San Pietro da Verona e l'ortodossia
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Onoranze funebri Simoni
progettiIl Santo del giorno

San Pietro da Verona e l'ortodossia

La Pressa
Logo LaPressa.it

A quel tempo Valdesi, Catari, Paterni e Albigesi lottavano contro la Chiesa Cattolica


San Pietro da Verona e l'ortodossia
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Oggi, 6 aprile, si festeggia San Pietro da Verona.
Pietro nacque a Verona nel 1203 in una famiglia di eretici. Nel 1221 venne mandato a studiare a Bologna, dove nella Pentecoste udì una omelia di San Domenico: ne fu talmente toccato che decise di entrare nell'Ordine dei domenicani. A quel tempo Valdesi, Catari, Paterni e Albigesi lottavano contro la Chiesa Cattolica. Pietro si impegnò a predicare contro l'eresia in varie città d'Italia e il suo nome divenne sempre più famoso in tutta la penisola: i suoi miracoli attiravano le folle in ogni luogo in cui giungeva.

Nel 1232 Gregorio IX lo nominò inquisitore nell'Italia Settentrionale e questa scelta venne vista dagli eretici come una forte provocazione. La domenica delle Palme del 1252, il Santo invitò  coloro che erano sospetti di eresia a sottomettersi alla Chiesa Cattolica: in quella occasione Pietro predisse la sua fine che avvenne, poco tempo dopo a Barlassina, località tra Milano e Como. Anche la sua morte indebolì gli eretici: il suo assassino infatti si convertì e si fece a sua volta domenicano.
Il corpo di Pietro fu trasportato a Milano dove ebbe esequie trionfali, e fu sepolto nel cimitero dei Martiri vicino al convento di Sant'Eufemia. Il 9 marzo 1253 Innocenzo IV, nella piazza della chiesa domenicana di Perugia, lo cannonizzò. Le città  di Verona, Vicenza, Cremona, Como, Piacenza, Cesena, Spoleto, Rieti e Recanati lo elessero come loro Protettore.
Buon onomastico a chi si chiama Pietro.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Mivebo
Il Santo del giorno - Articoli Recenti
Beato Enrico da Bolzano: lo spaccalegna umile
Enrico era analfabeta, tuttavia al contatto con il silenzio dei boschi, mentre con la scure ..
10 Giugno 2024 - 06:29
San Columba da Iona
Fondò circa 300 monasteri e a Iona, la sua sede principale, fondò una università ..
09 Giugno 2024 - 06:50
La generosità di San Medardo
Alcune raffigurazioni di San Medardo lo mostrano a bocca aperta e sorridente, poiché  lo ..
08 Giugno 2024 - 06:44
La predicazione di Sant'Antonio Maria Gianelli
Fu beatificato nel 1925 da Pio Xl e venne fatto Santo da Pio Xll nel 1951. Il suo corpo ..
07 Giugno 2024 - 06:42
Il Santo del giorno - Articoli più letti
San Mario, protettore della unità della famiglia
I Santi Mario e la moglie Marta vengono invocati durante le litanie dei Santi, nel rito del ..
19 Gennaio 2024 - 06:35
Prima domenica di Avvento
La prima domenica di Avvento è dedicata proprio alla venuta del Signore alla fine dei tempi
27 Novembre 2022 - 06:57
Santa Beatrice, colei che rende felice
Le antiche biografie raccontano che dopo aver ricevuto l'Unzione degli infermi, una stella ..
17 Agosto 2022 - 06:16
Sant'Alfonso, patrono avvocati: 12 consigli per la difesa in tribunale
Sant'Alfonso Maria de' Liguori è detto 'il più napoletano dei Santi'
01 Agosto 2022 - 06:30