È giusto o sbagliato fare un regalo ai propri bambini per la promozione a scuola?
Ozonoterapia 2
Radio Birikina
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Ozonoterapia 2
rubricheSpazio alle Imprese

È giusto o sbagliato fare un regalo ai propri bambini per la promozione a scuola?

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ogni famiglia deve darsi le proprie linee guida, che sono fortemente legate al metodo educativo dei genitori


È giusto o sbagliato fare un regalo ai propri bambini per la promozione a scuola?
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Mancano diversi mesi alla fine dell’anno scolastico. Nonostante ciò, può essere sempre utile parlare di un dilemma a dir poco annoso: regalo sì o regalo no al bambino che è stato promosso? Rispondere a questa domanda vuol dire chiamare in causa due schieramenti radicalmente opposti tra loro.
Il primo vede in primo piano la posizione di chi considera sbagliato esaltare un momento che ha visto, di fatto, il bambino fare il proprio dovere di studente diligente.
Il secondo, invece, approva l’idea del regalo, che considera come un modo, da parte dei genitori o di altri adulti di famiglia, di esprimere il proprio orgoglio e la propria gioia per l’obiettivo raggiunto.
In merito alla seconda posizione descritta, ossia quella a favore, è doverosa una precisazione.


Un regalo per la promozione non deve essere necessariamente un oggetto come un giocattolo; infatti oggi esiste la possibilità di organizzare ogni genere di evento ludico – basti pensare alla festa in una beauty SPA per bambine descritta nel sito Beautyparty.it – e questo dà modo ai genitori di premiare i propri figli con un'esperienza divertente e gratificante.
Dato per assodato questo aspetto, non resta che chiedersi effettivamente quale sia la posizione giusta.
Non esiste! Ogni famiglia, infatti, deve darsi le proprie linee guida, che sono fortemente legate al metodo educativo dei genitori e, non dimentichiamolo mai, anche alle loro esperienze passate.
Nei frangenti in cui si opta per il dono, il consiglio è quello di orientarsi, per quanto possibile, verso oggetti di entità economica contenuta. Sì, hai capito benissimo: è opportuno evitare regali costosi, come per esempio lo smartphone.


Elogiare e motivare il proprio figlio che ha ottenuto un risultato a scuola è importante, ma è bene tenere sempre presente il fatto che l’obiettivo è quello di premiare l’impegno, non il voto, il numero sulla carta.
Il primo, infatti, è la base e non è sempre collegato al secondo. La sua presenza, però, è cruciale in quanto denota un atteggiamento maturo nei confronti dello studio, visto come percorso di crescita e non come una rincorsa al voto più alto.

Regali ideali dopo una promozione


Nelle righe precedenti, abbiamo fatto cenno a una tipologia di regalo esperienziale che può avere il suo perché dopo una promozione.
Un’altra alternativa degna di nota è l’uscita a cena con la famiglia, ma anche il classico fine settimana fuori porta.
Tutte le alternative menzionate sono contraddistinte da un tratto comune: la spesa contenuta o l’esperienza, la possibilità di passare del tempo assieme.
Quest’ultimo punto merita particolare attenzione. Se si ha intenzione di fare un regalo indimenticabile al proprio figlio che è stato promosso e, nel contempo, non si ha voglia di esagerare e di costruire nella sua mente un collegamento tra i voti e i doni materiali, si può puntare proprio sul tempo che, oggi come oggi, in famiglia viene sempre rincorso.
Il già citato week end fuori porta dopo la promozione può rivelarsi un’opportunità sia per consolidare i rapporti familiari, sia per aiutare il giovane alunno a scoprire nuove passioni o a cementare quelle che ha già. 

Coinvolgere nonni o altri parenti: sì o no?

Nell’eventuale regalo per la promozione, è il caso di coinvolgere nonni o altri parenti? Come già detto, la scelta dipende dall’orientamento educativo della famiglia e dalla disponibilità economica.
Un aspetto sul quale, però, non si deve transigere riguarda la coerenza rispetto alle indicazioni dei genitori. Se si è contrari, come diade genitoriale, a regalare per la promozione oggetti come lo smartphone, non ha senso permettere di farlo ai nonni perché la scelta del dono spetta a loro.
Si mette in primo piano un messaggio sbagliato, convincendo il giovane studente della possibilità di eludere le regole genitoriali rivolgendosi ai nonni.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Radio Birikina

Whatsapp
Spazio alle Imprese - Articoli Recenti
Quali sono i fiori più belli da regalare alla persona che si ama
I fiori sono una delle forme più antiche e universali di espressione romantica
10 Giugno 2024 - 10:34
Compro oro fraudolenti: come essere sicuri nella vendita di oro e gioielli usati
Il settore della compravendita di oro e metalli preziosi usati è soggetto a una rigida ..
07 Giugno 2024 - 13:42
Quanti siti web esistono? Il numero è sorprendente
Se il sito creato da Tim Berners-Lee è stato il primo al mondo, non ci sono voluti molti ..
06 Giugno 2024 - 23:14
Arredo mensa sicuro e funzionale per scuole, aziende e spazi pubblici
È importante utilizzare materiali eco-compatibili e processi di produzione sostenibili, ..
06 Giugno 2024 - 13:54
Spazio alle Imprese - Articoli più letti
Roadhouse Restaurant: apre nuovo locale a Rovereto, in Trentino
Nei primi otto mesi?dell'anno sono stati?14 i nuovi ristoranti aperti dal gruppo Cremonini
18 Settembre 2019 - 17:09
Azienda agricola Cavazzuti, tradizione e cura per produrre eccellenza
Prima tappa del nostro viaggio che insieme a Confagricoltura Modena ci porterà in dieci ..
12 Aprile 2018 - 10:40
Quali sono gli psicologi più richiesti?
Un professionista di questo tipo deve formarsi in maniera praticamente costante, in modo da ..
16 Giugno 2023 - 06:00
Azienda agricola Giovanni Solmi, storia e futuro della ciliegia IGP
Quarta tappa del nostro viaggio nel mondo delle aziende Confagricoltura Modena, eccellenze ..
24 Luglio 2018 - 00:20