Tracollo del Modena: col Feralpi secondo ko consecutivo in casa
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
notiziarioSport

Tracollo del Modena: col Feralpi secondo ko consecutivo in casa

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Modena esce meritatamente sconfitto, tra fischi del pubblico del Braglia che è ormai spazientito da una squadra che ha intrapreso una pericolosa china


Tracollo del Modena: col Feralpi secondo ko consecutivo in casa
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Tracollo del Modena che subisce al Braglia la seconda, bruciante, cocente, sconfitta casalinga consecutiva. Al netto di una conduzione arbitrale molto sommaria (ma l’arbitro è l’alibi dei perdenti, diceva quel tale), e al termine di una gara nella quale è successo di tutto, il Modena esce meritatamente sconfitto, tra fischi del pubblico del Braglia che è ormai spazientito da una squadra che ha intrapreso una pericolosa china discendente, certificata ormai anche dai numeri: 2 vittorie nelle ultime 17 partite, 8 punti nelle 10 gare del ritorno, e per la prima volta fuori dai playoff.

Bianco conferma le indicazioni della vigilia: nel 3-5-2 ci sono Seculin in porta, Riccio, Zaro e Cauz dietro, a centrocampo Ponsi, Duca (novità di giornata), Gelri, Palumbo e Corrado; davanti Abiuso e il recuperato Gliozzi.

Pronti via e Modena in vantaggio al 6’ con Abiuso; sembra l’inizio di una passeggiata ma invece è l’inizio di un incubo.

Il Modena sembra controllare la gara e cercare il raddoppio ma al 34’ la Feralpi pareggia: Di Molfetta parte da sinistra, salta due avversari e conclude in rete dalla distanza. Al 39’ rigore per il Modena: Volpi punisce il fallo di Pilati su Gliozzi ma richiamto al Var revoca la decisione, al termine di una lunga review durata oltre 5 minuti. Volpi concede solo 3’ di recupero e allo scadere viene richiamato al Var; lungo check e rigore per la Feralpi per un tocco di mani di Ponsi; Feralpi al riposo in vantaggio per 2 a 1; la Montagnani cominica a fischiare.

Nella ripresa al 53’ subito Strizzolo e Bozhanaj per Gliozzi e Duca; il Modena ci mette della buona volontà ma rimane inconcludente davanti; solo un gran tiro d Gerli respinto in angolo da Pizzignacco.

Al 65’ rigore per il Modena per fallo su Bohzanaj, trasformato da Palumbo; il Modena sembra crederci ma la Feralpi non molla.

Al 69’ palo di Lamantia, al 72’ altro rigore fischiato da Volpi per la Feralpi per un presunto fallo di Gerli su Pilati; il Var richiama l’arbitro che revoca la decisione; gli ospiti però non demordono e al 77’ miracoloso salvataggio sulla riga di porta di Zaro a Seculin battuto.

Al 80’ ancora cambi per Bianco: Oukhadda e Magnino per Ponsi e Palumbo; la partita rimane in equlibrio, all’88’ il mister si gioca la carta Manconi per Riccio; Al 89’ l’arbitro concede il terzo rigore alla Feralpi per un fallo di Oukhadda su Zennaro; il Var conferma la decisione e La Mantia dal dischetto punisce il Moden. L’arbitro concede 5’ di recupero ma il Modena è in ginocchio.

Al di là delle decisioni arbitrali, degli errori dei singoli, e delle scelte del mister, giuste o sbagliate, ma che ci possono stare perché fanno parte del gioco, occorre prendere atto, velocemente, che il Modena di oggi è apparso una squadra involuta, senza capo né coda, senza idee tecniche, tattiche, strategiche e anche mentali; una squadra poco squadra, con poche idee e anche molto confuse, che ha imbroccato una pericolosa china discendente; la società e l’ambiente dovranno essere bravi a fare quadrato e a reagire, con forza e decisione, in modo lucido, senza farsi prendere dagli isterismi, pensando esclusivamente al bene del Modena, vale a dire salvare la categoria con ogni mezzo.

Modena in campo sabato pomeriggio a Cittadella in una gara difficilissima, preceduta da una settimana altrettanto lunga e difficile.

Corrado Roscelli
Foto Modena Fc

Corrado Roscelli
Corrado Roscelli
Come on rise up, schiena dritta, testa alta e sguardo verso l'infinito. Lo sport è una lezione di vita...   Continua >>



Sport - Articoli Recenti
In Canada Verstappen torna a vincere, disastro totale per le Ferrari
Charles Leclerc (problemi al motore) e poi Carlos Sainz (fuori pista dopo aver perso il ..
09 Giugno 2024 - 22:06
Gp del Canada, Russel parte in pole: Ferrari di nuovo anonime
Il campione del mondo, l’olandese Max Verstappen, con una splendida Q3 è secondo con la ..
09 Giugno 2024 - 06:59
Passaggio di testimone
Da numero uno a numero uno
05 Giugno 2024 - 09:02
Djokovic si ritira per infortunio: Sinner è il nuovo numero 1 al mondo
Il 22enne altoatesino è il primo italiano nella storia del tennis a guidare il ranking Atp
04 Giugno 2024 - 17:45
Sport - Articoli più letti
La campionessa di volley: 'Ho una pericardite post vaccino'
Volley Bergamo ha annunciato l'assenza della schiacciatrice 38enne di Conegliano al consueto..
20 Agosto 2021 - 11:17
Follia super green pass per i 12enni: il Santarcangelo calcio dice no
'Auspichiamo i ragazzi possano condividere le emozioni assieme ai loro compagni, ..
28 Gennaio 2022 - 16:44
E dopo il Modena calcio toccherà al Modena volley finire nella polvere
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell'esempio per i giovani della pallavolo che lo ..
18 Aprile 2018 - 14:41
Sassuolo, calciatore Obiang 'ha avuto la miocardite'. Stop di 6 mesi
Il medico a La Verità: 'Non ha contratto il Coronavirus. Il tampone era negativo ed era ..
22 Agosto 2021 - 22:40