Whatsapp
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

'Chiusura punti nascita, il Pd si vergogna di se stesso'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Raffaella Sensoli, capogruppo regionale del MoVimento 5 Stelle, interviene sulla mancanza del numero legale durante la votazione sulle risoluzioni riguardo ai punti nascita. 'Bonaccini va a Roma per fare il primo della classe ma il suo partito non è in grado di governare'


'Chiusura punti nascita, il Pd si vergogna di se stesso'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

“Mentre Bonaccini si precipita a Roma per fare la figura del primo della classe, in Regione il PD non è nemmeno in grado di garantire il regolare funzionamento dell’aula facendo mancare in più di un’occasione il numero legale. Senza contare che, sul tema dei punti nascita, il Partito Democratico ha dimostrato tutta la sua incoerenza e spaccatura interna, oltre a voltare le spalle ancora una volta ai cittadini”. È questo il commento della capogruppo Raffaella Sensoli riguardo alla decisione del MoVimento 5 Stelle di uscire dall’aula al momento della votazione delle risoluzioni che riguardavano la chiusura dei punti nascita annunciata e confermata dalla giunta guidata da Stefano Bonaccini. “Con il nostro gesto abbiamo dimostrato, ancora una volta, che il PD su questo tema è in grave difficoltà – continua Raffaella Sensoli – Per farlo abbiamo anche rinunciato a sostenere le nostre risoluzioni in aula proprio perché crediamo che fosse necessario evidenziare come il Partito Democratico governi in modo del tutto autoreferenziale questa regione.

Davanti alle proteste dei cittadini che ieri in aula hanno urlato tutta la loro rabbia per la decisione di chiudere i punti nascita di Pavullo, Castelnovo Monti e Borgo Val di Taro, oggi il PD non ha avuto nemmeno il coraggio di prendersi la responsabilità di questa decisione. Evidentemente si vergogno di loro stessi e per questo non si sono presentati per votare. Crediamo che su questa vicenda, tra l’incredibile rifiuto di ieri di voler discutere le risoluzioni davanti ai cittadini che avevano fatto anche 200 km per arrivare a Bologna, e il desolante spettacolo andato in scena questa mattina sul numero legale dell’aula, il PD abbia finalmente svelato il suo vero volto”.


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Contattaci
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06