Sant'Antonio Pecierskij, l'eremita dell'Est
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
progettiIl Santo del giorno

Sant'Antonio Pecierskij, l'eremita dell'Est

La Pressa
Logo LaPressa.it

E' venerato come Santo in Oriente e in Occidente


Sant'Antonio Pecierskij, l'eremita dell'Est
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Oggi 10 luglio si festeggia Sant'Antonio Pecierskij. Antonio nacque a Lubec (presso Cernigov, Ucraina) nel 983. Fin da giovane fu attratto dalla vita eremitica e nel 1028 entrò nel monastero di Esfigmenon.
Dopo alcuni anni però tornò in patria per continuare la vita di penitenza e di preghiera. Antonio si stabilì nei pressi di Kiev e scavò la prima grotta nella valle del Dnjepr. La sua santità riuscì ad avvicinare altri eremiti, fino a formare un cenobio.

Con i suoi compagni di penitenza e di preghiera, Antonio si dimostrò compassionevole e pieno di misericordia: perfino ai briganti offriva cibo e benevolenza. Il Santo costruì una chiesa e con lei prese vita il monastero delle 'grotte'; arricchito via via da nuove costruzioni, fino a diventare uno dei centri religiosi più importanti di tutta la Russia. Più tardi il Santo lasciò ad altri l'incarico della guida della comunità religiosa. Ragioni politiche lo costrinsero nel 1055 a lasciare il territorio, rifugiandosi presso Cernigov dove fondò un nuovo monastero.
'Antonio delle grotte' morì nel 1073 nella sua cella. E' venerato come Santo in Oriente e in Occidente.
Ai monaci rimase come guida Teodosio e con lui venne costruito un grande ospizio che, nel XlX secolo, potrà accogliere migliaia di pellegrini. Buon onomastico a chi si chiama Antonio.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Whatsapp
Il Santo del giorno - Articoli Recenti
San Celestino e il grande rifiuto
In carcere, a Fiumone presso  Anagni, nel 1296 Celestino V morì e rapidamente, come per un..
19 Maggio 2024 - 06:01
San Felice, il Frate Deogratias
Felice si accontentò di vivere da religioso senza essere sacerdote e si assunse il compito ..
18 Maggio 2024 - 05:30
La semplicità e la profondità di San Pasquale
Popolarmente è considerato anche Patrono dei cuochi e dei pasticceri, in base ai suoi umili..
17 Maggio 2024 - 06:25
San Brendano, un Ulisse che raggiunge la Terra promessa
Secondo la tradizione letteraria  San Brendano raggiunse l'isola dei Beati e qui volle ..
16 Maggio 2024 - 06:18
Il Santo del giorno - Articoli più letti
San Mario, protettore della unità della famiglia
I Santi Mario e la moglie Marta vengono invocati durante le litanie dei Santi, nel rito del ..
19 Gennaio 2024 - 06:35
Prima domenica di Avvento
La prima domenica di Avvento è dedicata proprio alla venuta del Signore alla fine dei tempi
27 Novembre 2022 - 06:57
Santa Beatrice, colei che rende felice
Le antiche biografie raccontano che dopo aver ricevuto l'Unzione degli infermi, una stella ..
17 Agosto 2022 - 06:16
Sant'Alfonso, patrono avvocati: 12 consigli per la difesa in tribunale
Sant'Alfonso Maria de' Liguori è detto 'il più napoletano dei Santi'
01 Agosto 2022 - 06:30