Italpizza
Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Italpizza
rubricheLe Vignette di Paride

Promesse non mantenute

La Pressa
Logo LaPressa.it

Accise e stangate di Capodanno


Promesse non mantenute
Tanti impegni tante storie
Con l'inutile idea di colmare
La mancanza di una nuova coscienza,
Di una vera coscienza.
E' come se dovessimo riempire un vuoto profondo e allora ci mettiamo dentro rimasugli di cattolicesimo, pezzetti di sociale, brandelli di antichi ideali, un po' di antirazzismo, qualche alberello qua e là.
Siamo vivi malgrado la nostra apparenza
Come uomini al minimo storico di coscienza.
E' come se la vecchia morale non ci bastasse più. In compenso se ne sta diffondendo una nuova che consiste nel prendere in considerazione più che altro i doveri degli altri verso di noi. Sembrerà strano, ma sta diventando fortemente morale tutto ciò che ci conviene. Praticamente un affare.
La decadenza che subiamo
toglie qualsiasi entusiasmo
E alla lunga modifica il metabolismo.
Siamo uomini al minimo storico di coscienza.
E pensare che basterebbe pochissimo. Basterebbe lasciare fuori tutto il conformismo di cui è permeata la nostra esistenza.

Dubitare dei nostri pensieri fermi, sicuri, inamovibili, delle nostre convinzioni presuntuose e saccenti. Basterebbe smettere una volta per tutte di sentirsi sempre delle brave persone. Smettere di sentirsi vittime delle madri, dei padri, dei figli, mariti, mogli quando forse siamo vittime soltanto della mancanza di potere su noi stessi. Basterebbe smascherare la nostra falsa coscienza individuale. Non è poi così difficile. Basterebbe smettere di piagnucolare, criticare, affermare, fare il tifo, leggere i giornali. Essere certi solo di ciò che noi viviamo direttamente. Rendersi conto che anche l'uomo più mediocre diventa geniale se guarda il mondo con i suoi occhi. Basterebbe smascherare qualsiasi falsa partecipazione. Smettere di credere che l'unico obiettivo deve essere il miglioramento delle nostre condizioni economiche, perché la vera posta in gioco è la nostra vita.

Basterebbe smettere di sentirsi vittime del denaro, del destino, del lavoro e persino della politica, perché anche i cattivi governi sono la conseguenza della stupidità degli uomini. Basterebbe rifiutare l'idea di calpestare gli altri, ma anche la finta uguaglianza. Smascherare la nostra falsa coscienza sociale. Subito.
Basterebbe pochissimo. Basterebbe capire che un uomo non può essere veramente vitale se non si sente parte di qualche cosa. Basterebbe smettere di credere di poter salvare il mondo con l'illusione della cosiddetta solidarietà. Rendersi conto che la crescita del mercato può anche essere indispensabile alla nostra sopravvivenza, ma che la sua inarrestabile espansione ci rende sempre più egoisti e più volgari. Basterebbe abbandonare l'idea di qualsiasi facile soluzione, ma abbandonare anche il nostro appassionato pessimismo e trovare finalmente l'audacia di frequentare il futuro con gioia.
Perché la spinta utopistica non è mai accorata o piangente. La spinta utopistica non ha memoria e non si cura di dolorose attese. La spinta utopistica è... Subito. Qui e ora.
Io come uomo, io vedo il mondo
Come un deserto di antiche rovine.
Io vedo un uomo che tocca il fondo.
La mancanza di una vera coscienza è la sola ragione della fine di qualsiasi civiltà
Giorgio Gaber


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri

Le Vignette di Paride - Articoli Recenti
L’ha presa bene
Valore e coraggio
31 Gennaio 2023 - 10:01
Sono un po’ assente
Eppure servirebbe pudore
29 Gennaio 2023 - 12:21
Sostiene la pace
Lo piccolo paesello senza neve è di una tristezza che vien quasi voglia di trasferirsi in ..
24 Gennaio 2023 - 17:32
Fulmine a ciel sereno
Ma dove la trovano i fini analisti politici la forza di andare avanti e trovare le parole?
23 Gennaio 2023 - 16:17
Le Vignette di Paride - Articoli più letti
I soldati di Allah
L'attacco terrorista a New York visto da Paride
02 Novembre 2017 - 11:39
Green Pass... Me lo metta per ..
E ci dicono che piove...
16 Ottobre 2021 - 11:02
L'ammissione di Pfizer e il perdono ..
Mi domando avranno il coraggio di fare esercizio di autocritica, il coraggio di guardare ..
13 Ottobre 2022 - 15:46
Poletti: pancia piena e sedie vuote
Il ministro Poletti e il vuoto alla festa Pd
26 Agosto 2017 - 10:07