Il sacrificio di San Paolo Miki
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Onoranze funebri Simoni
progettiIl Santo del giorno

Il sacrificio di San Paolo Miki

La Pressa
Logo LaPressa.it

San Paolo Miki è il primo giapponese accolto nell'Ordine dei Gesuiti


Il sacrificio di San Paolo Miki
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Oggi, 6 febbraio si festeggia San Paolo Miki e compagni. San Paolo Miki è il primo giapponese accolto nell'Ordine dei Gesuiti. Il Santo nacque a Kyoto (Giappone) nel 1556.
La sua famiglia era benestante, ma egli scelse di entrare in un collegio della Compagnia di Gesù.
Diventò un esperto di religiosità orientale, cosicché venne destinato alla predicazione, che prevedeva il dialogo con dotti buddisti. In questo suo compito, Paolo riuscì bene e ottenne molte conversioni dovute anche ai suoi sentimenti affettuosi verso il prossimo.

Il Cristianesimo era entrato in Giappone nel 1549 con San Francesco Saverio. I missionari cristiani erano perciò bene accolti dalla gente e dallo stato. Anche Paolo Miki vive anni fecondi di apostolato percorrendo il paese nipponico.

Con l'avvento al governo di Hideyoshi si capovolge però la politica verso i cristiani: il timore che il cristianesimo minacci l'unità nazionale del Giappone porta una prima persecuzione, che coinvolge Paolo Miki.

Arrestato  nel 1596 si ritrovò in carcere con 17 giapponesi terziari di San Francesco, 6 missionari Francescani e 3 Gesuiti. Insieme a tutti loro Paolo venne condannato e crocefisso presso Nagasaki.
Prima di morire perdonò i suoi carnefici e invitò tutti a seguire la fede di Cristo.
Nel 1862 Papa Pio lX lo proclamerà Santo.

A Verona, leggendo il racconto del supplizio del Martire Paolo Miki è Compagni, Daniele Comboni trovò la spinta alla vita missionaria, alla quale dedicherà vita e morte tre secoli dopo il Martire Santo Paolo Miki.
Buon onomastico a chi si chiama Paolo o Amilcare.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Mivebo
Il Santo del giorno - Articoli Recenti
Aquila e Priscilla: santità nella vita di matrimonio
A Roma, dopo la pace costantiniana, si è voluto innalzare a Santa Priscilla una chiesa, ..
08 Luglio 2024 - 06:33
San Villibaldo, vescovo di Eichstatt
All'Apostolato della predicazione, il Santo Vescovo, si impegna fino alla morte e lo rende ..
07 Luglio 2024 - 06:14
Il perdono di Santa Maria Goretti
Il culto della Martire Maria è subito spontaneo e diffuso. Nel 1929 le spoglie di Maria ..
06 Luglio 2024 - 06:29
Sant'Antonio Maria Zaccaria: correre verso Dio e verso gli altri
Cappellano della contessa Ludovica Torelli, la segue a Milano e lì Antonio, sostenuto dalla..
05 Luglio 2024 - 06:29
Il Santo del giorno - Articoli più letti
San Mario, protettore della unità della famiglia
I Santi Mario e la moglie Marta vengono invocati durante le litanie dei Santi, nel rito del ..
19 Gennaio 2024 - 06:35
Prima domenica di Avvento
La prima domenica di Avvento è dedicata proprio alla venuta del Signore alla fine dei tempi
27 Novembre 2022 - 06:57
Santa Beatrice, colei che rende felice
Le antiche biografie raccontano che dopo aver ricevuto l'Unzione degli infermi, una stella ..
17 Agosto 2022 - 06:16
Sant'Alfonso, patrono avvocati: 12 consigli per la difesa in tribunale
Sant'Alfonso Maria de' Liguori è detto 'il più napoletano dei Santi'
01 Agosto 2022 - 06:30