Matteotti denuncia brogli elettorali partito fascista: 30 maggio 1924
e-work Spa
Radio Birikina
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
e-work Spa
rubricheAccadde oggi

Matteotti denuncia brogli elettorali partito fascista: 30 maggio 1924

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il 10 giugno fu aggredito e caricato a forza in una automobile; cercò di reagire ma fu sopraffatto e accoltellato


Matteotti denuncia brogli elettorali partito fascista: 30 maggio 1924
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il 30 maggio 1924 Giacomo Matteotti, segretario del partito Socialista, contestò alla Camera dei deputati i risultati delle elezioni del 6 aprile e denunciò, con coraggio, le violenze, le illegalità e gli abusi commessi dai fascisti. La consultazione elettorale si svolse in un grave clima di intimidazioni e da ripetute violenze da parte del partito Fascista.

Il candidato socialista Antonio Piccinini fu ucciso, ovunque furono impediti comizi e bruciati i giornali.
In diverse circoscrizioni il voto non fu esercitato in condizione di libertà attraverso la presenza di esponenti fascisti nei seggi.
Matteotti denunciò una serie di comprovate violenze e pronunciò un discorso alla Camera rivolto ai fascisti e rimasto famoso: 'Non continuate a tenere la Nazione in padroni e sudditi, poiché questo sistema provoca la rivolta. Noi deploriamo che il nostro popolo sia governato con la forza. Noi difendiamo la libera sovranità  del popolo italiano. Domandiamo il rinvio delle elezioni inficiate dalla violenza'.
La proposta di Matteotti di far invalidare l'elezione venne respinta dalla Camera dei deputati.
Il 10 giugno 1924 Giacomo Matteotti fu aggredito e caricato a forza in una automobile; cercò di reagire ma fu sopraffatto e accoltellato.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Radio Birikina

Onoranze funebri Simoni
Accadde oggi - Articoli Recenti
Viene fondata Alcolisti anonimi: 10 giugno 1935
I fondatori dell'Associazione ebbero la grande intuizione di applicare l'autoaiuto alla ..
10 Giugno 2024 - 07:02
Nasce Paperino: è il 9 giugno 1934
Paperino è nato dalla penna di Al Tagliaferro che gli conferisce un segno grafico buffo e ..
09 Giugno 2024 - 07:21
Berlinguer ha un malore sul palco di Padova: 7 giugno 1984
Venne colpito da un ictus che lo portò alla morte 4 giorni dopo
07 Giugno 2024 - 07:55
Accadde oggi - Articoli più letti
Grande concerto di Pino Daniele a Napoli: era il 19 settembre 1981
Piazza Plebiscito, dove si tenne il concerto, era il salotto della cosiddetta Napoli bene, ..
19 Settembre 2023 - 08:08
21 ottobre, il mondo celebra la Giornata Mondiale dell'ascolto
L'ascolto nelle relazioni interpersonali permette di sviluppare legami duraturi basati sulla..
21 Ottobre 2023 - 06:00
Il 9 ottobre 1967 veniva ucciso in Bolivia Che Guevara
Il Che è considerato un nemico coerente dell'oppressione e un simbolo di libertà e di ..
09 Ottobre 2023 - 06:38
In una sala da ballo di Cremona nasce il mito di Mina
È il 24 settembre del 1958 quando Natalino Otto e Flo Sandon's scoprono la cantante, allora..
24 Settembre 2023 - 07:28