La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
notiziarioSport

Finale Oro, Fratellanza terza in Italia

La Pressa
Logo LaPressa.it

Exploit della formazione maschile che sale sul podio. Si conclude con un successo, anche di pubblico, il fine settimana di gare al campo di atletica rinnovato. Le donne da applausi: sono seste. Tutti i risultati.


Finale Oro, Fratellanza terza in Italia

La Fratellanza ha inaugurato al meglio un impianto nuovo di zecca con un terzo posto alla finale Oro dei campionati di società. E' stata l’impresa compiuta oggi dalla squadra maschile della Fratellanza 1874 impegnata nella Finale Oro che ha dato vita ad un affascinante weekend di gare al comunale di atletica leggera di Modena.

I terzi d’Italia. Un risultato storico è quello conquistato oggi dalla Fratellanza 1874 che giocava in casa, nel nuovo impianto. La formazione giallo-blu è la terza più forte d’Italia con 71,5 punti, alle spalle di un’inarrivabile Enterprise, che a metà della seconda mattinata aveva già matematicamente vinto lo scudetto e alla vicecampionessa Riccardi Milano a soli 4 punti di distacco. La soddisfazione di essere la terza miglior squadra d’Italia è tanta anche per chi ha voluto che la finale ORO si disputasse a Modena.


Il presidente Borsari: “E’ stata una corsa contro il tempo, perché la pista era ufficialmente pronta un ora prima dell’inizio delle gare. Poi sono state 24 ore di pura adrenalina con uno staff di 100 volontari e spingere questa macchina organizzativa che per fortuna ha girato benissimo. I ragazzi e le ragazze che sono scesi in campo hanno messo uno spirito agonistico che ci ha premiati con questi straordinari risultati. Gli uomini terzi e le donne seste vanno ben oltre le aspettative della vigilia”. Il raggiungimento di un risultato così importante nel nuovo impianto comunale è la dimostrazione che l’atletica a Modena è una realtà su cui puntare.

Donne al sesto posto. La formazione femminile ha visto numerose assenze, nonostante ciò è comunque riuscita a confermarsi la sesta miglior società d’Italia con 58 punti a soli 2 punti dalla quinta  e dalla quarta squadra classificate a pari merito: Atl. Vicentina e  Valsugana Trentino. La vittoria è andata alla Bracco di Milano con 102 punti davanti a Rieti (89 punti) e Brescia (72 punti).

 Lukudo vola nei 200 di Modena. Una velocissima Raffaella Lukudo ha conquistato l’argento nei 200 metri dal basso della seconda batteria. Dopo una curva velocissima la “Raffa” è riuscita a distendersi nel drittone d’arrivo tagliando il traguardo in  24”14. Tanta soddisfazione per lei che nonostante la fredda mattinata ha realizzato il nuovo record personale, lei che deteneva un 24”28 outdoor e 24”26 indoor. La vittoria è andata alla lettone Gunta Latiseva, portacolori della Valsugana, in 23”26 che sabato aveva vinto i 400 metri.

 

800 metri di bronzo. Negli 800 metri buona la partenza di Lorenzo Lamazzi, che cerca di risalire posizioni ai 300  metri dal traguardo mentre a mezzo giro dal termine qualche spinta e cambio di ritmo lo hanno portato ad un rallentamento forzato. Riccardo Tamassia non ci sta e trova l’iniziativa decidendo di attaccare il gruppo a 200 metri dal traguardo. L’entrata nel rettilineo finale vede però Enrico Riccobon della Friulintagli prendere la leadership e tagliare per primo il traguardo doppiando la vittoria ottenuta sabato sui 1500 metri, secondo Machmach e terza piazza per Tamassia con  1’52”85; sesto Lamazzi con 1’53”89.

Negli 800 metri femminili era pronta a scendere in pista Chiara Casolari, reduce da mesi e mesi di stop causa infortunio e fresca della prima gara post-ripresa corsa a Rubiera una settimana fa. Dopo lo sparo dello starter le atlete hanno intrapreso un ritmo regolare. Il passaggio al primo giro si aggira  intorno a 1’05” ed è Elena Bello della Vicentina a prendere il largo, mentre le atlete all’inseguimento sono rimaste in un gruppo compatto. Qualcosa si smuove a poco meno di 150 metri dal traguardo quando la Spacca per la Studentesca di Rieti prende vantaggio andando a mettere al collo la medaglia d’argento. Il terzo posto è guadagnato al photofinish dalla Casolari, che con 2’12”02 riesce a scalzare Gloria Guerrini dal podio sulla linea del traguardo.

 

Troppo freddo per il salto in alto. Bottino di sette punti dalla gara di salto grazie a Vendrame e Purboo. Medaglia di bronzo per Kelvin Purboo che ha trovato qualche difficoltà nella misura d’entrata, superata al secondo tentativo, la sua gara si è conclusa a 2,05 metri, nonostante l’asticella abbia tentennato prima di cadere al terzo tentativo a 2,08 metri. Ottava piazza per Marco Vendrame con 2,00 metri, misura valicata al terzo tentativo , me che se fosse stata superata alla prima prova avrebbe portato la promessa della Fratellanza alla sesta piazza.

Staffette, che spettacolo. Le tribune del Comunale si sono infuocate per la staffetta 4x400 metri, fondamentale per guadagnare gli ultimi punti al fine della classifica finale di società. L’obiettivo dei ragazzi era quello di mettere alle spalle la Studentesca Rieti che in classifica incalzava a un punto e mezzo la formazione modenese. Obiettivo raggiunto con il quartetto formato da Luca Calvano, Michele De Berti, Lorenzo Lamazzi e Kevin Menzani che sul rettilineo finale strappano il terzo posto con il tempo di 3’15”69,  un centesimo meglio del Cus Palermo con Rieti al quinto posto. Le quattro moschettiere giallo blu hanno condotto una gara in rimonta portando il testimone dalla quinta alla terza piazza della batteria. La partenza è stata affidata ad Eleonora Sopini, con il passaggio del testimone a Chiara Casolari, la penultima frazione è iniziata con un cambio non molto brillante con Elena Pradelli, a compiere il giro conclusivo è stata Raffaella Lukudo che guadagnando una piazza ha fermato il crono su 3’51”14 che è valso la quarta piazza finale.

 

5000 metri, personali sotto la pioggia. La gara dei 5000 metri è stata in assoluto la gara più bagnata dei campioni. Quella maschile condotta ad andatura tranquilla fino a un chilometro dal termine ha visto Simone Colombini prendere l’iniziativa facendo si che il gruppo si allungasse. I fratelli Zoghlami, tampinati dal portacolori modenese, hanno incrementato l’andatura guadagnando alcuni metri sul gruppo, ormai allungato, degli inseguitori. La volata finale per la vittoria è stata tra i due portacolori del Cus Palermo seguiti da Colombini. La promessa modenese ha portato sei punti alla società chiudendo la sua fatica al terzo posto in 14’20”61, migliorando notevolmente il suo record personale di 14’58”11 corso nel 2016 negli USA.

 

Asta Lama e Rubbiani. Il salto con l’asta ha portato ben 9 punti alla società, con il giovane Francesco Lama affiancato dal suo coach Matteo Rubbiani. La gara di Lama lo ha visto concludere al quarto posto nella classifica finale con la misura di 4,80 metri valicata al secondo tentativo, Rubbiani invece ha superato 4,60 metri alla prima prova fallendo poi tutte quelle a 4,80. Un buon inizio per la nuova pedana.

 

Spirito di squadra come ingrediente vincente. Nel salto in lungo nona piazza per Rossella Mattioli con 5,33 metri, quando per entrare in finale serviva atterrare a 5,47 metri dall’asse di battuta. Decima piazza per Federica Pincelli con 5,06, lei che ha rappresentato a 360° lo spirito di squadra che caratterizza i Cds, scendendo in pedana con la febbre.

La pioggia battente ha ritardato la gara dei 5000 metri femminili costringendo le mezzofondiste a correre al freddo. Francesca Giacobazzi è riuscita a permanere nel gruppetto di inseguimento fino a metà gara quando alcune atlete hanno incrementato l’andatura. Freddo e pista bagnata hanno fatto si che la pavullese abbia chiuso la gara al decimo posto in 17’54”21, a una decina di secondi dal personale corso a metà settembre a Rubiera.

Nei 200 metri Andrei Zlatan fatica a trovare la velocità in curva e chiude al quarto posto la propria batteria con 22”09 che gli è valso la decima piazza nella classifica finale.

Nona piazza nel salto con l’asta Camilla Murtas che ha superato l’asticella posta a 3,40 metri al primo tentativo; peccato che un errore di troppo alla misura d’entrata ha compromesso l’ottavo posto ( ed un punto nelle casse della Fratellanza).

Nel getto del peso undicesima posizione per Giacomo Drusiani che per l’occasione è riuscito a realizzare 14,63 metri eguagliando la sua migliore misura dell’anno.

Nel salto in lungo Giorgio Setti non riesce ad entrare in finale riuscendo a raccogliere un solo salto buono a 6,26 e due nulli guadagnando la quattordicesima piazza.

 

Testo a cura di Laura Bertoni



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Atletica, 4 pavullesi ai campionati Europei di Cross
Politica
26 Novembre 2017 - 20:14- Visite:3137
A Rennes Giacobazzi vince la 10 km internazionale, quarto Colombini
Sport
09 Ottobre 2017 - 09:45- Visite:1608
Atletica, a Modena un fine settimana d'oro
Sport
20 Settembre 2017 - 17:10- Visite:1600
Atletica, a Modena il trofeo Crotti con atleti nazionali
Sport
08 Settembre 2020 - 16:16- Visite:1131
61° Cross Internazionale Campaccio. Martina Cornia vince nelle ..
Sport
06 Gennaio 2018 - 22:08- Visite:1114

Sport - Articoli Recenti
Djokovic verso esclusione a ..
Il padre: 'Visto tutto questo ricatto e le circostanze, è probabile che non parteciperà. ..
29 Novembre 2021 - 21:51- Visite:3844
Variante Omicron, cancellate in ..
La decisione è stata presa alla luce degli sviluppi della pandemia e delle relative ..
29 Novembre 2021 - 19:16- Visite:372
Secco 3-0 al Palapanini: la Leo Shoes..
E' trionfo contro la temibile Verona della Leo Shoes PerkinElmer di Andrea Giani nel nono ..
29 Novembre 2021 - 03:20- Visite:254
Che goleada al Braglia, il Modena ..
Tripletta di Scarsella si aggiungono Minesso,
28 Novembre 2021 - 16:19- Visite:573
Sport - Articoli più letti
E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell’esempio per i giovani della pallavolo che ..
18 Aprile 2018 - 14:41- Visite:27829
Sassuolo, calciatore Obiang 'ha avuto..
Il medico a La Verità: 'Non ha contratto il Coronavirus. Il tampone era negativo ed era ..
22 Agosto 2021 - 22:40- Visite:18921
Paura al Rally città di Modena: auto..
Ricordiamo che appena due mesi fa al Rally dell'Appennino un'auto finì sulla folla ..
30 Ottobre 2021 - 22:54- Visite:17724
La campionessa di volley: 'Ho una ..
Volley Bergamo ha annunciato l'assenza della schiacciatrice 38enne di Conegliano al consueto..
20 Agosto 2021 - 11:17- Visite:16701