte ingiustamente accusata di abusivismo, evasione fiscale, e sfruttamento del lavoro nero, che ha colpito nel merito non solo l’iniziativa stessa ma anche le persone che vi gravitano attorno.



Abbiamo volutamente deciso di non dare seguito alle accuse che ci sono state rivolte, evitando risposte premature dettate dalla “pancia” più che dalle argomentazioni per non cadere in fallo noi stessi. Abbiamo lasciato passare il giusto tempo affinché i bollenti spiriti si calmassero.
Dopo un incontro chiarificatore con Confguide Bologna, il presente comunicato vuole dare una lettura chiara di chi siamo e cosa facciamo, sia a chi ci ha attaccato, che invece di documentarsi ha preferito seguire a testa bassa le varie falsità dilaganti sul web, condotta deplorevole e per giunta penalmente perseguibile che non si addice affatto a “promotori della cultura”, sia a chi ci ha difeso, e a chi giustamente chiede una risposta riguardo le nostre iniziative.

Innanzitutto, chi siamo?

L’iniziativa Free Walking Tour Modena fa parte di una serie di progetti sviluppati dall’associazione di promozione sociale “Same Same Travels”, regolarmente costituita nel dicembre 2014 con atto privato registrato presso l’Agenzia delle Entrate di Modena (17/12/2014, N° 7245, comune dove ha sede l’associazione.

L’associazione è composta da persone che volontariamente si occupano della gestione dell’associazione e delle proprie iniziative. Nello specifico, per il FWT si occupano di comunicazione, marketing, organizzazione, sviluppo della piattaforma web e gestione delle relazioni con terzi. Per quanto riguarda invece lo svolgimento dei tour, l’associazione si avvale della collaborazione di una guida turistica abilitata, iscritta agli elenchi della Provincia di Modena, ed in possesso di regolare assicurazione, come previsto dalla legge.

Le iniziative sono pubbliche, ad accesso e donazione libera: le donazioni vengono opportunamente registrate sui libri contabili dell’associazione, ed una parte di queste viene riconosciuta alla guida tramite una ricevuta per prestazione occasionale con ritenuta d’acconto. L’associazione poi versa quanto dovuto al fisco.
Come da disciplina, gli introiti derivanti dalle attività dell’associazione vengono utilizzati per sovvenzionare le attività stesse e non vengono in alcun modo distribuiti tra i soci.

Ora, che cos’è il Free Walking Tour Modena? 
Il FWT è un format turistico-culturale presente in molte città europee ma mai del tutto sdoganato in Italia. Avendo partecipato a diverse di queste iniziative in giro per l’Europa, abbiamo voluto riproporre l’esperienza nella nostra città, adeguandoci alle normative qui vigenti senza però snaturare la filosofia che la pervade. Il FWT scardina una visione unidimensionale del fare turismo  e si fonda su modalità differenti di offrire attrattiva – informalità, liberalità, inclusione – all’interno di quello che, fino a prova contraria, rimane un mercato regolato ma ancora libero.

Il FWT Modena non vuole concorrere assolutamente con altri format turistici già presenti sul territorio, non è quella la finalità, ma vuole essere un’esperienza supplementare che va a colmare un vuoto e si inserisce in un mercato turistico in cambiamento. 

Il FWT offre alle persone l’opportunità di svolgere un’esperienza di introduzione alla città (per approfondimenti su musei o siti UNESCO abbiamo sempre rimandato agli uffici che se ne occupano) che differentemente faticherebbero a sperimentare, perché impossibilitati a prenotare data la decisione di visitare la città all’ultimo momento o perché in numero esiguo. A nostro avviso queste sono problematiche alle quali noi abbiamo semplicemente dato una risposta (una tra tante), non per rubare il lavoro ad altri ma bensì per aumentare e migliorare l’attrattività della nostra città in modo da beneficiarne tutti, senza per questo ledere il settore o mancare noi di professionalità e serietà nella trasmissione delle informazioni.

Nell’estate 2016 abbiamo inaugurato insieme ad alcuni ragazzi stranieri richiedenti asilo o beneficiari di protezione internazionale degli itinerari didattico-educativo sull’interculturalità e il concetto di “diverso”. Utilizzando la città come strumento narrativo, i ragazzi hanno la possibilità di raccontare se stessi (e la loro visione della città) in relazione al contesto culturale di riferimento. Lo sguardo parte da alcuni luoghi simbolo (la chiesa, la piazza, il mercato, etc.) per andare descrivere, attraverso similitudini e differenze, le loro tradizioni, i loro paesi, la loro cultura.

Ah già, cos’è Free Walking Tour Italia?
La piattaforma web Free Walking Tour Italia nasce nel 2016 come punto di incontro e rete informale delle varie esperienze Free Walking Tour in giro per l’Italia. Non esiste una sede centrale o operativa ma semplicemente un luogo virtuale dove favorire la comunicazione e l’informazione rispetto alle diverse esperienze, all’interno del quale ogni realtà è autonoma e localmente gestita da singoli, associazioni o imprese, che si rifanno alla normativa vigente nella regione di riferimento.
Semplicemente condividiamo la stessa filosofia e passione: ogni esperienza territoriale presente sulla piattaforma www.freewalkingtouritalia.com ha deciso spontaneamente e gratuitamente di farne parte, a scopo puramente informativo. 

Per concludere…
Possiamo comprendere la paura e la rabbia di chi lavora in un settore molto “delicato” quale il turistico, dove ci sono moltissime problematiche (vedi l’abusivismo) ma allo stesso tempo molte potenzialità inespresse. Non di meno, non possiamo utilizzare paura o rabbia per giustificare l’uso inappropriato e lesivo di parole, comportamenti o azioni. Dovrebbe essere il dialogo, la mutua comprensione ed il confronto a guidarci.

Il problema non siamo noi, il punto è che il mondo sta cambiando, anche quello turistico, e dobbiamo farci tutti i conti. Sta a noi decidere in che modo. 
A coloro che senza conoscerci, senza essersi informati (cosa che sarebbe stata estremamente facile, visto che il nostro numero di telefono ed indirizzo email è pubblico) hanno deciso di recensirci negativamente e pubblicamente minacciarci, denigrarci ed insultarci, sia professionalmente che personalmente, vogliamo nuovamente offrire la nostra disponibilità al confronto e alla collaborazione ma allo stesso tempo fare ben presente che un'affermazione pubblica calunniosa, falsa e diffamatoria, è perseguibile e punibile per legge, sia che provenga da privati che da giornali (e qui le pene si inaspriscono). Invitiamo pertanto le persone, che in passato hanno ingenuamente raccolto l’appello di aizzatori vari senza informarsi preventivamente, a calibrare meglio le parole in futuro ed avere a mente le norme che regolano la diffamazione pubblica.

Speriamo comunque presto di avere la possibilità, grazie anche all’aiuto di ConfGuide Bologna, di confrontarci direttamente su quanto successo e sopra descritto in un incontro pubblico e aperto da tenersi a Modena.

Nell’attesa, rimaniamo disponibili a fornire ulteriori informazioni o rispondere ad eventuali interrogativi; i recapiti sono presenti sulla nostra pagina facebook Free Walking Tour Modena e sito web www.freewalkingtouritalia.com

Grazie per l’attenzione.
Un saluto,
Giovanni, Emmanuele, Alessandro
Free Walking Tour Modena

-------

Ringraziamo Same Same Travels per averci fornito, e dato la possibilità di pubblicare, quei chiarimenti e quella posizione che nei giorni successivi al nostro primo articolo (che aveva generato un ampio dibattito sulla rete), un referente della stessa Same Same Travels, interpellato, aveva affermato di non volere pubblicare su La Pressa, rimandando il tutto alla pagina FB dell'iniziativa. Un chiarimento, quello di oggi, che riteniamo tantopiù opportuno nel momento in cui l'associazione compare, da quest'anno, anche tra i destinatari di contributi economici da parte del Comune. Un chiarimento che non può che andare nella direzione dell'obiettivo comune, che diventa anche obbligo istituzionale, di trasparenza che deve essere garantita nei confronti dei contribuenti, degli utenti dei servizi turistici, e dei professionisti che operano in tale 'delicato' settore.  

Gianni Galeotti 

 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Società Dolce: fare insieme
Articoli Correlati
Guide turistiche, Confguide: 'Occhio agli abusivi'
Politica
22 Maggio 2017 - 18:58

Lettere al Direttore - Articoli Recenti
Modena, la teorica mobilità ..
Inviterei gli assessori, i geometri, gli ingegneri, i tecnici comunali che si occupano di ..
24 Novembre 2022 - 21:47
'Campagna vaccinale, così la scienza..
Giovanardi: 'Nessuna riposta dalle istituzioni sanitarie modenesi sulla richiesta di ..
22 Novembre 2022 - 22:31
Green pass, io non so se potrò mai ..
Non credo ci sia nulla che possa risarcire tutto quello che hanno subito le persone che non ..
02 Novembre 2022 - 17:01
Vaccini, ecco perchè condivido in ..
Nella mia vita ho visto diverse epidemie, allora non si usava il termine pandemia perché ..
27 Ottobre 2022 - 22:03
Lettere al Direttore - Articoli più letti
Io, vittima del green pass: qualcuno ..
Resistere per poter raccontare alle future generazioni che anche nelle avversità, se pure ..
16 Febbraio 2022 - 21:48
Follia green pass, a 760mila ragazzi ..
Vietato ad esempio andare a mangiare una pizza con gli amici, andare al cinema, andare al ..
25 Gennaio 2022 - 14:45
Sono a rischio trombosi: nessuna ..
L'Aulss di competenza mi ha comunicato che il medico di base mi ha cancellato dalla lista ..
14 Febbraio 2022 - 14:46
Ex primario Ps Modena: 'Covid, ecco ..
Daniele Giovanardi entra nel dettaglio dei farmaci da adottare. Clorochina (Plaquenil) al ..
06 Novembre 2020 - 20:51