Esonero Petrella, così il Modena volley sconfessa se stesso
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
notiziarioSport

Esonero Petrella, così il Modena volley sconfessa se stesso

La Pressa
Logo LaPressa.it

Non si può vincere sempre, tuttavia, una soluzione di continuità, se si vuol restare ad alto livello è necessaria


Esonero Petrella, così il Modena volley sconfessa se stesso
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il Modena Volley sconfessa se stesso. Il progetto triennale a guida Francesco Petrella è già storia e adesso tocca ad Alberto Giuliani fare in modo che la stagione 2023-24 non sia del tutto funesta.
E' sotto agli occhi di tutti però che, giocoforza, occorre già guardare al post olimpiade, cioè alla stagione 2024-25 e che forma darle e soprattutto con chi.
L'impressione è che la proprietà Gabana-Storci, navighi a vista, dopo un primo anno sull'onda lunga di Catia Pedrini che comunque ha portato una Cev Cup e una ventata di ingiustificato ottimismo.

La gestione del rinnovo di Giani, poi messo alla porta senza troppi complimenti, e il tanto sbandierato progetto “giovane” rinnegato dopo nemmeno un anno mettono in luce una sorta di approssimazione in quello che dovrebbe essere un progetto tecnico.

Il Modena Volley, per il blasone che ha, è la Juventus della pallavolo italiana, eppure, negli ultimi anni è una squadra che cambia e “brucia” giocatori, oltre a essere oramai nella triste fama di mangia-allenatori (dal 2016, anno dell'ultimo scudetto, se ne sono alternati sei). Il rischio è che se non si cambia rotta è che la squadra diventi anche mangia-tifosi in primis (e nonostante tutto Modena ha la media più alta di spettatori di tutta la Superlega) oltre che mangia-sponsor (perchè  a nessuno piace essere associati a una squadra perdente) e mangia-proprietari, perché con questi risultati la tenuta dei nervi di chi ha i cordoni della borsa  fa la differenza.

Un dato che emerge è che però squadre con budget più ristretti, come Monza, Milano e Verona, squadre che hanno letteralmente passeggiato negli ultimi scontri diretti con Modena, stanno riuscendo a fare meglio.

Petrella paga per tutti, come dicono alcuni gruppi di tifosi, però, tra l'ex allenatore e la proprietà (che non ha brillato per presenza nei momenti di difficoltà, con le assenze pesanti sugli spalti sia di Giulia Gabana, sia dei fratelli Storci), c'è quella terra di mezzo fatta di direttori generali e sportivi, che sono coloro che plasmano la squadra a inizio stagione. I nomi sulla stampa non si fanno, ma sui gruppi Facebook sì, oltre al fatto che la stessa ex presidente, in una lunga intervista a un'emittente locale alla fine della stagione scorsa, ha fatto nomi e cognomi di chi ha fatto e sta facendo il bello e il cattivo tempo nei piani alti della squadra più blasonata d'Italia. Alberto Casadei è direttore sportivo dalla scorsa stagione e a lui è sempre toccato l'ingrato compito di confermare i progetti (già era accaduto con Giani) per poi essere smentito da chi sta più in alto. Dal 2013 la direzione generale e sportiva è stata affidata ad Andrea Sartoretti, e se nulla si può dire sui risultati ottenuti (uno scudetto nel 2016, due coppe italia nel 2015 e 2016, tre supercoppe 2015, 2016 e 2018 e la coppa Cev lo scorso anno) qualche critica sulla gestione dei giocatori e degli allenatori occorrerebbe farla. Modena è una piazza esigente e d'accordo che non si può vincere sempre, tuttavia, una soluzione di continuità, se si vuol restare ad alto livello è necessaria.
Stefano Bonacorsi

Stefano Bonacorsi
Stefano Bonacorsi

Modenese nel senso di montanaro, laureato in giurisprudenza, imprenditore artigiano, corrispondente, blogger e, più raramente, performer. Di fede cristiana, mi piace dire che sono ..   Continua >>


 


Sport - Articoli Recenti
In Canada Verstappen torna a vincere, disastro totale per le Ferrari
Charles Leclerc (problemi al motore) e poi Carlos Sainz (fuori pista dopo aver perso il ..
09 Giugno 2024 - 22:06
Gp del Canada, Russel parte in pole: Ferrari di nuovo anonime
Il campione del mondo, l’olandese Max Verstappen, con una splendida Q3 è secondo con la ..
09 Giugno 2024 - 06:59
Passaggio di testimone
Da numero uno a numero uno
05 Giugno 2024 - 09:02
Djokovic si ritira per infortunio: Sinner è il nuovo numero 1 al mondo
Il 22enne altoatesino è il primo italiano nella storia del tennis a guidare il ranking Atp
04 Giugno 2024 - 17:45
Sport - Articoli più letti
La campionessa di volley: 'Ho una pericardite post vaccino'
Volley Bergamo ha annunciato l'assenza della schiacciatrice 38enne di Conegliano al consueto..
20 Agosto 2021 - 11:17
Follia super green pass per i 12enni: il Santarcangelo calcio dice no
'Auspichiamo i ragazzi possano condividere le emozioni assieme ai loro compagni, ..
28 Gennaio 2022 - 16:44
E dopo il Modena calcio toccherà al Modena volley finire nella polvere
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell'esempio per i giovani della pallavolo che lo ..
18 Aprile 2018 - 14:41
Sassuolo, calciatore Obiang 'ha avuto la miocardite'. Stop di 6 mesi
Il medico a La Verità: 'Non ha contratto il Coronavirus. Il tampone era negativo ed era ..
22 Agosto 2021 - 22:40