La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
notiziarioLettere al Direttore

'L'ospedale di Mirandola torni ad essere ospedale di zona'

La Pressa
Logo LaPressa.it

La nostra Mirandola: 'Fondamentale il ritorno dei primariati di Chirurgia, Anestesia, Pneumologia, Pediatria per rassicurare la cittadinanza sulla qualità del servizio offerto'


'L'ospedale di Mirandola torni ad essere ospedale di zona'

In dicembre 2018 l’associazione La Nostra Mirandola, che rappresento, ha  donato all’ospedale Santa Maria Bianca una attrezzatura di altissimo livello - oltre 100 mila euro il costo - denominata Colonna laparoscopica multifunzione, con risoluzione 4K con un livello di dettaglio pari a 4 volte la tecnologia full HD in grado di rendere meno invasive le tecniche chirurgiche.  La Colonna, la prima in provincia di Modena, dà la possibilità agli ottimi  chirurghi, ginecologi e ortopedici che abbiamo a Mirandola,  di potere operare in condizioni di estrema precisione e sicurezza.

A questa importante donazione vanno aggiunti due letti elettrici (totale letti donati 16) per il reparto di Lungodegenza. Tutto questo è stato possibile grazie alle donazioni di alcune ditte, privati cittadini e 11 classi delle scuole primarie di Mirandola  - Via Pietri e via Giolitti -, San Martino Spino e Medolla. Sono una insegnante, ora in pensione e credo fermamente all’importanza dell’educazione e dell’esempio, convinta come sono che anche i bambini devono abituarsi ad aiutare il prossimo. Il mondo si salverà non solo con la bellezza, come dice Dostoevskij, ma soprattutto con l’amore che ognuno di noi riesce a diffondere intorno a sé.

Tutto questo come premessa per respingere le infondate accuse che il sindaco di Mirandola, Maino Benatti, ha mosso a mezzo stampa alla Associazione La Nostra Mirandola, che ho fondato nel 2001, il cui obiettivo è rappresentato dal motto “Solidarietà e Cultura”, sviluppato nel nostro territorio e zone limitrofe.

Come può il primo cittadino della nostra città, nonché assessore alla Sanità dell’Ucman (Unione Comuni Area Nord) permettersi di affermare che la nostra Associazione, unitamente al Comitato Salviamo l’Ospedale della Bassa, “vuole chiudere l’Ospedale Santa Maria Bianca”? Con queste parole prive di verità offende gli oltre 300 soci, le aziende e tutti i cittadini che da oltre 17 anni sostengono l’operato della sottoscritta nel reperimento di fondi per l’acquisto di macchinari e attrezzature destinati al nostro Ospedale.

Queste esternazioni del sindaco di Mirandola che, ribadisco, è anche assessore alla Sanità dell’Ucman, a mio parere hanno bisogno di qualche considerazione:

  • la gestione della sanità della Provincia di Modena presenta molte criticità, causate da una politica che non è mai stata veramente attenta alla gestione del territorio, in quanto non ha mai considerato la nostra posizione geografica e la precaria viabilità 
  • lo sbaglio eclatante di costruire 2 ospedali nel raggio di 15/18 chilometri (Baggiovara e Sassuolo, con il Policlinico a due passi) è stato l’errore da cui partono tutte le conseguenze negative della nostra zona, l’Area Nord della provincia di Modena
  • non si può continuare a sbagliare, pensando di costruire un Ospedale nuovo ma a Carpi (sarebbe il 4° ospedale sempre nel raggio di una ventina di chilometri). La campagna elettorale del 2014, per la elezione del Sindaco Benatti, fu impostata  sullo “sbandieramento” dell’Ospedale baricentrico, in zona comoda a tutti i cittadini che ne dovevano usufruire, quelli di Carpi e di Mirandola, il cui territorio comprende la frazione di San Martino Spino, a 25 km da Mirandola e il comune di Finale. Peccato non sia stata valutata la viabilità, inadeguata a dir poco, sia verso Modena che verso Carpi
  • con l’ultima novità – elettorale? - in merito alla costruzione di un nuovo Ospedale a Carpi città, si prepara l’annientamento dell’Ospedale di Mirandola, declassato nel 2011 a ospedale di prossimità, con l’avallo del Sindaco di Mirandola Benatti, già da allora assessore alla Sanità dell’Ucman, e degli altri 8 Sindaci Area Nord, molti dei quali  hanno avuto la gravissima mancanza  di essere stati spesso  assenti alle riunioni per la sanità  in quanto  rappresentati da Maino Benatti.

Conclusione: la soluzione più razionale ed equilibrata per i cittadini Area Nord e delle Terre d’Argine è la costruzione di un Ospedale baricentrico; va identificata un’area comoda a tutti gli abitanti delle due zone. Ma nel frattempo, non meno di 8/10 anni  tra progettazione e costruzione dell’ospedale e miglioramento della viabilità, come si tampona il problema?

Per Mirandola e per tutti gli 87.500 cittadini dell’Area Nord la situazione si presenta gravissima se non si portano dei cambiamenti.

La soluzione più consona è riportare il Santa Maria Bianca a ospedale di zona; è possibile grazie alle attrezzature donate dalla Associazione La Nostra Mirandola in questi anni e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola. E’ grazie alla generosità della comunità se è possibile soddisfare i bisogni primari di tutto l’indotto Area Nord.

Ritengo importante il ritorno dei primariati di Chirurgia, Anestesia, Pneumologia, Pediatria per rassicurare la cittadinanza sulla qualità del servizio offerto; va  mantenuto il punto nascita fino a quando è possibile, ma  se evitiamo  la migrazione a Pieve di Coriano e a Carpi, avremmo potuto raggiungere  anche nel 2018 i 500 parti necessari per mantenere il reparto.

Con l’assunzione di  qualche medico e infermiere, si otterrebbe una buona assistenza  nella salvaguardia dei servizi primari in una società che sta sempre più invecchiando; la demografia detta chiaramente i bisogni presenti e futuri. Prima o poi gli errori passati bisogna cominciare a correggerli e non continuare a sbagliare a scapito dei cittadini. Ricordo, perché mi pare che troppo spesso la Politica l’abbia dimenticato, che nel distretto di Mirandola si produce il 2,4 del Pil nazionale. Mi stupisco che nessuno politico/amministratore abbia valutato l’opportunità di realizzare un reparto di Nefrologia di altissimo livello, dato che le migliori attrezzature al mondo sono prodotte nel nostro territorio.

Mi stupisco ancora, ma giunti a questo punto mi è sempre più chiaro un concetto: visti i risultati, non c’è più nulla di cui stupirsi. E allora, vale ancora la pena impegnarsi? Se seguo la ragione l’unica risposta possibile è No, ma se seguo le ragioni del cuore è Sì. Per quanto fatto finora e perché noi cittadini, attivi e generosi , meritiamo il meglio.

Nicoletta Vecchi Arbizzi - La Nostra Mirandola

Da sinistra i medici Alessandro  Ferrari, Gabriele Palumbo, Stefano Sassi, Franco Boselli e Nicoletta Vecchi Arbizzi, presidente associazione La Nostra Mirandola


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:76749
Sanità, svolta in Emilia-Romagna: la regione apre ai privati
Politica
10 Luglio 2018 - 14:14- Visite:51803
Orrore di Bibbiano, onlus coinvolta è la stessa della Bassa modenese
La Provincia
27 Giugno 2019 - 15:22- Visite:33154
Case riposo provincia di Modena: i dati che certificano una apocalisse
Societa'
21 Aprile 2020 - 09:04- Visite:25478
Mirandola, vigilessa trovata morta, il Sulpl: 'Suicidio annunciato'
La Nera
04 Aprile 2018 - 13:58- Visite:22028
Odissea ospedale di Baggiovara: lasciato due giorni col gesso pieno di..
Societa'
25 Luglio 2019 - 07:30- Visite:20701
Lettere al Direttore - Articoli Recenti
'Picchiato con mazza da baseball: il ..
La vittima dell'aggressione in piazza San Francesco a Modena: 'Io oggi ho paura per me, per ..
08 Ottobre 2020 - 17:26- Visite:655
Sulla scuola tanta retorica ..
I trasporti ovunque sono insufficienti a garantire il corretto distanziamento, nella zona di..
03 Ottobre 2020 - 22:56- Visite:828
Bonus sanificazione: presa in giro ..
Ieri mi ha chiamato un imprenditore che ha investito ben 30 mila euro e riceverà solamente ..
24 Settembre 2020 - 16:46- Visite:1884
Modena, parco XXII aprile: il ..
Ieri sera oltre agli spacciatori, oltre al cricket, un gruppo di persone ha addirittura ..
20 Settembre 2020 - 20:54- Visite:1353


Lettere al Direttore - Articoli più letti


Basta cazzeggio? Caro Venturi per ..
Quel basta cazzeggio... avremmo potuto dirlo noi al dottor Venturi quando fino al 21 ..
19 Marzo 2020 - 11:32- Visite:20514
Corsette e bici sì, passeggiate no: ..
La risposta a una nostra lettrice: Venturi ovviamente sa perfettamente cosa dice e sta ..
17 Marzo 2020 - 19:01- Visite:18768
Soffiatori a motore e foglie cadenti:..
Basti pensare che ogni soffione a motore sposta, in un ora di servizio, un volume d'aria ..
03 Novembre 2017 - 17:42- Visite:18247
Muzzarelli aumenta le tasse senza ..
La richiesta di ulteriori denari dai propri cittadini, quanto si hanno le casse piene, ..
27 Marzo 2020 - 19:22- Visite:17557