Omnispower
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Omnispower
rubrichePressa Tube

'Subito 15 miliardi, o tante imprese chiuderanno prima delle elezioni'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Azione lancia la squadra dei candidati modenesi e illustra le misure urgenti e di medio periodo per il caro energia, poi stoccata a PD, sinistra e Verdi: 'Candidano chi è contro i rigassificatori e gli interessi delle aziende'


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
'Secondo Letta un voto a noi è un voto alla Meloni, secondo la Meloni è un voto alla sinistra. E’ abbastanza bizzarro che nel giorno in cui Angelo Bonelli dice a Stefano Bonaccini che bisogna fermare anche il rigassificatore di Ravenna dopo aver fermato Piombino'.

Siamo a Palazzo Europa, a Modena. Prima di illustrare le proposte immediate e di medio periodo per affrontare e superare la crisi energetica, Matteo Richetti non risparmia stoccate alla sinistra e al PD, rispondendo alla nostra domanda se Azione è da considerare più una spina nel fianco per il centro destra che per il centro sinistra.

'Dico solo che ci vorrebbe coerenza. Come si fa a dire di stare dalla parte delle imprese e e poi candidare Bonelli che dice no al rigassificatore di Ravenna e ha detto no anche al parco eolico di Montecreto? Oggi le aziende in crisi che voterebbero la sinistra voterebbero Bonelli che dice no a quello che potrebbe salvarle.

Poi c'è Soumahoro, il candidato nelle liste PD in quota Sinistra Italiana, che va davanti al sacrario della Ghirlandina a onorare i caduti per la libertà e la liberazione e allo stesso tempo sta in un partito che ha detto no alla protezione Nato a paesi che vorrebbero difendersi dall'invasione della russa. Lo ripeto, è questione di coerenza, quella che altri non hanno e che noi abbiamo dimostrato di avere attraverso la scelta di candidati competenti. Da Calenda a Renzi fino ad arrivare ai candidati sui territori come quello di Modena'

Oltre a Matteo Richetti, Naike Gruppioni, Giampiero Veronesi e Carmela De Troia, candidati nel Collegio plurinominale ER P02 alla Camera
Poi Andrea Cangini e Claudio Prandi, candidati nel Collegio plurinominale ER P01 al Senato; Claudia Cicolani, candidata nel Collegio uninominale ER P04 alla Camera; Chiara Caselgrandi, candidata nel Collegio uninominale ER U02 al Senato.

Nel merito delle proposte, tre quelle immediate, necessarie per fronteggiare lo tzunami che si abbatterebbe sul tessuto industriale e, in cascata, sociale. 'Esco da una ceramica che non ha ripreso la produzione e sta usufruendo della cassa integrazione. E se non riceverà aiuti non riaprirà perché il costo del gas sarebbe maggiore del valore della produzione. Tre le nostre proposte immediate: dividere il costo dell'energia a seconda delle fonte di produzione, da rinnovabile o altro. 'Il prezzo - afferma Richetti - non può essere unico per energia prodotti con materie e costi diversi. Poi chiediamo che il governo metta 15 miliardi, come ha fatto con il Covid, per fronteggiare l'emergenza del caro energia. Bisogna stabilire che chi paga l'energia più di una soglia, e oggi la soglia è superata di tre volte, deve essere sicuro di avere la parte in eccesso compensata dallo Stato. Attraversi, appunto, quei 15 miliardi. Poi i rigassificatori. Necessari per compensare quella parte di gas che manca ancora all'appello. Da un lato gli accordi di Draghi per i nuovi approvvigionamenti ne garantiscono 33 miliardi di metri cubi. A questi vanno uniti i 12 già stoccati nelle riserve. Ne mancano un paio da recuperare attraverso i rigassificatori. Per garantire la produzione e per evitare razionamenti.

Gi.Ga.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Pressa Tube - Articoli Recenti
Segretario Pd: 'Pace in Ucraina? ..
Una sala piena ieri sera ha fatto da cornice all'incontro promosso a Modena da La Pressa sul..
13 Gennaio 2023 - 07:30
San Cesario: sversamento anomalo nel ..
La segnalazione filmata dal consigliere comunale Mirco Zanoli ha generato il pronto ..
13 Gennaio 2023 - 01:53
Tranquilla permanenza in serie B e il..
Allo stadio Braglia il presidente parla alla stampa e risponde alle domande sul futuro. ..
13 Gennaio 2023 - 01:18
'Caro carburante, discorso premier: ..
Cinzia Franchini (Ruote Libere): 'Per questi imprenditori, spesso monoveicolari, la prima ..
11 Gennaio 2023 - 14:51
Pressa Tube - Articoli più letti
Esplodono i contagi: è il fallimento..
Si continua viceversa la caccia al no-vax (il quale per ora continua a non infrangere alcuna..
29 Dicembre 2021 - 12:03
No al green pass, lavoratori uniti: ..
'L'articolo 1 della Costituzione oggi viene superato da un decreto che subordina il diritto ..
01 Ottobre 2021 - 21:13
'Green Pass, traditi da Stato e ..
I lavoratori di CNH senza Green Pass, a cui è negata la mensa, hanno ricevuto la ..
23 Settembre 2021 - 13:17
'Non tornerò al lavoro finchè sarà..
La testimonianza di Maria Sole Lanè, referente del gruppo 'La gente come noi' Emilia ..
24 Marzo 2022 - 12:08