Ciclone Bisoli: 'Per far vincere il Modena devo sbloccare cuore e mente alla squadra'
Onoranze funebri Gibellini
Whatsapp
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Onoranze funebri Gibellini
notiziarioSport

Ciclone Bisoli: 'Per far vincere il Modena devo sbloccare cuore e mente alla squadra'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Vivace, ricca di verve, di entusiasmo, e lunga quanto un tempo di partita, la presentazione alla stampa del nuovo mister gialloblù: 'Nei primi due allenamenti ho fatto l'elettroshock alla squadra. Chi non dà il massimo è fuori. So cosa vogliono i tifosi, con loro mi sono messo a nudo'


Ciclone Bisoli: 'Per far vincere il Modena devo sbloccare cuore e mente alla squadra'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Nei primi due allenamenti ho fatto un elettroshock alla squadra, ho chiesto massima applicazione e determinazione. Non accetto chi non dà il massimo. Il Modena ha del valore, ma è bloccato, da 11 partite non vince. Cosa posso fare in 5 partite per rimediare? Sbloccare testa e cuore dei giocatori. Con cuore e testa la palla entra in porta. Con cuore e testa, si vince. Non c'è modulo o non c'è allenatore che tenga'. Mister Bisoli è un fiume in piena, di carica ed entusiasmo che impregna la sala stampa del Braglia. Presentazione ufficiale, oggi, introdotta da poche parole di benvenuto del DS Vaira e di Matteo Rivetti. 'Quando il direttore mi ha chiamato, non ci ho nemmeno pensato, anzi gli ho detto: se vuoi tra 40 minuti sono lì. Abito a Porretta. Aveva ricevuto 4 proposte ma non mi emozionavano.

A Modena ho detto si e, credetemi, sono davvero felice di essere qui. L'ultima partita del Modena la avevo vista in TV. In poche ore abbiamo definito tutto'.

Bisoli è veramente un personaggio sopra le righe. Di grande esperienza di categoria, è passionale, sanguigno, diretto, amato e sportivamente odiato. Uno degli ultimi scontri verbali che ha fatto cronaca, sul campo, proprio con Paolo Bianco, a Bolzano, nella gara contro il Sud-Tirol. 'Si mi incazzo ma solo nell'interesse della squadra. Da quando sono qui non ho mai tolto la tuta gialloblù. Ai tifosi ho detto che sono stato un loro nemico, ma ora li rappresenterò nel migliore dei modi. Con loro mi sono messo a nudo. So cosa vuole una piazza come Modena, abitando qui vicino. Non vuole solo vincere ma anche se si perde vuole che la squadra abbia dato il massimo'.

Da qui la conferenza, che dura quanto il tempo di una partita, approda ai prossimi impegni e alla classifica. 'Quota salvezza? Servono 44/45 punti per la salvezza diretta. Dobbiamo ancora fare quei 4 o 5 punti che ci mancano per essere tranquilli. Ma se vinciamo ad Ascoli siamo già al 90% dell'opera. Se ne vinciamo due ho promesso la cena alla squadra e se ne vinciamo due non so cosa potrebbe succedere. Mi fermo qui'.
Cene, ritrovi, contatti con la squadra anche fuori dal campo fanno parte di quello che per Bisoli rappresenta un ingrediente fondamentale, soprattutto quando c'è poco tempo, per creare empatia con la squadra e i singoli. Credo molto alle emozioni, alle sensazioni e alla passione. A volte mi capita di fare giocare qualcuno che ho escluso dai titolari solo perché toccandolo, ne ho senttito l'energia giusta. Succede anche il contrario, ovvero lasciare fuori chi all'ultimo non mi convince. Una sensazione che trascende anche l'importanza, la storia dei giocatori. Posso fare giocare un ragazzo della primavara al posto del migliore giocatore del Modena se capisco che può fare vincere la partita'.

Vittoria, un termine che percorre l'intera conferenza. A partire da quella di Ascoli, sabato: 'Sarà la classica partita di Serie B, dove ogni seconda palla sarà fondamentale. Se vinciamo Sabato al 90% siamo salvi. Troveremo un ambiente molto infuocato. Sto preparando la squadra alla battaglia che ci aspetta. Abbiamo grande rispetto dell’Ascoli, ma nessuna paura'.

Da qui lo scambio, in una conferenza dove non mancano mai le battute, approda sul modulo, su difesa e attacco. 'Sulla difesa, sapete, sono maniancale. L'attacco parte da una buona difesa, ma non sono difensivista. Gioco sempre con due punte, e o un trequartista o gli esterni alti, anche se, lo ripeto, non è il modulo che fa vincere, ma la passione'.

Da qui si approda su alcuni nomi. Seculin o Gagno in porta? Seculin non l'ho ancora visto, ha un problema alla schiena, perciò ho lavorato solo con Gagno. Ieri in allenamento ha parato i moscerini. Costruzione dal basso? Non lo capisco. Alcuni allenatori vengono giudicati vecchi se i portiere non toccano almeno dieci volte la palla. Io ho detto loro che se toccano palla due volte li cambio.

Tremolada: 'Lo conosco, ha giocato con mio figlio a Brescia. Abbiamo un feeling particolare, e ho provato a dargli qualche consiglio. Ha colpi da fuoriclasse, ma poi può sparire per un quarto d'ora. Comunque un giocatore importante'.
'Fioretti? Se arriviamo ai playoff vado a Fanano in bicicletta. Se ci salviamo, invece, faccio 25 giri intorno allo stadio'.

Gianni Galeotti




Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Whatsapp

Sport - Articoli Recenti
Formula 1, a Monaco Leclerc parte in pole position
Il monegasco sul circuito di casa ha preceduto Oscar Piastri su McLaren. In seconda fila ..
25 Maggio 2024 - 17:05
Così Rivetti ha rilanciato il progetto Modena
Anche con riferimento all’addio di Vaira, le dichiarazioni sono state di una semplicità e..
25 Maggio 2024 - 12:41
Patto per il futuro: il Modena di Catellani prende già forma, Bisoli confermato e Santori riscattato
Nella conferenza di presentazione del nuovo DS anche l'annuncio del presidente Rivetti sulla..
24 Maggio 2024 - 18:34
Modena, Catellani scelto come Ds: un’altra scommessa
Succede a Davide Vaira, dopo soli due giorni dal suo addio
21 Maggio 2024 - 17:19
Sport - Articoli più letti
La campionessa di volley: 'Ho una pericardite post vaccino'
Volley Bergamo ha annunciato l'assenza della schiacciatrice 38enne di Conegliano al consueto..
20 Agosto 2021 - 11:17
Follia super green pass per i 12enni: il Santarcangelo calcio dice no
'Auspichiamo i ragazzi possano condividere le emozioni assieme ai loro compagni, ..
28 Gennaio 2022 - 16:44
E dopo il Modena calcio toccherà al Modena volley finire nella polvere
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell'esempio per i giovani della pallavolo che lo ..
18 Aprile 2018 - 14:41
Sassuolo, calciatore Obiang 'ha avuto la miocardite'. Stop di 6 mesi
Il medico a La Verità: 'Non ha contratto il Coronavirus. Il tampone era negativo ed era ..
22 Agosto 2021 - 22:40