Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Società Dolce: fare insieme
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
notiziarioLettere al Direttore

Polo Conad, sono io l'autore della scritta: figlia sindaco non c'entra

La Pressa
Logo LaPressa.it

Confesso che era mia intenzione fare questa scritta davanti a tutti gli asili, i campi sportivi, le parrocchie, per sensibilizzare su un tema fondamentale


Polo Conad, sono io l'autore della scritta: figlia sindaco non c'entra

Gentile Redazione,
mi chiamo Davide Ruggerini, classe 1977, “sacchino” dal 2017. Inutile scrivere quanto io sia pronto ad apprezzare i significativi investimenti e i concreti interventi di riqualificazione operati dall’Amministrazione nei confronti di un quartiere che ho imparato ad amare –nelle sue luci e nelle sue ombre e soprattutto alla luce della sua storia – sin dal mio arrivo.
Sono io l'autore della scritta posta all'ingresso dell'Asilo “La Carovana”, in via Anderlini 5. Ho realizzato la scritta sull'asfalto, con tempera bianca lavabile, a caratteri grandi: NO 720 TIR.
Il riferimento è, come evidente, al progetto di creare un faraonico Polo Logistico a pochi metri da un’area residenziale densamente abitata.

Il fatto che l'asilo sia frequentato dalla figlia del sindaco è pura casualità. Così grazie al sindaco stesso ho imparato oggi che mentre sta esternalizzando gli asili, sua figlia è in un ottimo asilo privato.
Confesso, infatti, che era mia intenzione fare questa scritta davanti a tutti i numerosi asili, i campi sportivi, le parrocchie, per sensibilizzare su un tema fondamentale: il quartiere Sacca è frequentato da tantissimi bambini e da tantissimi giovani. Che respirano aria molto inquinata. I 720 TIR certamente non faranno che peggiorare sensibilmente questa situazione.
Ho iniziato da quell'asilo semplicemente perchè ci abito praticamente difronte: risiedo in via Anderlini 60.

Sono perfettamente consapevole di essere incorso nel reato di 'imbrattamento di suolo pubblico', pagherò la multa e proseguirò l'espressione del mio dissenso esclusivamente con modalità legali e anche più efficaci, magari offrendo il mio civile contributo –per quel che può valere- al comitato Villaggio Europa –qualora fosse disposto ad accettarmi tra i suoi membri: è un comitato composto da persone competenti, ragionevoli, dotate di memoria storica e di una visione al contempo moderata e lungimirante.

Nel giro di un chilometro quadrato rispetto a dove abito ci sono quattro o cinque asili. Questo risale alla virtuosa storia del quartiere, il primo quartiere operaio di Modena. Le donne lavoravano in fabbrica ed il comune si faceva carico di agevolare le famiglie creando numerosi asili. Ora, invece, da un lato il Comune esternalizza alle cooperative gli asili nido comunali, svilendone la “gloriosa” storia e, dall’altro, pare preoccuparsi maggiormente di fare le infrastrutture necessarie al Polo Logistico Conad, piuttosto che preoccuparsi della salute di bambini e di giovani e, quel che è peggio, spacciando per rigenerazione quella che sarà certamente una causa di degrado dell'area nord del quartiere.

Concludo con una nota amareggiata: la polizia municipale ha “setacciato“ tutte le vie, anche minori, di tutto il quartiere facendo togliere da balconi privati, in abitazioni private, dietro cancelli privati, striscioni di protesta assolutamente civili. Come, a titolo di esempio, quelli con l’icona di una bambina che con un fiore in mano ferma un TIR. Mi domando se tutto questo sia lecito e civile.

Davide Ruggerini, cittadino



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Società Dolce: fare insieme

Lettere al Direttore - Articoli Recenti
Eppure il personale vaccinato si ..
Giovanardi: 'Questi farmaci vaccini hanno funzionato bene per i primi tre mesi perché ..
14 Settembre 2022 - 16:27
Calenda-Renzi: principi al centro. E ..
La lettera semi-seria di Roberto Benatti, storico esponente di Forza Italia. 'Voglio trovare..
12 Agosto 2022 - 19:08
Approvata la riforma della giustizia ..
Dovrebbe ridurre il peso del contenzioso, in linea con gli obiettivi del PNRR
09 Agosto 2022 - 19:42
Il green pass e l'essere umano: cara ..
Non sei sola Camilla, in tanti proviamo questo dolore, le famiglie e le amicizie si sono ..
08 Agosto 2022 - 08:48
Lettere al Direttore - Articoli più letti
Io, vittima del green pass: qualcuno ..
Resistere per poter raccontare alle future generazioni che anche nelle avversità, se pure ..
16 Febbraio 2022 - 21:48
Follia green pass, a 760mila ragazzi ..
Vietato ad esempio andare a mangiare una pizza con gli amici, andare al cinema, andare al ..
25 Gennaio 2022 - 14:45
Sono a rischio trombosi: nessuna ..
L'Aulss di competenza mi ha comunicato che il medico di base mi ha cancellato dalla lista ..
14 Febbraio 2022 - 14:46
Ex primario Ps Modena: 'Covid, ecco ..
Daniele Giovanardi entra nel dettaglio dei farmaci da adottare. Clorochina (Plaquenil) al ..
06 Novembre 2020 - 20:51