Muore a Parigi Stendhal: 23 marzo 1842
e-work Spa
Radio Birikina
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
e-work Spa
rubricheAccadde oggi

Muore a Parigi Stendhal: 23 marzo 1842

La Pressa
Logo LaPressa.it

Pseudonimo di Henri Beyle, uno dei più importanti scrittori francesi di sempre


Muore a Parigi Stendhal: 23 marzo 1842
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Stendhal, pseudonimo di Henri Beyle, uno dei più importanti scrittori francesi di sempre, morì a Parigi il 23 marzo 1842. Nella sua vita l'Italia occupò un posto molto importante. Scoprì il nostro Paese a 17 anni, quando si ritrovò al seguito dell'esercito Napoleonico.
Stendhal ci ritornò spesso in qualità di diplomatico e l'Italia per lui fu il luogo della bellezza e del piacere di vivere. Il nostro Paese lo incantò, ma l'esercito lo annoiava e dopo aver dato le sue dimissioni, tornò a Parigi, lesse molto e iniziò a scrivere.
A 23 anni intraprese una carriera diplomatica viaggiando in Europa.

Dopo la caduta di Napoleone, Stendhal si recò a Milano, si innamorò di Matilde Viscontini, un'amica di Foscolo; il suo amore non fu corrisposto ma gli ispirò la sua prima opera 'Dell'amore'.
Frequentò gli ambienti liberali italiani, ma sospettato di rapporti con la Carboneria milanese e dovette tornare in Francia.

A Parigi frequentò i circoli letterari in pieno sviluppo romantico.
Stendhal fu il fondatore del realismo moderno, ma il suo genio non fu subito riconosciuto.

Dopo la pubblicazione del secondo romanzo 'Il rosso e il nero', considerato oggi come un capolavoro, nel 1830 fu nominato Console a Trieste. Gli austriaci si opposero e Stendhal si ritrovò esiliato a Civitavecchia, città in cui scrisse diversi racconti delle 'future cronache italiane'.
Nel 1838 compose poi l'altro suo grande capolavoro della maturità, 'La Certosa di Roma'.
Stendhal, nel 1841 tornò a Parigi dove morì improvvisamente a 58 anni.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Radio Birikina

Onoranze funebri Simoni
Accadde oggi - Articoli Recenti
Esce al cinema E.T.: 11 giugno 1982
A più di 40 anni di distanza il film rimane una poetica favola sociale. Una parabola di ..
11 Giugno 2024 - 06:28
Viene fondata Alcolisti anonimi: 10 giugno 1935
I fondatori dell'Associazione ebbero la grande intuizione di applicare l'autoaiuto alla ..
10 Giugno 2024 - 07:02
Nasce Paperino: è il 9 giugno 1934
Paperino è nato dalla penna di Al Tagliaferro che gli conferisce un segno grafico buffo e ..
09 Giugno 2024 - 07:21
Accadde oggi - Articoli più letti
Grande concerto di Pino Daniele a Napoli: era il 19 settembre 1981
Piazza Plebiscito, dove si tenne il concerto, era il salotto della cosiddetta Napoli bene, ..
19 Settembre 2023 - 08:08
21 ottobre, il mondo celebra la Giornata Mondiale dell'ascolto
L'ascolto nelle relazioni interpersonali permette di sviluppare legami duraturi basati sulla..
21 Ottobre 2023 - 06:00
Il 9 ottobre 1967 veniva ucciso in Bolivia Che Guevara
Il Che è considerato un nemico coerente dell'oppressione e un simbolo di libertà e di ..
09 Ottobre 2023 - 06:38
In una sala da ballo di Cremona nasce il mito di Mina
È il 24 settembre del 1958 quando Natalino Otto e Flo Sandon's scoprono la cantante, allora..
24 Settembre 2023 - 07:28