La Corrida rimane italiana con Federica Del Buono e Luca Orsano
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
notiziarioSport

La Corrida rimane italiana con Federica Del Buono e Luca Orsano

La Pressa
Logo LaPressa.it

La prima donna a tagliare il traguardo è rappresentante dei Carabinieri di Bologna, il primo uomo è dell'atletica Vomano. Primi dei 700 della gara competitiva. In 4000 i partecipanti alla non competitiva


La Corrida rimane italiana con Federica Del Buono e Luca Orsano
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

E’ sempre più tinta di azzurro la Corrida di San Geminiano dopo il successo di Pasquale Selvarolo nel 2020 che ha interrotto la lunga astinenza di vittorie italiane iniziata dopo quella di Stefano Baldini nel 1995. Anche la cinquantesima edizione della popolare manifestazione ha visto grandi protagonisti gli atleti che stanno facendo sempre più grande l’atletica italiana, in particolare Luca Ursano e Federica Del Buono che hanno sconfitto l’agguerrita concorrenza al termine di una gara emozionante e combattuta per lunghi tratti. A differenza di un anno fa, infatti, il parterre degli atleti più accreditati non presentava favoriti d’obbligo e anche i 13,350 chilometri da Modena a Cognento e ritorno hanno evidenziato la voglia di emergere di tanti protagonisti.

Alle loro spalle il fiume di modenesi che non hanno voluto mancare l’appuntamento, si tratta di circa 4500 partecipanti per la Corrida non competitiva che sommati ai quasi 700 iscritti per quella competitiva portano il totale intorno a quota 5000 per una giornata di festa e sport come sempre da ricordare.

La gara

Come un anno fa è una bella giornata di sole a fare da cornice alla Corrida di San Geminiano. Il percorso che attendeva gli atleti era quello classico, con partenza da Viale Berengario per poi imboccare la Via Emilia tra le classiche bancarelle della Festa del Patrono e percorrere le vie del centro cittadino dirigendosi poi verso Cognento e ritorno con arrivo al Parco Novi Sad. L’ampia partecipazione popolare, come detto, ha impreziosito la giornata animata in zona arrivo dallo speaker d’eccezione Nicola Roggero affiancato dal compagno di telecronache, nonché testimonial di questa Corrida e dei 150 anni della Fratellanza, Stefano Baldini.

Assieme a loro lo studio mobile di Radio Pico, media partner dell’evento, con Giacomo Borghi al microfono.

Ursano più forte di tutti nella gara maschile

E’ Luca Ursano, portacolori dell’Atletica Vomano, a raccogliere l’eredità di Iliass Aouani conquistando la ventiduesima vittoria italiana alla Corrida di San Geminiano. L’atleta che per qualche anno ha vissuto e si è allenato a Modena ha vinto per distacco una gara che nei primi due chilometri ha visto Moslim Labouiti, sesto alla fine, fare l’andatura staccando gli avversari. Lo stesso Ursano è stato il primo a riportarsi sul battistrada seguito poi dal campione italiano in carica di maratona Francesco Agostini e dal burundese Jean Marie Vianney Niyomukiza. Per tutta la fase centrale della gara è sempre stato Ursano a fare il ritmo per poi stroncare le resistenze prima di Agostini e poi di Niyomukiza. L’atleta classe 1999 si è presentato solitario sul traguardo all’interno del Parco Novi Sad fermando il cronometro sull’ottimo tempo di 39’12”, con 24 secondi di vantaggio sul burundese dell’Unicusano Livorno e 50 su Agostini. Ai piedi del podio il primo modenese, Alessandro Giacobazzi, che non riesce così a confermarsi sul podio come un anno fa. Ottimo decimo posto anche per l’altro portacolori della Fratellanza Alessandro Pasquinucci che ha chiuso le sue fatiche in 41’39”.
 
Del Buono vince con margine

Federica Del Buono, invece, è la nuova regina della Corrida di San Geminiano al femminile che raccoglie lo scettro da Elisa Palmero. La rappresentante dei Carabinieri Bologna si conferma in un ottimo stato di forma chiudendo con il tempo di 44’26” e infliggendo quasi due minuti di distacco alla prima inseguitrice, la keniana Emily Chepkemoi Cheroben che aveva preso le redini delle gara nei primissimi chilometri. Partenza un pelo più conservativa, invece, quella della Del Buono che ha poi presto accelerato e fatto il vuoto alle sue spalle. Terzo gradino del podio, poi, per Sara Galimberti, mentre al quarto posto si è classificata la russa Mariya Reznichenko.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Sport - Articoli Recenti
Formula 1, Hamilton torna a vincere. Leclerc disastroso
Nove i successi per il britannico nella gara inglese, bravo ad approfittare del ritiro del ..
07 Luglio 2024 - 21:11
MotoGP, in Germania vince Bagnaia dopo la caduta di Martin
Il pilota campione del mondo ha tagliato il traguardo con un margine di circa quattro ..
07 Luglio 2024 - 15:27
Moto GP: Martin vince gara Sprint, Bagnaia terzo
E porta il suo vantaggio nella classifica mondiale avanti di 15 punti rispetto al campione ..
06 Luglio 2024 - 15:23
MotoGP in Germania, pole di Martin. Bagnaia parte quarto
La prima fila viene completata da una doppietta delle Aprilia del Team Trackhouse
06 Luglio 2024 - 14:26
Sport - Articoli più letti
La campionessa di volley: 'Ho una pericardite post vaccino'
Volley Bergamo ha annunciato l'assenza della schiacciatrice 38enne di Conegliano al consueto..
20 Agosto 2021 - 11:17
Follia super green pass per i 12enni: il Santarcangelo calcio dice no
'Auspichiamo i ragazzi possano condividere le emozioni assieme ai loro compagni, ..
28 Gennaio 2022 - 16:44
E dopo il Modena calcio toccherà al Modena volley finire nella polvere
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell'esempio per i giovani della pallavolo che lo ..
18 Aprile 2018 - 14:41
Sassuolo, calciatore Obiang 'ha avuto la miocardite'. Stop di 6 mesi
Il medico a La Verità: 'Non ha contratto il Coronavirus. Il tampone era negativo ed era ..
22 Agosto 2021 - 22:40