La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
notiziarioLettere al Direttore

'Testimoni di Geova noi fuoriusciti siamo ostracizzati: inconfutabile'

La Pressa
Logo LaPressa.it

La lettera: 'Sono il terzo figlio di Lucio Antonioli e sono rimasto molto turbato leggendo le accuse espresse per tramite della redazione da mio fratello Paolo'


'Testimoni di Geova noi fuoriusciti siamo ostracizzati: inconfutabile'

Spettabile Redazione,

sono Alessandro Antonioli figlio di Lucio Antonioli deceduto in data 02 marzo 2020, 
vi scrivo in relazione alla lettera di mio fratello Paolo, indirizzata al direttore de “La Pressa” e da voi pubblicata “Io, Testimone di Geova ero al capezzale di mio padre” in data 03 marzo. In tale scritto mio fratello Paolo dava riferimento all’articolo pubblicato il 21 febbraio, “Pressioni e isolamento, ex testimone di Geova querela la Congregazione”, pubblicato da Bruno Manganiello in concordanza delle volontà di mio padre Lucio e del sottoscritto. Nonché del successivo articolo pubblicato 2 marzo 2020, “Denunciò Testimoni di Geova, anziano muore isolato dagli ex ‘confratelli’” pubblicato sempre dall’amico Manganiello previa mio consenso.

Evidenzio che il primo articolo riporta in pari l’esposto in procura.

Sono il terzo figlio di Lucio Antonioli e sono rimasto molto turbato leggendo le accuse espresse per tramite della redazione, da mio fratello Paolo rivolte pubblicamente al signor Bruno Manganiello, persona sempre disponibile alle volontà di mio padre con cui era in contatto, peraltro Bruno neanche conosceva mio fratello. Le sue manifestazione di doglianze pubblicate, mi portano ad esprimere profondo stupore per la sua scelta di formalizzare in siffatta maniera rappresentazioni tanto complesse quanto di ritenuta infondatezza (finanche in presenza di certificazioni comprovanti) che pongono all’indice Bruno Manganiello come autore di poco eleganti espressioni nei confronti di comportamenti dei Testimoni di Geova.    

In attinenza  ritengo fumose queste pubblicate manifestazioni di accuse nei confronti di Bruno Manganiello, deducibile ad una scontata  rappresentazione da parte di mio fratello Paolo, in qualità anche di Testimone di Geova,  di  frangenti congetturali da ascrivere a Bruno Manganiello, che ritengo una persona partecipe e disponibile, che ha curato in modalità anche amministrativa la  volontà di mio padre, stilando  “lettera di dimissioni, di accesso atti  e successivo esposto in procura” secondo le volontà anche di nostro padre Lucio.                       

Eppur veritiero che sono considerato, per regole imposte dall’associazione di mio fratello, “un’apostata” perché dimessomi come mio padre Lucio dall’associazione dei Testimoni di Geova. Per questo in un certo senso comprendo, anche se non condivido, il comportamento di mio fratello Paolo, che in qualità di socio effettivo dell’associazione Geovista si debba attenere a regole imposte dalla stessa,  diversamente sarebbe per lui  un non accettare le regole preposte da un corpo direttivo a cui come tanti ha giurato fedeltà con un battesimo e non penso che rischi un’ espulsione dal preposto Comitato Giudiziario composto da tre Anziani (vescovi) mettendo noi “Scomunicati” al primo posto e non l’organizzazione di pertinenza.

Ciononostante diversamente da quanto diramato da mio fratello per i legami familiari e sociali riservati a noi fuoriusciti dal Geovismo, le notorie  regole intrinseche del Movimento, evidenziano invece l’interdire da qualsiasi legame sociale, a far data dall’Annuncio, di noi fuoriusciti dalla sede associativa, con l’annessa azione ostracizzante, ed è un dato di fatto inconfutabile, nondimeno sponsorizzato dalla stessa Associazione Geovista, nelle loro riviste ed opuscoli pubblicate e divulgate dalla casa editrice “Whatch Tower” annessa alla JW.ORG, (fra le  tante si rubrica il libro Organizzati per fare la volontà di Geova e Il Ministero del Regno) negarlo adesso, semmai per convenienza, sarebbe rinnegare dette regole del corpo direttivo a cui mio fratello come tanti ha giurato fedeltà con un battesimo e lo condurrebbe all’ espulsione dal preposto Comitato Giudiziario.  

Peraltro attribuire l’aggravamento patologico successivo alla visita, tutt’altro che Pastorale dei due anziani, di mio padre non siamo noi ad imputare ma la certificazione chiara del medico curante.
E poi non ritengo assolutamente veritiero che Bruno Manganiello con noi facesse una crociata contro i Testimoni di Geova, non era nelle nostre intenzioni, ritengo palese supposizioni espresse senza fondamento.
In ultimo, non certo per ordine di importanza, oltre all’improperio anche la beffa dovuta alla presenza degli Anziani dell’associazione al funerale, presenza inconsueta in quanto per le suddette regole non dovrebbero partecipare a qualsiasi evento che coinvolgono gli “Espulsi”.     

Tutti allineati e spavaldi al muretto adiacente la sala mortuaria, compresi i due che hanno interferito con mio padre in casa propria, senza neanche esprimere cordoglio nei miei riguardi sono rimasti lì ad annuire, benché la mia intimazione, in presenza della polizia municipale, a mandarli via come indesiderati loro all'opposto se ne restavano lì indifferenti e con aria di sfida con atteggiamento e posa di strafottenza e di totale mancanza di rispetto, con mani in tasca e piede sinistro appoggiato contro al muro dietro a loro.

Quanto sopra rappresentato, (non dilungandomi per ragione di riservatezza), esprimo dissenso per le accuse rivolte, con l’articolo suddetto, alla persona di Bruno Manganiello, che ringrazio per la sua disponibilità di vicinanza e di supporto elargita a me e mio padre.

 
Sono disponibili tutti i documenti probatori per quanto rappresentato, in particolare lettere redatte da Manganiello, certificato medico comprovante le responsabilità dei testimoni di Geova del malore successo a mio padre, i messaggi WhatsApp intercorsi tra mio padre e Bruno Manganiello, che evidenziano la fallacità dei biasimi espressi nella citata lettera.
Con preghiera di pubblicazione, porgo i miei cordiali saluti.

Alessandro Antonioli

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:144761
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103182
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:55520
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:51174
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:43854
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:43267
Lettere al Direttore - Articoli Recenti
Studenti Modena, ma non doveva essere..
A pochi giorni dall'inizio della scuola sono tante le domande senza risposta che si pongono ..
11 Settembre 2020 - 12:49- Visite:1106
'Cispadana e Bretella CS, vicenda ..
Intervento del Coordinamento cispadana NO autostrada. 'Bocciato il ricorso Autobrennero, ARC..
07 Settembre 2020 - 08:56- Visite:676
'A Spilamberto mercato e scuola in ..
Intervento di Maurizio Forte del gruppo consiliare Prima Spilamberto: 'Il mercato si trova ..
02 Settembre 2020 - 18:18- Visite:672
Covid, sono schifato da tanti ..
Si diceva, durante il famigerato lockdown che ne saremmo usciti migliori. No, non ne siamo ..
31 Agosto 2020 - 18:45- Visite:1021


Lettere al Direttore - Articoli più letti


Basta cazzeggio? Caro Venturi per ..
Quel basta cazzeggio... avremmo potuto dirlo noi al dottor Venturi quando fino al 21 ..
19 Marzo 2020 - 11:32- Visite:20385
Corsette e bici sì, passeggiate no: ..
La risposta a una nostra lettrice: Venturi ovviamente sa perfettamente cosa dice e sta ..
17 Marzo 2020 - 19:01- Visite:18658
Soffiatori a motore e foglie cadenti:..
Basti pensare che ogni soffione a motore sposta, in un ora di servizio, un volume d'aria ..
03 Novembre 2017 - 17:42- Visite:18123
Muzzarelli aumenta le tasse senza ..
La richiesta di ulteriori denari dai propri cittadini, quanto si hanno le casse piene, ..
27 Marzo 2020 - 19:22- Visite:17403