Società Dolce: fare insieme
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Società Dolce: fare insieme
notiziarioLettere al Direttore

La cassa di espansione del Secchia è sempre stata inadeguata?

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ecco qui le favole che ci raccontano sulla sicurezza della rete idraulica


La cassa di espansione del Secchia è sempre stata inadeguata?

Si raccontano da molto tempo alcune favole sulla situazione del Secchia tanto che ormai vengono considerate dati di fatto. La prima favola parla del fango cattivo che si è mangiato l'innocente cassa di espansione, la seconda della mancanza delle paratie nella diga e la conseguente fuoriuscita di tanta acqua cattiva.

Appena costruita la cassa di espansione venne fatto uno studio di valutazione del suo funzionamento il quale indicò come necessario un ampliamento di 4 milioni di metri cubi (Susin 1990), poi dopo l'alluvione del 2014 un nuovo studio aumentava il volume a 8 milioni (AIPO Zanichelli 2016).

Mentre il sedimento depositato negli anni nella cassa, valutato con i moderni rilevamenti aerei LIDAR, ha fatto perdere soltanto 1 milione di metri cubi (AIPO Bluprogetti 2016). Morale della favola la cassa di espansione del Secchia è sempre stata piccola, lo si sapeva 30 anni fa, solo i politici vivendo in un altro pianeta non ne erano consapevoli.

Nello stesso studio del 1990 e nei cinque fatti negli anni successivi si evidenziava come le bocche della diga fossero troppo piccole e quindi la necessità di aprirne delle altre. Morale della favola l'acqua in uscita dalle bocche è sempre stata insufficente e questo compromette il funzionamento della cassa riempendola prima del picco della piena.

Inoltre questo errore di progetto mette a rischio la tenuta stessa della cassa di espansione perché può provocare il cedimento degli argini in terra della cassa (Autorita di bacino 2004, AIPO Zanichelli 2016).

Poi ci sarebbe la mamma di tutte le favole: “stiamo lavorando per mettere in sicurezza il Secchia”. Tradotta in italiano significa stiamo mettendo in sicurezza il fiume solo per le piene piccole (piena con tempo di ritorno 20 anni, TR20), per le altre chiedete a San Geminiano.

Anche con la traduzione rimane sempre una favola dato che lungo il fiume ci sono ponti pericolosi anche per una piena piccola su cui non ci sono ne finanziamenti ne progetti.

Infatti con una piena piccola e dopo gli interventi progettati a ponte Alto l'acqua supererebbe le arcate per 1 metro, per il ponte di Concordia mezzo metro e ponte Pioppa si accontenta di 25 centimetri (AIPO Fresia 2017).

Morale conclusiva le opere in progetto metteranno in sicurezza il Secchia per le piene piccole solo sulla carta perchè gli interventi sui ponti non sono finanziati, mentre le piene grandi e medie vengono ignorate.

Massimo Neviani




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Simoni
Articoli Correlati
Piena del Panaro: cede un pilone a Ponte Samone di Pavullo
La Provincia
06 Dicembre 2020 - 10:50- Visite:23945
Modena, decreto Sicurezza, allontanate 3 prostitute nigeriane alla ..
Politica
06 Ottobre 2017 - 19:11- Visite:16609
Caso-vigili Vignola, il Sulpl: 'Non abbiamo alcun orientamento ..
La Provincia
09 Ottobre 2017 - 18:57- Visite:12894
Boom di furti in abitazione, Modena è la terza provincia italiana ..
La Nera
09 Ottobre 2017 - 15:28- Visite:12658
Pavullo, pausa pranzo blindata, in zona arcate tre furti in due ore
La Nera
25 Maggio 2017 - 19:56- Visite:12248
Caro sindaco, lei lo sapeva? E ora risponda alla domanda!
Il Punto
14 Giugno 2017 - 22:25- Visite:12039

Lettere al Direttore - Articoli Recenti
Albareto, frazione ridotta a ..
Per fare la spesa alimentare ad un prezzo ragionevole devo fare almeno 5 chilometri: ci vado..
03 Settembre 2021 - 11:12- Visite:1598
Scuola malata. E il Green Pass non ..
La scuola pubblica è affetta da malanni vecchi e nuovi la cui unica cura doveva arrivare ..
02 Settembre 2021 - 18:21- Visite:744
'Quella lettera all'Essere umano era ..
'Un Essere Umano, nella sua interezza, oltre che fare appello alla propria razionalità ..
02 Settembre 2021 - 13:11- Visite:639
'Argomenti dei No Vax? Un tempo ..
'Il green pass non è una 'discriminazione', ma una normalissima necessità sanitaria, per ..
31 Agosto 2021 - 20:03- Visite:2349
Lettere al Direttore - Articoli più letti
Ex primario Ps Modena: 'Covid, ecco ..
Daniele Giovanardi entra nel dettaglio dei farmaci da adottare. Clorochina (Plaquenil) al ..
06 Novembre 2020 - 20:51- Visite:47015
‘Caro Burioni, non sono un babbeo: ..
L’ex primario Pronto soccorso Modena: ‘Al contrario di altri colleghi non mi faccio ..
04 Luglio 2021 - 22:13- Visite:42222
Covid, allarme dal pronto soccorso di..
Purtroppo in questo momento non sono i posti in terapia intensiva a scarseggiare, ma quelli ..
29 Ottobre 2020 - 06:04- Visite:40821
Ex primario Pronto Soccorso Modena: ..
'Se un medico non visita pazienti Covid a domicilio è perfettamente in regola, se visita ma..
29 Giugno 2021 - 15:02- Visite:35704