GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
progettiIl Santo del giorno

San Felice, il sacerdote che rifiutò di diventare vescovo

La Pressa
Logo LaPressa.it

Si mantenne coltivando un terreno come affittuario e divideva il raccolto con i poveri


San Felice, il sacerdote che rifiutò di diventare vescovo
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Oggi, 14 gennaio, si festeggia San Felice di Nola. Felice, figlio di un nobile siriano, nacque nel lll secolo in Campania a Nola. Dopo l'ordinazione sacerdotale divenne collaboratore del suo Vescovo Massimo.
Sotto l'imperatore Valeriano, che perseguitava i cristiani, Massimo trovò rifugio nelle campagne, mentre Felice rimase a Nola a rappresentarlo.

Felice poi venne arrestato; come tanti altri cristiani subì maltrattamenti e torture. Uscito dal carcere, riuscì a ricondurre in salvo, a Nola, il Vescovo Massimo e restò a lui vicino fino alla morte. Dopodiché vollero fare Vescovo lui; egli invece conferì l'episcopato al confratello Quinto. Felice si ritirò invece a esercitare umilmente il ministero del sacerdote fino alla morte. Si mantenne coltivando un terreno come affittuario e divideva il raccolto con i poveri.

La gente vide in lui un dispensatore di gioia e così venne tramandata, la sua santità, soprattutto per voce popolare, già a partire dal giorno della sua morte, che avvenne il 14 gennaio del 313.
Il suo culto è ancora molto vivo soprattutto a Cimitile ( Napoli) dove il suo corpo fu seppellito presso le Basiliche paleocristiane. La sua tomba fu detta 'Ara Veritatis', perché gli si attribuiva particolare efficacia contro la falsa testimonianza.
Nonostante San Felice non sia stato ucciso, fu riconosciuto Martire dalla Chiesa per le numerose sofferenze patite nella vita.
Buon onomastico ai lettori che si chiamano Felice.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Whatsapp
Il Santo del giorno - Articoli Recenti
Francesco di Paola, il santo ..
Nascevano così nel 1436 gli Eremiti di fra Francesco, primo nucleo di quelli che, con ..
02 Aprile 2024 - 06:30
Sant'Ugo, il vescovo di Grenoble
Ugo guidò la diocesi di Grenoble fino ad arrivare a 52 anni di episcopato
01 Aprile 2024 - 06:17
Pasqua, vita nuova
Per la religione Cristiana è il giorno della Resurrezione di Cristo ed è la festa più ..
31 Marzo 2024 - 07:20
Il martirio di San Beniamino
'Finché sarà in mio potere, illuminerò coloro che sono ciechi, mostrando loro la Luce ..
31 Marzo 2024 - 06:43
Il Santo del giorno - Articoli più letti
San Mario, protettore della unità ..
I Santi Mario e la moglie Marta vengono invocati durante le litanie dei Santi, nel rito del ..
19 Gennaio 2024 - 06:35
Prima domenica di Avvento
La prima domenica di Avvento è dedicata proprio alla venuta del Signore alla fine dei tempi
27 Novembre 2022 - 06:57
Santa Beatrice, colei che rende ..
Le antiche biografie raccontano che dopo aver ricevuto l'Unzione degli infermi, una stella ..
17 Agosto 2022 - 06:16
Sant'Alfonso, patrono avvocati: 12 ..
Sant'Alfonso Maria de' Liguori è detto 'il più napoletano dei Santi'
01 Agosto 2022 - 06:30