La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiLe Donne di Modena

Beatrice e la sua squadra per l'ambiente: 'Pulisco i parchi di Modena'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Che tu sia di sinistra o di destra non importa nulla all'ambiente e pulire un parco è anche un momento bello da condividere insieme'


Beatrice e la sua squadra per l'ambiente: 'Pulisco i parchi di Modena'

Continuano gli appuntamenti del sabato con la nostra rubrica, Le donne di Modena.

Beatrice. Ragazza dal sorriso contagioso è una studentessa del liceo Muratori di Modena. Frequenta l’ultimo anno ma i suoi pensieri,oltre ad essere rivolti verso l’esame di maturità, abbracciano con preoccupazione una questione altrettanto importante ed urgente, quella ambientale.

Ha per questo motivo deciso di fare qualcosa di concreto: pulire i parchi di Modena.

La sua proposta nasce l’anno scorso proprio tra i banchi di scuola: pulire il cortile adiacente al liceo che frequenta, proposta accolta dai rappresentanti d’istituto e in seguito attuata ma con scarsa partecipazione.

“Eravamo solo cinque ragazzi, anche se è un luogo frequentato da tutti gli studenti: tutti vi passano la ricreazione e lo sporcano durante gli ultimi giorni di scuola”.

Pochi ma buoni. In poco tempo sono riusciti a raccogliere cartacce e mozziconi di sigaretta sparsi nei dintorni della scuola.


Acquistano anche due posacenere da posizionare sopra i cestini della spazzatura, ma non vi rimarranno molto a lungo. Qualcuno ha pensato bene di rovesciarne per terra il contenuto e in seguito di farli sparire del tutto, ma Beatrice non demorde.

“Quando vedo studenti buttare per terra qualche cartaccia gli faccio notare che ci sono i cestini apposta. C’è chi mi ride in faccia ma ci sono stati quei tre o quattro ragazzi che hanno capito l’errore e mi hanno detto che non lo avrebbero fatto più. Mi ha dato soddisfazione”.

Mesi dopo decide di cimentarsi nella pulizia di un luogo più grande del cortile della scuola e sceglie il parco della Repubblica. Con quattro amici e muniti di sacchi e guanti trascorre quattro ore alla ricerca di spazzatura da raccogliere e, nonostante la vastità del parco, il gruppetto riesce a riempire quattro sacchi d’immondizia.

A Gennaio ripete l’iniziativa presso i Giardini Ducali con una novità. Per organizzare l’iniziativa al meglio si affida al gruppo di Azione Studentesca. L’invito a partecipare è esteso a tutti, studenti e non, ma viene criticato per l’orientamento politico del gruppo organizzatore.

“Molti mi hanno detto “non vengo perchè è un’iniziativa organizzata da un gruppo di destra”” ma penso che bisognerebbe guardare al tipo di azione che viene proposta e alla sua effettiva utilità, in questo caso pulire un parco, invece che soffermarsi sugli ideali politici delle persone che la organizzano”.

All’appello si presentano in dieci ma in poco tempo riescono a raccogliere i rifiuti sparsi per il parco, principalmente bottigliette di plastica e lattine.

“Anche ai Giardini Ducali eravamo in pochi. Non è stata sponsorizzata molto come iniziativa però mi aspettavo più partecipazione, soprattutto da quelli che hanno saltato tutte le mattine di scuola per manifestare ai fridays for future. Quì, di pomeriggio, non sono venuti e questa cosa mi ha fatto riflettere molto”.

Beatrice ci dice anche che lei e la sua squadra hanno intenzione di proporre iniziative simili per tutti i parchi di Modena entro la fine dell’anno scolastico ed invita tutti i cittadini ad unirsi a loro perchè “che tu sia di sinistra o di destra non importa nulla all’ambiente e pulire un parco è anche un momento bello da condividere insieme. Mentre si lavora si parla, si scherza, è un momento per stare gli uni con gli altri”.

Francesca Riggillo



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Articoli Correlati
Al centro antiviolenza di Modena accolte 405 donne
Societa'
26 Novembre 2022 - 00:36
Una luce rossa
Le Vignette di Paride
25 Novembre 2022 - 15:45

Le Donne di Modena - Articoli Recenti
Sara e Giada, due infermiere modenesi..
'Le persone ricoverate hanno paura, fanno domande a cui anche noi a volte facciamo fatica a ..
21 Marzo 2020 - 06:50
Laura, Centro Soccorso Animali: 'In ..
Sono esperienza e anche un pizzico di intuito che spingono Laura e il suo staff nel ..
14 Marzo 2020 - 07:00
Giovanna-illustratrice: 'Artigianato ..
Qualità e non quantità, insomma, è il credo di Giovanna e di ogni piccola media attività..
07 Marzo 2020 - 07:00
Prim. La giovane cantautrice modenese..
'Il mio piano per l'estate è quello di suonare a Londra. Nessuna vacanza, solo il concerto...
29 Febbraio 2020 - 07:00
Le Donne di Modena - Articoli più letti
Sara e Giada, due infermiere modenesi..
'Le persone ricoverate hanno paura, fanno domande a cui anche noi a volte facciamo fatica a ..
21 Marzo 2020 - 06:50
Prim. La giovane cantautrice modenese..
'Il mio piano per l'estate è quello di suonare a Londra. Nessuna vacanza, solo il concerto...
29 Febbraio 2020 - 07:00
Zighereda per l'inclusione sociale: ..
'Ci sono anche clandestini, ma clandestini non vuol dire delinquenti. Un delinquente non ha ..
08 Febbraio 2020 - 07:00