Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
rubrichePressa Tube

'Picco di positivi? Stiamo recuperando ritardi sui tamponi'

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'intervento di Davide Ferrari, Direttore del Dipartimento Sanità pubblica: 'Oggi dati non riferibili solo a ieri. Chi riceve sms positivo compili il modulo'


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !

L'alto numero di casi nuovi positivi diffuso oggi è si riconducibile ad un andamento dell'epidemia in crescita ma anche ad altri fattori eccezionali tra cui il recupero dei ritardi nell'analisi dei tamponi fatti nei giorni scorsi. Rispetto ai ritardi nel tracciamento c'è un elemento che ha frenato l'attività, nonostante l'introduzione dell'sms per comunicare tempestivamente la positività. Solo un terzo di coloro che ricevono tale comunicazioni compilano, come richiesto, il modulo a disposizione sul sito dell'Ausl che consente di fare scattare il periodo di quarantena. Se questo passaggio non viene svolto dalla persona interessata è il dipartimento di sanità pubblica a farlo telefonando e questo comporta un allungamento dei tempi

Sono alcune considerazioni espresse oggi da Davide Ferrari, direttore del Dipartimento di Sanità pubblica dell'Ausl di Modena nel corso di un incotro stampa che l'Azienda ha ritenuto opportuno convocare al fine di inquadrare i dati diffusi oggi relativo all'andamento dell'epidemia in provincia di Modena

Un numero di casi molto superiore alla media degli ultimi giorni, che pure evidenzia una importante crescita dei positivi sul territorio. I 569 nuovi casi comunicati oggi in provincia di Modena sono probabilmente riferibili all’aumento del numero di tamponi effettuati giornalmente che ha causato un rallentamento anche nella fase di refertazione e conseguente segnalazione dati negli applicativi regionali. Dunque i dati riportati oggi risultano eccezionalmente alti, ma solo in un arco temporale più dilatato si potrà valutare se rappresentano il quadro reale dell’andamento della pandemia.

“Ciononostante – dichiara il direttore – non possiamo sottovalutare l’impennata dei contagi segnalata anche a livello nazionale in questi giorni: i cittadini devono continuare a rispettare attentamente tutte le misure previste, non solo la mascherina ma l’igiene delle mani e il distanziamento, e rispettare le indicazioni nazionali relative alla limitazione dei contatti sociali. A livello domestico, nell’ambito familiare appunto, si rileva la maggior parte di contagi. Per questo è molto importante, al momento della notifica di positività, porsi immediatamente in isolamento dai propri familiari conviventi”.

Rispetto ai ritardi nel tampone e nei tracciamenti, l'Ausl ha rinnovato l'impegno a recuperare 'grazie anche all’importante lavoro del Dipartimento interaziendale di Medicina di Laboratorio, ma è necessario che i cittadini, in attesa dell'esito, si pongano in autoisolamento.

Da qui l'appello alla compilazione del form nel momento della notifica della positività via sms

Ciò consente al cittadino, attraverso il Medico di medicina generale, di potersi astenere dal lavoro secondo le norme previste, in attesa della chiamata dei contact tracer per l’avvio dell’indagine epidemiologica.

“Attualmente sono infatti 3107 i casi positivi al domicilio, mentre il 14 aprile, giorno di picco nella prima emergenza, erano 2120 – chiarisce Ferrari –. La sanità sta facendo il massimo sforzo possibile per la gestione dei casi positivi che dal punto di vista dell’assistenza domiciliare e della sorveglianza sanitaria è molto più impegnativa rispetto alla fase emergenziale dello scorso marzo. Stiamo facendo tutti gli sforzi organizzativi per far fronte ai ritardi e per cercare di contattare tutti nei tempi più brevi possibili. Non possiamo che chiedere ai nostri cittadini di aiutarci nel proteggere in tutti i modi le nostre comunità”.




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa

Pressa Tube - Articoli Recenti
Di Maio in seggio emiliano blindato ..
Il video di allora: 'Io col partito che in Emilia Romagna toglieva i bambini alle famiglie ..
30 Luglio 2022 - 20:24
Pd regala collegio sicuro in Emilia a..
'Credo che Luigi Di Maio sia stata la persona che più ha compreso potenzialità e gli ..
30 Luglio 2022 - 19:51
'Con alleanza centro-destra ..
Golinelli (Lega): 'Sinistra smentita, in tre ore accordo trovato'. Il sindaco PD Lepore ..
29 Luglio 2022 - 09:01
Violenza e maltrattamenti in ..
Con Francesca Tilocca, comandante della Compagnia Carabinieri di Sassuolo. il quadro, in ..
27 Luglio 2022 - 00:34
Pressa Tube - Articoli più letti
Esplodono i contagi: è il fallimento..
Si continua viceversa la caccia al no-vax (il quale per ora continua a non infrangere alcuna..
29 Dicembre 2021 - 12:03
No al green pass, lavoratori uniti: ..
'L'articolo 1 della Costituzione oggi viene superato da un decreto che subordina il diritto ..
01 Ottobre 2021 - 21:13
'Green Pass, traditi da Stato e ..
I lavoratori di CNH senza Green Pass, a cui è negata la mensa, hanno ricevuto la ..
23 Settembre 2021 - 13:17
'Non tornerò al lavoro finchè sarà..
La testimonianza di Maria Sole Lanè, referente del gruppo 'La gente come noi' Emilia ..
24 Marzo 2022 - 12:08