La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
notiziarioSport

Dossier Piscine, così la Corassori ha trasformato la vasca da sub in piscina ultra redditizia

Data: / Categoria: Sport
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

In pratica, Sea Sub e UISP insieme, o una per l’altra, senza alcuna autorizzazione organizzano nella vasca Corassori sia i corsi di nuoto che di fitness


Dossier Piscine, così la Corassori ha trasformato la vasca da sub in piscina ultra redditizia

Con una puntualità da serial televisivo le piscine salgono sul proscenio modenese per riprendersi il ruolo di protagoniste nella saga “vizi e (poche) virtù” dei politici del Pd. Anche quando non è direttamente coinvolto, il suo nome figura in quella solita sceneggiatura per cui “non si dovrebbe fare”, ma in barba al ciò che vota il Consiglio Comunale, alla fine poi “si fa”. Perché l’ideatore di fare una piscina a ridosso di quella dei Vigili Del Fuoco fu lui, Antonino Marino.

E quella che sembrava una autentica ossessione da lettino da psicanalisi freudiana partita dalla idea della vasca al Parco Ferrari, finalmente si avverò: una piscina tra le mura della supercorazzata polisportiva Corassori, che anche se varata come vasca da sub, ci avrebbero poi pensato il Pd e la Uisp a renderla senza alcuna autorizzazione un’autentica piscina. Sigillo che ricordasse a chi aveva osteggiato e vanificato gli sforzi del prode Marino per costruirne una dentro al Parco Ferrari e lasciarne costruire un’altra ancora nel parcheggio di Alcatraz/Manfredini, che la piscina “si aveva da fare!'

La notizia è una vasca costruita per potere offrire solo corsi e addestramento per i subacquei che magicamente e nel silenzio quasi generale, solo Francesco Rocco si azzardò in Consiglio Comunale a chiedere spiegazioni, diventa un’autentica piscina in grado di fornire a chi la gestisce una rendita sicura a costi di gestione ridotti rispetto a una vasca tradizionale di 25 metri e una politica commerciale molto aggressiva nei confronti delle piscine esistenti vicinissime.

Nessuno avvertiva il bisogno di una nuova piscina in questa area di Modena, o quasi nessuno.

Ma chi la gestisce? Le cuffie e le maglie sono di quella Sea Sub di Luigi Reggiani, società in quota nel Pool Dogali e che subentrò alla fallita Modena Nuoto nell’acquisirne iscritti e quote nella società di gestione delle piscine comunali Dogali SSD.

Però sul sito della Sea Sub non compare traccia di questi corsi organizzati nella piscina Corassori e già prepotentemente decollati. Forse perché non è mai stata autorizzata da nessuno a farli? Con tanto di volantino a reclamizzarli compaiono sul sito della UISP di Giorgio Baroni, che oltre ad esserne il presidente in carica, è guarda caso anche il presidente della Dogali SSD.



UISP che peraltro voci di corridoio danno come maggiore azionista della società di gestione delle piscine comunali, la Dogali SSD appunto.

In pratica, Sea Sub e Uisp insieme, o una per l’altra, senza alcuna autorizzazione organizzano nella vasca Corassori sia i corsi di nuoto che di fitness, ovvero le attività più remunerative per una piscina, nonostante che entrambe siano all’interno della società di gestione Dogali SSD che a sua volta per gestire le vasche comunali ha un contributo annuo dall’Amministrazione Comunale di 182.000 euro. Contributo che nel suo ammontare, se non è calato, è un regalo che fu confermato al momento del rinnovo di gestione sempre da Antonino Marino.

Se sommiamo a questo contributo di 182.000 euro l’affitto di 85.000 euro non pagato annualmente da Gobbi col suo CSI per poter gestire la Pergolesi, gli elettori modenesi che non votano Pd ora sanno che Muzzarelli per fare gestire le piscine a chi gli garantirà di rimanere sindaco mette ogni anno in bilancio comunale la cifra di 267.000 euro.

Sulle Pergolesi infatti, come noto, di fronte a una difficoltà nei pagamenti evidenziata a partire dal 2016, si è predisposta una rateizzazione dei canoni, mentre sono stati iscritti a ruolo mancati pagamenti per circa 280mila euro.

E ci sarebbe da aprire il capitolo “quale guadagno hanno i nuotatori modenesi” da questa cifra che annualmente pesa sul bilancio comunale? Nessuno venga a raccontarci di prezzi competitivi, acqua per allenare i campioni di nuoto e altre amenità del genere, perché non sono vere.

Va ricordato che la Dogali SSD ha ottenuto la gestione e il successivo rinnovo delle piscine comunali Dogali attraverso un’assegnazione diretta senza doversi mai misurare in un appalto, e che la direttrice dell’impianto è Silvia Della Casa, già presidente della Uisp provinciale, e che le società Modena Nuoto e Sea Sub, componenti del pool di gestione Dogali SSD, hanno sempre navigato nell’orbita della Uisp.

Insomma, tutto in orbita Pd.

L’Associazione Amici del Nuoto, che gestisce la piscina dei Vigili del Fuoco, prese posizioni critiche contro l’amministrazione comunale, rappresentata all’epoca dal duo Sitta/Marino, in occasione del progetto della piscina al Parco Ferrari e a maggior ragione di quella della Virgin.

Ora che la piscina della Corassori è a pieno regime senza autorizzazioni a poco più di 400 metri grazie a Sea Sub e UISP, società che godono di 182.000 all’anno per gestirne un’altra ancor più grande, quelle comunali della Dogali, se gli Amici Del Nuoto chiederanno spiegazioni a Muzzarelli nel pieno di una campagna elettorale che si prefigura come la più infuocata dal dopoguerra, non avranno tutti i torti. Al momento in Via Monsignor Della Valle tutto tace. Fino a quando?

Che a ben vedere il programma dei corsi organizzato dalla Sea Sub nella piscina Corassori, programma che ricordiamo, compare solo sul sito della Uisp, è perfettamente sovrapponibile a quello dell’Associazione Amici del Nuoto in tutte quelle attività che fanno cassa.
E non parliamo della fisioterapia in acqua di cui gli Amici Del Nuoto furono i pionieri a Modena e che ora Gulliver propone a pochi metri da loro nelle vasche costruite a fianco della piscina della Sea Sub sempre all’interno della Polisportiva Corassori.

E per finire, senza entrare nei dettagli, tra la piscina dei Vigili e le Dogali c’è Equilibra che fa sia i corsi di acquaticità per i bambini che quelli di fitness in acqua, vicino a quella dei Vigili ci sono il Tonic e il Jolly che offrono corsi di fitness in acqua e uscendo a sud di Modena c’è Athena a fare i corsi di acquaticità e nuoto per i bambini. Non sappiamo se tutte queste vasche hanno la licenza per esercitare tutte queste attività, e molto probabilmente ce ne è sfuggita qualcuna.
Senza contare che le piscine Pergolesi, Città dei Ragazzi e Accademia offrono anche loro ogni tipo di servizio in un mercato che è in piena crisi a causa delle difficoltà delle famiglie modenesi a fare quadrare i propri bilanci familiari.

Questo per rimanere in città, perché se ci spostiamo sulla via Giardini ne contiamo almeno altre tre e forse più ad arrivare a Maranello.
Che questa amministrazione si sia lasciata sfuggire l’occasione di regolamentare tutte queste vasche, e addirittura abbia sorvolato sull’apertura dell’ennesima in una zona già sovraffollata di impianti natatori, chiudendo infine entrambi gli occhi sul suo utilizzo, lascia spazio a innumerevoli congetture.

Ma siamo già da mesi in campagna elettorali, e i voti che porteranno Uisp e Sea Sub vanno tenuti stretti.

Giuseppe Leonelli


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:144802
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103200
Inchiesta sui minori 'Angeli e Demoni': indagati altri due sindaci
Politica
02 Luglio 2019 - 16:02- Visite:62539
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:55541
Così il M5S appena un mese fa donava soldi alla onlus Hansel e Gretel
Politica
28 Giugno 2019 - 22:51- Visite:53698
Sanità, svolta in Emilia-Romagna: la regione apre ai privati
Politica
10 Luglio 2018 - 14:14- Visite:51678
Sport - Articoli Recenti
Karting, il modenese Andrea Spagni ..
Ieri il sassolese Andrea Spagni (Modena Kart/BirelART-TM) si è imposto, per la seconda ..
14 Settembre 2020 - 10:08- Visite:117
Supercoppa: Modena volley perde la ..
14 Settembre 2020 - 01:05- Visite:172
Formula 1, al Mugello ancora male le ..
Leclerc: 'Dobbiamo capire cosa c'è che non va con questa macchina e fare qualche cosa'
13 Settembre 2020 - 19:16- Visite:273
Moto Gp, il giorno di Morbidelli e ..
Beffa per Rossi, quarto, passato all'ultimo giro da Mir. Sul circuito Marco Simoncelli di ..
13 Settembre 2020 - 15:00- Visite:253


Sport - Articoli più letti


E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell’esempio per i giovani della pallavolo che ..
18 Aprile 2018 - 14:41- Visite:26030
Modena calcio, salta la vendita ..
Andrea Gigliotti non ha portato a compimento le operazioni di rogito previste oggi alle 15
03 Novembre 2017 - 21:51- Visite:13068
Vigili del fuoco, prove di soccorso a..
La giornata, organizzata dal Coni, ha visto la presenza dei Vigili del fuoco che operano nel..
03 Giugno 2017 - 15:43- Visite:11968
Cingoli troppo più forte: nelle ..
Servirà ripartire con convinzione in vista del prossimo turno, sicuramente sulla carta più..
14 Ottobre 2017 - 22:55- Visite:11892