Il Modena di oggi non è una squadra da playoff, ma da serie C
Onoranze funebri Gibellini
Whatsapp
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Onoranze funebri Gibellini
notiziarioSport

Il Modena di oggi non è una squadra da playoff, ma da serie C

La Pressa
Logo LaPressa.it

I playoff sono a due soli punti, mentre i playout restano distanti, al momento, 5 punti


Il Modena di oggi non è una squadra da playoff, ma da serie C
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il pareggio del Tombolato ha consentito al Modena di riprendere a fare punti, interrompendo la striscia negativa delle due sconfitte interne consecutive che aveva contribuito a generare tensione nell’ambiente.

I gialli sono scivolati al 13esimo posto ma restano in una sorta di limbo, di comfort-zone, che però al momento presenta alcune evidenti insidie. I playoff sono a due soli punti, mentre i playout restano distanti, al momento, 5 punti. I numeri del Modena,  che sono il dato oggettivo, non lasciano al momento tranquilli; nelle ultime 18 gare (quasi un intero girone), il Modena ha vinto solo due volte, conquistando 15 punti, alla media di 0,83 a partita; nel girone di ritorno, 11 partite, il Modena ha vinto fino ad ora una sola volta, conquistando 9 punti, alla media di 0,81 a partita.

E’ evidente che il miglior Modena, quello spumeggiante, aggressivo e che pressa alto, si è visto nella prima parte di campionato; probabilmente la pesante sconfitta di Cremona ha rappresentato un punto di svolta nel cammino del Modena; la squadra ha segnato il passo e l’involuzione è apparsa sotto gli occhi di tutti.

Il Modena di oggi non è una squadra da playoff, ma una squadra da serie C; i gialli rispetto all’andata hanno fatto otto punti in meno e nella classifica parziale sono al terz’ultimo posto; all’ultimo si trova il Lecco, 1 punto, Cittadella penultimo a 4, Modena terzultimo a 8, Ternana, Ascoli e Bari a quota 11; finisse oggi il campionato, Modena in serie C, Ternana e Ascoli ai playout, Bari salvo. Seguendo questa classifica, la salvezza del Modena è ora distante 3 punti.

Le ipotesi che hanno portato il Modena così in basso nel ritorno possono essere tante: il cambio di modulo, il mercato, le scelte tecniche del mister, l’accantonamento di alcuni giocatori che erano ritenuti centrali e funzionali al progetto, la sfortuna, l’appannamento fisico e mentale di alcuni giocatori apparsi in calo di condizione; ci può stare tutto, e poi nel calcio ci sono anche e sempre gli avversari.

Dopo l’ultima sosta, il campionato riparte a Pasquetta, per le ultime otto gare da vivere tutte d’un fiato; otto partite pericolosissime, che il Modena dovrà sapere affrontare con la giusta determinazione e guardando in faccia la realtà, che sarà quella di salvarsi, il più velocemente possibile, per non rischiare di rimpiangere le occasioni sprecate, e trovarsi retrocesso con il sorriso tra i denti, che sarebbe amarissimo e fallimentare.

Alla ripresa, il Modena sarà arbitro del proprio destino: otto gare, quattro in casa e quattro fuori, di cui 6 saranno di fatto degli scontri diretti; in sequenza, i gialli affronteranno Bari in casa, poi Ternana fuori, Catanzaro, Ascoli fuori, SudTirol, Reggiana fuori casa, Como, Lecco fuori casa; Le gare con Bari, Ternana, Ascoli, SudTirol, Reggiana e Lecco diventano fondamentali per mantenere la categoria.

Al momento, non rimane altro che prendere atto della situazione, stringersi attorno alla squadra, fare quadrato, scendere in trincea e giocare con il coltello tra i denti e a baionetta spianata, per raggiungere a tutti i costi la salvezza, perché il mantenimento della categoria è di vitale importanza.
Poi a fine stagione, la proprietà saprà certamente prendere le decisioni giuste.
Corrado Roscelli
Foto Modena Fc

Corrado Roscelli
Corrado Roscelli
Come on rise up, schiena dritta, testa alta e sguardo verso l'infinito. Lo sport è una lezione di vita...   Continua >>


Whatsapp

Sport - Articoli Recenti
Il Cagliari espugna il Mapei e si salva, Sassuolo a un soffio dalla B
Nella 37esima giornata le speranze del Sassuolo di rimanerci, nella massima serie, sono ..
19 Maggio 2024 - 16:45
Gp Imola: ancora Verstappen, Norris a un soffio. Terzo Leclerc
Terzo posto per la Ferrari di Leclerc a sette secondi da Verstappen. Seguono l'altra McLaren..
19 Maggio 2024 - 16:29
Modena calcio, addio di Vaira: ora anche Bisoli è in bilico
La scelta del nuovo DS potrebbe a questo punto impattare anche sulla scelta ..
19 Maggio 2024 - 16:11
Modena calcio, nuova rivoluzione: divorzio ufficiale col ds Vaira
Nei prossimi giorni sarà reso noto il nome del nuovo responsabile della direzione sportiva ..
19 Maggio 2024 - 15:14
Sport - Articoli più letti
La campionessa di volley: 'Ho una pericardite post vaccino'
Volley Bergamo ha annunciato l'assenza della schiacciatrice 38enne di Conegliano al consueto..
20 Agosto 2021 - 11:17
Follia super green pass per i 12enni: il Santarcangelo calcio dice no
'Auspichiamo i ragazzi possano condividere le emozioni assieme ai loro compagni, ..
28 Gennaio 2022 - 16:44
E dopo il Modena calcio toccherà al Modena volley finire nella polvere
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell'esempio per i giovani della pallavolo che lo ..
18 Aprile 2018 - 14:41
Sassuolo, calciatore Obiang 'ha avuto la miocardite'. Stop di 6 mesi
Il medico a La Verità: 'Non ha contratto il Coronavirus. Il tampone era negativo ed era ..
22 Agosto 2021 - 22:40