La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Sant'Agostino: l'assurdo raddoppio

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ai 60 milioni della Fondazione, si aggiungono i 12 milioni promessi dal Ministero e poi bisogna arrivare a 120


Sant'Agostino: l'assurdo raddoppio

Inutile star lì a far metafore e sottili allusioni. L’an - nuncio del sindaco sul Sant’Agostino è incredibile. Incredibile nel senso che non ci si vorrebbe credere. Perchè fuori da ogni buon senso. Dopo le critiche sull’eccessiva spesa per la ristrutturazione dell’ex ospedale si pensa bene non di fare marcia indietro, ma di spendere il doppio. Ai 60 milioni della Fondazione, si aggiungono i 12 milioni promessi dal Ministero e poi, per arrivare a 120, qualcosa, in 10 anni, ci si inventerà. Il tutto senza pensare a costi di gestione e a funzionalità, incaponendosi nel voler trasferire la biblioteca Estense, fregandosene di ogni ammonimento e critica e dribblando lo stop del Tar con l’eliminazione delle due torri. Se non fosse tutto vero verrebbe da ridere. Indipendentemente da quello che diranno gli Amici del Sant’Agostino o Italia Nostra. Indipendentemente dal loro sì o dal loro no.

Muzzarelli e neo-presidente della Fondazione Cavicchioli insieme. Insieme per costruire un mausoleo (come giustamente afferma Vezzelli) che ha come unico scopo compiacere l’ego di chi lo ha voluto. Di chi un giorno potrà dire ‘l’ho fatto io’ alla De Luca. La volontà di lasciare un segno, perchè si è incapaci di gestire l’emergenza quotidiana. Perchè, per coprire le lacune dell’amministrazione, occorre il grande colpo (gli ottanta euro, qualcuno direbbe). E allora via. Via a buttare in un progetto faraonico 120 milioni, mentre a Modena si chiudono asili nidi, si mettono scuole in fondazione per risparmiare tre lire sul costo degli insegnanti, mentre non si hanno i soldi per coprire le buche stradali e mentre (come avvenuto nell’ultimo bilancio) si aumentano le tasse. E chi farà i lavori? I vincitori della vecchia gara? Non è ancora chiaro. Ma se così fosse sarebbe davvero una manna per tante cooperative di costruzione in crisi. Se il nuovo «appaltino» da 120 milioni dovesse andare a chi si aggiudicò la gara due anni fa, il cerchio sarebbe chiuso. Chi se la aggiudicò? Forse è bene ricordarlo. Due anni fa vinse il raggruppamento d’imprese guidato dal Consorzio Cooperative Costruzioni (imprese consorziate CPL Concordia SC, CMB Carpi, Cooperativa di Costruzioni SC), CME soc. coop. di Modena (impresa consorziata Costruzioni Giovanni Neri Srl) e I.T.I. impresa generale spa di Modena.




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Giuseppe Leonelli
Giuseppe Leonelli

Direttore responsabile della Pressa.it.
Nato a Pavullo nel 1980, ha collaborato alla Gazzetta di Modena e lavorato al Resto del Carlino nelle redazioni di Modena e Rimini. E' stato ..   Continua >>


 
 


Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06