Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliChe Cultura

Addio Modena, ecco perché abbiamo preferito il bosco isolato e... le api

La Pressa
Logo LaPressa.it

La storia di Serena Zanconato e Rajan Craveri che hanno lasciato Soliera per trasferirsi in una casa isolata nei boschi di Torino. Riscaldamento a legna, un sentiero scosceso per arrivare e l'abitato più vicino a tre chilometri. Come vivere di arte e di apicultura


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !

 
Cinque anni fa ha lasciato Soliera di Modena e la sua professione di grafico per vivere con la moglie in un bosco nelle montagne della Val di Susa e qui guadagna da vivere allevando api e producendo miele. E' la storia di Rajan Craveri, 35 anni, e di Serena Zanconato, 37 anni. Entrambi hanno studiato alla scuola d'arte drammatica Paolo Grassi di Milano. Oggi Serena insegna danza e insieme realizzano performance tra danza e tecnologie interattive.
 
 
Tutto dai boschi di Rubiana, nel piccolo borgo di Muande Bellacomba.
 
'A Modena era un delirio, avevamo un bisogno di pace che ci ha portato a scegliere un posto lontano da tutti'. E questo posto lontano da tutti è appunto a Rubiana, in un borgo nel bosco raggiungibile attraverso un sentiero scosceso.
Di notte i cinghiali e i caprioli arrivano fin sotto l'abitazione, nessuno li spaventa. L'abitato più vicino è a tre chilometri. 'Qui il riscaldamento è a legna e l'acqua non è garantita tutto l'anno, niente tv ma internet è disponibile grazie a una rete di ponti radio. Ma trasferirmi è stata una scelta della quale non mi pentirò mai. Ha cambiato radicalmente la qualità della vita mia e della mia famiglia'.
 
 
Sì perché ad allargare la famiglia di Rajan e Serena è arrivata un anno fa Liu. Una bimba biondissima e imbronciata.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Che Cultura - Articoli Recenti
Corsi di teatro per ragazzi, e non ..
Presentate le attività per l’anno accademico 2022/2023, per bambini (9-13 anni), ragazzi ..
19 Settembre 2022 - 18:20
Festival Filosofia: il tema ..
L'annuncio, nel pomeriggio di oggi, al termine dell'edizione 2022 chiusa con partecipazione ..
18 Settembre 2022 - 18:17
Cacciari: 'La perfezione della norma ..
Il filosofo oggi pomeriggio a Carpi. E sul referendum: 'Il tema non era stato spiegato e ..
17 Settembre 2022 - 23:38
La luce e la tenebra, il nuovo ..
La luce e la tenebra si basa su una serie d’indovinelli sulla falsariga di quelli che ..
17 Settembre 2022 - 18:14
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59
18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10
Anche Modena piange l'arciduchessa ..
Nella Chiesa di San Vincenzo in centro a Modena si terrà una recita del Santo Rosario
14 Gennaio 2022 - 17:17